Connect with us

Film in tv

The Imitation Game film Rai Movie – trama, cast, finale

Il film racconta la storia di Alan Turing considerato uno dei padri dell'informatica.

Pubblicato

il

The Imitation Game film Rai Movie
Il film racconta la storia di Alan Turing considerato uno dei padri dell'informatica.
Condividi su

Rai Movie propone oggi il film dal titolo The Imitation Game. Si tratta di una pellicola di genere drammatico con atmosfere biografiche.

La produzione è degli Stati Uniti d’America, l’anno di realizzazione è il 2014 e la durata è di due ore circa.

The Imitation Game film attori

The Imitation Game film – regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Morten Tyldum. Protagonisti principali sono Alan Turing e Joan Clarke interpretati rispettivamente da Benedict Cumberbatch e Keira Knightley. Nel cast anche Matthew Goode nel ruolo di Hugh Alexander.
Le riprese si sono svolte in Inghilterra, in particolare a Sherborne nella contea del Dorset.
La produzione è della Black Bear Pictures in collaborazione con FilmNation Entertainment e Bristol Automotive.
Il titolo originale è The Imitation Game.

The Imitation Game film dove è girato

The Imitation Game film – trama del film in onda su Rai Movie

Nel pieno della seconda guerra mondiale, il brillante matematico Alan Turing decide di mettere le proprie capacità al servizio del governo del suo Paese, la Gran Bretagna. L’obiettivo è far terminare il conflitto quanto prima, collaborando all’operazione, ad alto livello di segretezza, di decrittazione dei messaggi segreti nazisti, codificati con la macchina denominata Enigma.

Metodico e silenzioso, Turing si presenta al colloquio e convince il comandante Alastair Denniston, dimostrando le sue capacità, ad assumerlo nonostante non conosca il tedesco, ma i primi dissapori cominciano a manifestarsi quando comprende che non dovrà lavorare da solo, ma con altre brillanti menti matematiche.

Caratterialmente solitario e pignolo sul lavoro, Turing comincia a diventare antipatico ai suoi collaboratori e al suo capo Hugh Alexander (campione nazionale e maestro di scacchi). Decifrare i codici codificati della macchina Enigma è una missione ritenuta impossibile da chiunque, in particolare dalle autorità britanniche, in quanto si tratta di un dispositivo estremamente complesso, che presenta un’enorme quantità di possibili chiavi di codificazione dei messaggi, e i tedeschi cambiano la chiave di codificazione ogni 24 ore, allo scoccare della mezzanotte di ogni giorno.

Placatisi i dissapori, grazie ai consigli di Joan ad Alan, i membri del gruppo di lavoro si stringono attorno a lui chiedendo altro tempo (un mese) per permettere a “Christopher” (questo il nome della macchina, scelto da Alan in quanto era il nome di un suo carissimo amico e compagno di scuola morto precocemente a causa di una malattia) di funzionare, e ottenendolo.

Spoiler finale

Per evitare che Joan venga richiamata a casa dai genitori, i quali vogliono farla sposare e farle formare una famiglia, Turing le chiede, senza vero interesse, di sposarlo, anche per assicurarsi più a lungo la preziosa collaborazione della donna nel progetto, e lei accetta; fino a questo momento Turing, però, non ha mai rivelato a nessuno di essere, in realtà, omosessuale. Scoperto il segreto dell’uomo, Joan sembra non interessarsene, neppure quando Turing lo usa come scusa per cercare di allontanarla dall’ambiente, che ritiene essere troppo pericoloso per una donna; Joan non vuole sentire ragioni e vuole tenersi stretto quell’incarico, in quanto il più importante della sua vita.

Dopo diversi anni dalla missione Enigma e dalla conclusione del conflitto mondiale, le autorità indagano su Turing e sulla sua omosessualità, comportamento al tempo considerato reato e punito molto severamente.

Turing viene scoperto, isolato e condannato per atti osceni, e gli vengono date due possibilità: essere incarcerato oppure sottoporsi ad una pesante terapia ormonale, la castrazione chimica. Di queste due possibilità Alan sceglie la seconda. Qualche tempo dopo, Joan va a trovarlo e lo rincuora, vedendolo fortemente svilito e depresso (addirittura non riesce a tenere in mano la matita per risolvere un cruciverba), raccontandogli di essersi sposata con un militare. Nei commenti in coda al film si viene a sapere che il 7 giugno 1954 Alan si è suicidato all’età di 41 anni.

Lo spettatore inoltre viene informato che, se i messaggi di Enigma non fossero stati decifrati, la guerra sarebbe potuta durare per altri due anni provocando milioni di ulteriori vittime, che le informazioni relative al lavoro svolto da Turing con i colleghi furono tenute segrete per i 50 anni successivi e che nel corso dei decenni molti studiosi hanno compiuto ricerche su quelle che all’epoca venivano chiamate macchine di Turing e che al giorno d’oggi sono note come computer.

The Imitation Game film finale

The Imitation Game film – il cast completo

Di seguito il cast del film The Imitation Game e i rispettivi personaggi interpretati dagli attori

  • Benedict Cumberbatch: Alan Turing
  • Keira Knightley: Joan Clarke
  • Matthew Goode: Hugh Alexander
  • Mark Strong: Stewart Menzies
  • Charles Dance: comandante Alastair Denniston
  • Allen Leech: John Cairncross
  • Matthew Beard: Peter Hilton
  • Rory Kinnear: detective Nock
  • Alex Lawther: Alan Turing da giovane
  • Jack Bannon: Christopher Morcom
  • Victoria Wicks: Dorothy Clarke
  • David Charkham: William Clarke
  • Jack Tarlton: Charles Richards
  • Tuppence Middleton: Helen
  • James Northcote: Jack Good
  • Steven Waddington: sovrano Smith
  • Andrew Havill: professore
  • Laurence Kennedy: rettore
  • Ilan Goodman: Keith Furman

Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it