Spot in TV | Fedez scuote Vodafone per la nuova offerta


Spot in TV | Fedez scuote Vodafone per la nuova offerta. La compagnia telefonica ha scelto il rapper milanese per lanciare Vodafone Shake it easy, un'offerta carica di giga, dedicata agli under 30 e ai nuovi clienti. La nostra analisi dello spot


Dai 30 Gb agli 80Gb a disposizione – in base alle scelte in fase di attivazione – per esser sicuri di non dover provare la sensazione di rimanere isolati.

Nasce per contrastare le proposte aggressive di alcuni operatori virtuali e punta anche a garantirsi appeal tra i giovani, come dimostra pure la navigazione illimitata prevista sui social network, le app di messaging e di streaming musicale.

Del tutto coerente, dunque, la scelta di affidarsi ad un volto come quello del rapper Fedez per la campagna promozionale. Con un messaggio semplicistico se pensiamo alle aspirazioni di vita diffuse, ma efficace nell’impatto che riesce ad avere.

Lo spot tv in onda da tre settimane è un inno alla tendenza dei ragazzi a vivere appieno e senza troppe fisime le situazioni in cui si trovano. A credere nel futuro con ottimismo, una terra promessa a cui chiedere il massimo e da conquistare con la massima libertà di espressione di sé. La versione rivista del celebre “Take it easy”.


Uno slancio da cui conseguono la praticità e la vitalità nei momenti in cui c’è da divertirsi o impegnarsi con agilità e leggerezza a rendere adeguata una situazione non proprio invidiabile.
La canzone “Dance, shake, move” di Mason è perfetta per sottolineare questo spirito.

Nella prima scena, Fedez è seduto con amici al tavolo di un ristorante che sembra essere di lusso, quando il cameriere gli porta la cena. Il piatto, però, contiene solo un gamberetto. Per quanto sia accomodato ad arte su una salsa verde e il suo sapore possa essere speciale, al rapper non basta.
Si sgranchisce le dita, agita il piatto con un movimento deciso però semplice e uno scossone vigoroso del tavolo gli riconsegna una pizza, come per magia. All’aspetto, comunque gustosa e di ottima fattura, ma di sicuro più indicata per la sua fame e meno impegnativa. Easy, no?

La seconda scena ci presenta Fedez impegnato a sfidare un amico alla console.

Si accanisce con insistenza sul joystick, perché è in difficoltà – il ghigno divertito e soddisfatto del compagno di gioco è inequivocabile – fino a quando non poggia una mano sulla spalla dell’amico per scuoterlo e trasformarlo nella nonna, evidentemente più facile da battere.

Poi è un ragazzo in vacanza al mare con gli amici e le amiche, costretto ad intervenire quando uno di loro arriva alla guida di una Fiat 126, con cui dovrebbero uscire tutti insieme.

Ancora una volta, è il suo scuotimento magico a trasformarla in una Cadillac cabrio, splendente e pronta per godersi le strade costiere con i capelli al vento e la sensazione di rilassante libertà.

Infine, il rapper arriva in un locale per fare serata, ma il responsabile della sicurezza lo blocca all’ingresso. È vestito troppo casual, il suo outfit non è adatto alla serata ed ha bisogno di un nuovo ‘shake’ per cambiarlo con uno smoking perfettamente in tiro.

È subito dopo che Fedez prende lo smartphone e lo scuote, per ottenere la stessa trasformazione miracolosa: l’attivazione della Vodafone Shake it easy.

“La libertà inizia con uno shake” dice la voce fuori campo per sottolineare la svolta promessa dalla nuova offerta telefonica.

Dopo l’illustrazione dell’offerta, Fedez ricompare come protagonista di una beffa. La nonna, con la quale pensava di spuntarla più agevolmente ai videogiochi, è riuscito a batterlo ed esulta più felice che mai, mentre lui si abbandona sconfortato sul divano.

Lo spot si chiude con lo stesso rapper, ancora in smoking, a ribadire il concetto con uno slogan: “Il futuro è straordinario. Ready?”.

Ad una prima visione, quella di Vodafone shake it easy è una pubblicità che riporta in scena il testimonial al servizio del prodotto, concedendo solo la sua popolarità, senza puntare a meccanismi identificativi.

Fedez che dopo aver, di fatto, impersonato sé stesso in altri spot – come quello dei nuovi smartphone Samsung – torna come protagonista della più classica delle campagne.

In effetti, è uno spot semplice, il cui obiettivo è unicamente il lancio di una nuova offerta in modo chiaro, diretto, brillante ed efficace.

Senonché, dell’offerta Shake it easy viene suscitato lo spirito che è in grado di generare, più ancora della sua convenienza. Certo, ci sono i tanti giga, la navigazione illimitata, le telefonate, ma all’interno dello spot se ne parla per pochi secondi.
Contano di più la libertà, la risolutezza, lo slancio, il divertimento, l’espressione di sé.

Ed è in quest’ottica che si comprende come Fedez, in realtà, regali più del semplice volto alla compagnia telefonica. Mette a disposizione la sua vita perennemente rappresentata sui social network – insieme a quella della moglie Chiara Ferragni e del piccolo Leone – per evocare la possibilità che Vodafone Shake it Easy regala di avvicinarsi, pur con un passo al limite dell’impercettibile, alla vita di cui lui si è reso protagonista e a cui molti guardano con ammirazione.

Tanto che Vodafone ha pensato anche ad un evento esclusivo con Fedez, una vera festa riservata ai clienti che si terrà l’8 luglio all’Arenile di Bagnoli. Chi parteciperà al concorso può aspirare in una partecipazione alla serata in cui si esibiranno sia il rapper che il Dj Damante. Basta scuotere, dice Vodafone. Easy.

Una riduzione a pochi, semplici elementi delle tante aspirazioni possibili da parte di una persona.

Funzionale, all’interno del contesto pubblicitario, a rendere l’idea del cambiamento positivo che il prodotto può generare. Ma semplicistica nel racchiudere la realizzazione personale in uno schema fatto di qualche superficiale espressione dell’affermazione di sé.



0 Replies to “Spot in TV | Fedez scuote Vodafone per la nuova offerta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*