#CR4 – La Repubblica delle donne | 16 gennaio 2019 | in diretta


#CR4 - La Repubblica delle donne | 16 gennaio con Rocco Hunt e Lello Arena. Una puntata dedicata al significato del Sud


Piero Chiambretti ricorda a tutti, nell’anteprima del programma, che oggi si parlerà del Sud.

Il presentatore introduce le ministre della puntata : Alda D’eusanio, Annalisa Chirico, definita la donna del momento sia da Chiambretti che dalla rivista “.Chi”. C’è anche Francesca Barra e Lori Del santo.

Dopo che l’ex concorrente del GFVip racconta della sua vita privata, Piero chiama in studio il presidente della repubblica delle donne, Cristiano Malgioglio.

Il presidente ed il conduttore giocano con i doppi sensi, parlando di dolci tipicamente siciliani. Finalmente viene introdotto il tema della puntata. La prima ospitre è Azzurra Barbuto che su Libero scrive “comandano i terroni” riferndosi alle cariiche ricoperte in politica.

La giornalista racconta che per ciò che ha detto è stata duramente attaccata ma in realtà anche lei è del sud el o ha spiegato nel suo pezzo. Azzurra afferma di aver scritto tutto con orgoglio ma nonostante ciò è stata fraintesa ed ha dovuto subire pesanti minacce ed offese.

Piero Chiambretti manda in onda un video realizzato da un campano che ha voluto dire delle cose dopo aver letto l’articolo. Il signore, protagonista del video accusa la giornalista con veemenza di essere una rinnegata appartenente ad un giornalista leghista.

Dopo aver chiuso il primo argomento, Chiambretti manda in onda un video di Tony Damascelli che ci illustra “cosa è il Sud”. Il messaggio del servizio è che Nord e Sud insieme formano un paese e solo sulla bussola stanno all’opposto.

Una volta tornati in studio, Piero da la linea ad Iva Zanicchi, “la ministra in trasferta” al teatro Ciak di Milano. La cantante dice di essere del nord ma di dire di avere origini del Sud quando va all’estero.

Piero congeda momentaneamente Iva e poi introduce Raffaello Arena. L’attore dice di capire il senso dll’articolo della Barbuto. Per omaggiare l’ospite ma soprattutto per mostrare come Massimo Troisi scherzava sui luoghi comuni del Sud, va in onda un pezzo del film “Ricomincio da tre”.

Il secondo blocco della puntata riprende con la domanda “il Sud dov’è?”. Piero Chiambretti si collega con un grande esponente del Sud Italia, il sindaco di Napolii, Luigi De Magistris. Il politico di Napoli, rifiuta qualunque paragone con Salvini e ricorda con piacere una dedica che gli fece Pino Daniele nel 2011, definendolo pazzo con la sua celebre canzone, per essere diventato sindaco in questa maniera.

Chiambretti riporta le dichiarazioni di De Laurentis che spesso ha detto di voler far giocare il Napoli a Bari. De Magistris si dice sicuro che la società partenopea non si allontanerà mai dalla sua città.

Dopo la pubblicità si conclude l’argomento calcistico con la vicenda di Koulibaly e della sua vicenda di razzismo.

Piero Chiambretti chiede a De Magistris ed Arena se Roberto Saviano può essere considerato un rappresentante di Napoli ma entrambi rispndono di no. Il conduttore chiede ad Annalisa Chirico perchè non ha invitato il sindaco di Napoli ieri sera e lei afferma che per lei De Magistris non rappresenta un buon esempio di unione tra magistratura e politica. La Chirico accusa il sindaco di aver sfruttato la propria carriera giuridica per farsi pubblicità in politica. Gli animi si scaldano e De Magistris si dice contento di non essere stato presente ieri.

Piero Chiambretti congeda il politico chiedendo se riprenderebbe Gonzalo Higuain a Napoli e ricevendo un secco no.

Piero Chiambretti intervista Raffaello Arena, chiedendo diverse cose a partire dai suoi programmi fatti con Raffaella Carrà, passando al suo incontro con Silvio Berlusconi ad Arcore e senza dimenticare le sue esperienze sul set con Sordi e Tognazzi.

In studio entra Rocco Hunt con il suo nuovo singolo. Piero racconta che aveva lasciato Hunt che aveva vinto la competizione per le nuove promesse di Sanremo ed ora lo ritrova addiritura Papà.

Chiambretti racconta che la redazione ha “googlato” la parola “Napoli” e le prime risposte sono state “Camorra”, “pizza e mandolino” “lavoro” e “razzismo”

Piero Chiambretti prima di congedare i due ospiti, introduce Ines Trocchia, modella molto famosa all’estero ma poco conosciuta in Italia. La ragazza spiega che secondo lei non è nota nella nostra penisola perchè da noi attrae di più la modella slanciata e dai tratti nordici. Le ministre appoggiano il pensiero di Ines dicendo che oltre alle donne dai tratti nordici, in Italia attrae molto la bellezza sudamericana.

Dopo la pausa pubblicitaria, Piero introduce Alfonso Signorini che da subito sfoggio delle sue conoscenze in tema di gossip raccontanto che la D’eusanio, durante una cena con il casting dell’Isola dei famosi ha fatto molti complimenti a Simona Ventura davanti ad Alessia Marcuzzi.

Si ritorna a parlare con Ines Trocchia e della chirurgia estetica. Piero prende in giro Andrea Iannone che si è fatto ritoccare le labbra ed il naso. Alfonso racconta che il motociclista ha detto dii essere stato costretto a rifarsi le labbra perchè è caduto dalla moto.

Piero fa fatica a tenere a bada tutti i presenti e lo fa dando la parola a Signorini che mostra dele immagini di celebrità che sono molto cambiate nel tempo grazie alla chirurgia estetica, anche se non tutti lo ammettono. Tra le celebrità passate in rassegna ci sono : Claudio Baglioni, Lilli Gruber, Ilary Blasi, Simona Ventura e Flavio Briatore.

Chiambretti si collega per l’ultima volta con Iva Zanicchi che tra due giorni festeggierà il compleanno. La cantante rivela di essere del 1940 e racconta anche alcuni aneddoti privati suoi e del suo compagno.

Piero saluta Iva Zanicchi e ricorda che oggi si è tenuta la finale di Supercoppa italiana tra Juventus e Milan a Gedda. Per questo fa entrare Rosalia Porcaro che chiude in bellezza la puntata con una divertente parodia della figura femminile musulmana,



0 Replies to “#CR4 – La Repubblica delle donne | 16 gennaio 2019 | in diretta”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*