Domenica in puntata 19 novembre ancora più ridimensionata Benedetta Parodi


L'andamento del contenitore festivo di Rai 1 che cerca un'identità non ancora trovata.


Domenica in cerca disperatamente degli aggiustamenti, puntata dopo puntata. E’ accaduto anche nell’appuntamento di oggi, 19 novembre, con un rafforzamento della prima parte dedicata all’infotainment, un ridimensionamento ulteriore degli spazi in cui compare Benedetta Parodi, un tentativo di dare finalmente ai componenti del cast, ruoli ben determinati.

Intanto è apparso, nella puntata di oggi Maurizio Battista a supporto degli spazi comici molto mediocri finora visti. Purtroppo il livello qualitativo non si è alzato con il suo intervento. Segno evidente che anche l’aspetto comico deve essere rivisto integralmente. Carente anche la solita monotona e stantia imitazione di Carlo Conti fatta da Leonardo Fiaschi e la new entry della scorsa settimana Mamma Orsa (Marco Marzocca) che interpreta una astrologa sui generis.

Come accade già da qualche settimana, Cristina Parodi apre la puntata del contenitore con un caso di attualità finito sotto i riflettori durante la settimana. La Parodi senior continua a cavalcare le presunte molestie sessuali confessate da attrici italiane e subite da parte di registi e produttori. Per discuterne apre la puntata con Randy Ingerman che esprime molti dubbi su come è stata gestita la “bufera molestie sessuali” in Italia e all’estero. In particolare la Parodi propone un’intervista con Rossella Izzo direttore della Actor’s Planet,  Scuola di Cinema e Teatro di Roma diretta da Rossella Izzo ed operativa presso la LUISS di Roma. La Izzo ha riferito di giovani studentesse che avrebbero ricevuto molestie da Fausto Brizzi docente della scuola.

La Ingerman torna, nella seconda parte, per raccontare la sua storia di donna che ha scoperto a 40 anni di soffrire di epilessia. Un male che ha ridotto la sua attività professionale e condizionato la sua vita personale.

La puntata è stata infarcita di ospiti che si sono susseguiti, ognuno con le proprie competenze artistiche, nel tentativo di conferire alle tre ore del contenitore festivo, un’immagine più credibile. Si è puntato, soprattutto, sui gusti del pubblico più anziano. In quest’ottica sono arrivati nel salotto delle Parodi, Iva Zanicchi che ha duettato con Claudio Lippi dal quale è stata anche intervistata, Serena Rossi che, reduce dalla conduzione di Celebration su Rai1 è al cinema con il film Caccia al tesoro, Vanessa Incontrada in promozione con la serie Scomparsa di cui è protagonista con Giuseppe Zeno su Rai1 e Tullio Solenghi che ha ricordato Anna Marchesini.

Presente anche Walter Nudo nel nuovo ruolo artistico di cantante.

Benedetta Parodi è stata drasticamente ridimensionata. E’ arrivata in studio, o meglio in cucina solo alle 16.00. Il restringersi degli spazi della Parodi junior, soprattutto ai fornelli, fa intuire un tentativo continuativo di eliminarli definitivamente. Tutto il peso della puntata si è riversato su Cristina Parodi che non ha mai perso lo stile de La vita in diretta o di Verissimo di cui è stata padrona di casa.



0 Replies to “Domenica in puntata 19 novembre ancora più ridimensionata Benedetta Parodi”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*