Art Rider serie tv con Andrea Angelucci su Rai 5


Nuova serie prodotta da Rai Cultura in onda per sei settimane. Conduce Andrea Angelucci.


In prima serata su Rai 5  va in onda la serie tv Art Rider, condotta da Andrea Angelucci. Giovane e dinamico archeologo, eclettica guida turistica e imprevedibile travel designer.

Arte, avventura e la competenza di Andrea Angelucci portano alla scoperta dei luoghi più nascosti e sconosciuti – o spesso ignorati – della nostra Penisola. Il format originale di Gioia Avvantaggiato e Paolo Fazzini,è  prodotto da GA&A Productions in collaborazione con Rai Cultura.

Art Rider serie tv conduttore

Art Rider serie tv – puntate e format

Sei puntate, da 52 minuti l’una, nelle quali Andrea Angelucci intraprende un viaggio per scovare e raccontare l’arte nascosta che si cela dietro l’angolo. Nel piccolo paese vicino casa o fuori dagli itinerari solitamente battuti dai turisti. E come un moderno rider, porta nelle case degli italiani luoghi e capolavori simbolo della magnificenza italiana.

La nostra nazione infatti è talmente ricca di beni artistici che molti sfuggono anche all’occhio del visitatore più attento. Questi tesori raccontano lo splendore di epoche passate. Ma giacciono da secoli negli angoli più sperduti delle regioni italiane, in attesa di essere riscoperti e valorizzati.

Per individuare e raggiungere questi luoghi spesso avvolti da leggende non bastano zaino in spalla e buona volontà. Ma conoscenza della storia e del territoriospirito di avventura, adattamento e un pizzico di fortuna.

Avvicinarsi a questi tesori nascosti infatti spesso significa affrontare scalate, tempeste di neve, percorrere sentieri sconosciuti e trascorrere più di qualche notte dentro una tenda.

Inseparabile compagno di viaggio è il taccuino di Angelucci. Un diario di straordinaria bellezza nel quale Andrea disegna e dipinge i monumenti e alcuni dettagli delle opere d’arte che scopre durante il suo itinerario.

Gli itinerari delle varie puntate

Le puntate, con la regia di Francesco Principini e i testi di Paolo Fazzini e Chiara Vannoni, toccano varie location italiane. Tra queste Gabii e Subiaco, alla scoperta delle bellezze della valle dell’Aniene. E ancora Roma e Melfi, alla ricerca delle suggestioni d’Oriente tra le strade d’Italia, tra icone greche e mosaici bizantini.

Da Tagliacozzo alle cime del Gran Sasso con l’antica tradizione della transumanza, proclamata dall’UNESCO Patrimonio Mondiale Immateriale dell’Umanità. Dal Monte Amiata alla Valnerina, tra i boschi e le montagne incontaminate della Tuscia. Da Pietravairano a Cancello, per immergersi nelle acque del golfo di Napoli, alla ricerca dei resti della città sommersa di Baia.

E per finire, da Monte D’Accoddi a Sant’Antioco, alla scoperta della Sardegna, culla della civiltà nuragica e di un’antica tradizione fenicia, custodita da una donna.

Art Rider Andrea Angelucci

Art Rider – Chi è Andrea Angelucci

Andrea Angelucci è un giovane archeologo, guida turistica e travel designer con tanti interessi. Dagli sport estremi nella natura incontaminata ai concerti con il gruppo rock di cui è frontman.

Assieme all’archeologia, la sua più grande passione che lo accompagna sin dall’infanzia, il disegno. Andrea, infatti, non ama soltanto perdersi davanti alle opere d’arte. Ma, come un novello Bruce Chatwin, immortala tutte le meraviglie che scopre durante i suoi viaggi.

Il taccuino è il suo inseparabile compagno di viaggio, così ricco dei disegni che ha realizzato nelle sue avventure per il mondo. Tra Martin Mystère e Indiana Jones, Andrea è sempre in cerca delle “chiavi” segrete che gli possano aprire tesori dimenticati.

Tracce di civiltà millenarie che, ancora oggi, rappresentano un oceano sterminato di storie ed enigmi da svelare.



0 Replies to “Art Rider serie tv con Andrea Angelucci su Rai 5”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*