Connect with us

Informazione

Stasera in tv 1 dicembre 2019 – i programmi in onda

I programmi in onda sulle reti pubbliche, private, del digitale terrestre e della piattaforma Sky

Pubblicato

il

I programmi in onda sulle reti pubbliche, private, del digitale terrestre e della piattaforma Sky
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 1 dicembre 2019. Continua la serie Pezzi unici su Rai 1 mentre si conclude La Caccia Monteperdido su Canale 5. Tornano Giletti su La7 e Che tempo che fa su Rai 2. Ecco nei dettagli quanto vedremo stasera 1 dicembre in tv.

Stasera in tv 1 dicembre 2019 – i programmi in onda sulle reti Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction Pezzi unici. Anche stasera due episodi: il primo s’intitola Le disgrazie non vengono mai sole. Vanni (Sergio Castellitto) è depresso perché Chiara è decisa a rendere definitiva la loro separazione. Anche Lapo è in crisi dopo che la madre, ex tossicodipendente, è uscita dalla comunità tornando nella vita del ragazzo. A seguire il secondo episodio, Le verità nascoste.

Su Raidue, alle 21.05, il talk show Che tempo che fa. Nuovo appuntamento con il programma condotto da Fabio Fazio con la collaborazione di Luciana Littizzetto e Filippa Lagerback.

Su Raitre, alle 21.25, il talk show In arte Ornella Vanoni. Torna in prima serata il programma di Pino Strabioli dedicato alle protagoniste della storia musicale, artistica e culturale del nostro Paese. Due le puntate previste: la prima dedicata a Ornella Vanoni, la seconda a Gianna Nannini. La Vanoni parla dell’infanzia, dei suoi amori e delle sue scelte artistiche.

Su Italia 1, alle 21.10, l’attualità con Le Iene Show. Questa sera al timone del programma di Davide Parenti dovrebbe esserci il trio femminile: Roberta Rei, Veronica Ruggeri e Nina Palmieri.

Stasera in tv 1 dicembre 2019 – programmi su La7 e canali digitali

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Nel talk di Massimo Giletti prosegue il viaggio nel mondo della canzone popolare napoletana e dei suoi presunti legami con la camorra. Di recente la troupe della trasmissione è stata aggredita a Napoli al concerto di Tony Colombo.

Stasera in tv 1 dicembre 2019 - Bruno Barbieri 4 Hotel

Su Tv8, alle 21.30, il reality Bruno Barbieri – 4 Hotel. Lo chef Bruno Barbieri approda in Umbria per confrontare altri 4 hotel di questa regione. A chi riceverà il gradimento più alto andrà l’assegno di 5000 euro.

Su Spike, alle 21.10, il varietà Battistology. “L’erba del vicino è sempre la più verde”: Maurizio Battista ci spiega perché l’Italia non ha nulla da invidiare a nessun altro Paese. Allo scopo incontra la categoria di lavoratori più invidiata in assoluto: i pensionati. Parla poi del matrimonio.

Stasera in tv 1 dicembre 2019 – film su Rai 4 Rai Movie Rete4

Su Rai 4, alle 21.10, il film drammatico del 2013, di Daniel Espinosa, Child 44 – Il bambino n. 44, con Tom Hardy. L’ufficiale della polizia segreta sovietica Leo Demidov decide di indagare sulla morte di un bambino, che un suo superiore ha fatto archiviare come incidente. Per lui il caso è più complicato.

Su Rai Movie, alle 21.10, il film commedia del 2014, di Jon Favreau, Chef – La ricetta perfetta, con Jon Favreau, SofìaVergara. Il cuoco Carl perde improvvisamente il lavoro. Così, assieme all’ex moglie, al migliore amico e suo figlio apre un chiosco ambulante. Riscoprirà la passione per la cucina e anche l’amore.

Su Rete 4, alle 21.25, il film thriller del 1993, di Andrew Davis, Il fuggitivo, con Harrison Ford. Rientrato a casa, il dottor Richard Kimble (Harrison Ford) trova un intruso in fuga e sua moglie Helen, ferita, che muore tra le sue braccia. L’uomo viene accusato di omicidio e condannato. Fuggito dal carcere, si mette sulle tracce del vero assassino, ma il federale Gerard (Tommy LeeJones) lo bracca.

Stasera in tv 1 dicembre 2019 – film su Rai Premium 20 Mediaset e Iris

Su Rai Premium, alle 21.20, il film commedia del 2014, di Bert Kish, Prigionieri in Paradiso, con Vanessa Marcil. Tess si reca a Puerto Rico nel tentativo di salvare la carriera, l’unica cosa importante della sua vita. Ma non tutto va per il meglio, finché incontra un uomo affascinante.

Su 20 Mediaset, alle 21.00, il film commedia del 2010, di Paolo Genovese, Immaturi, con RaoulBova, Ambra Angiolini. Costretti per un disguido a rifare la maturità, un gruppo di vecchi compagni di scuola si ritrova dopo vent’anni per studiare insieme. Tutti con i loro problemi da risolvere.

Su Iris, alle 21.00, il film drammatico del 2001, di Kevin Reynolds, Montecristo, con James Caviezel, GuyPearce. Vittima di un complotto, Edmond Dantès viene imprigionato nel Castello d’If. Dopo 13 anni riesce a evadere e, nei panni del conte di Montecristo, torna a Parigi per vendicarsi.

Stasera in tv 1 dicembre 2019 – film in onda su Sky

Su Sky Cinema Uno, alle 21.15, il film di fantascienza del 2019, di Rupert Wyatt, Captive State, con Ashton Sanders, John Goodman. Chicago 2025. Da dieci anni una razza aliena governa la Terra sottomettendo gli umani. Tra i sopravvissuti ci sono il giovane Gabriel e suo fratello Rafael che si è unito a un gruppo di ribelli.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2019, di Claudio Giovannesi, La paranzadei bambini, con Francesco Di Napoli. Alcuni quindicenni del Rione Sanità di Napoli, tra i quali Nicola, si fanno largo sulla scena criminale della città. Conosceranno, a loro spese, il sottile confine tra il bene e il male.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Le Ragazze tornano dal 17 giugno su Rai3 con tre puntate inedite

Tutte le anticipazioni sulla nuove tre puntate in onda sulla terza rete a partire dal 17 giugno. Le protagoniste.

Pubblicato

il

Le Ragazze Rai 3 Milena
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tornano da giovedì 17 giugno in prima serata su Rai3 Le Ragazze, con tre puntate inedite. Nuove storie raccontate da donne di diverse generazioni che ripercorrono le tappe più significative della loro esistenza. Sullo sfondo la storia del nostro Paese, i grandi cambiamenti sociali e di costume, le mode e la musica, colonna sonora dei giovani, dagli anni ‘40 a oggi.

La prima puntata

Nella prima puntata della nuova serie racconta la sua esperienza di ragazza degli anni ‘40 Teresa Vergalli, staffetta partigiana in Emilia durante la Seconda guerra mondiale. In seguito  è stata costantemente impegnata nelle organizzazioni femminili e nella lotta politica del PCI fino alla scelta di dedicarsi all’insegnamento dal 1975 in poi.

Segue il racconto intrecciato di due ragazze degli anni Sessanta. La prima è Stefania Casini, che nei suoi settantadue anni ha vissuto molte vite. Ha iniziato come attrice in film d’autore (Pietro Germi, Bernardo Bertolucci, Peter Greenaway, Dario Argento) e icona sexy alternativa del cinema anni ‘70. Per poi passare ai reportage da giornalista, alla regia e alla produzione di documentari.

La seconda è la ginecologa Maria Pia Marroni, che nel 1973, studentessa in una Napoli stravolta dall’irruento scoppio dell’epidemia di colera, si è impegnata in prima persona nella somministrazione dei vaccini.

Le Ragazze Rai 3 Diletta

Le altre storie

Dopo di loro arrivano le storie di due ragazze degli anni Ottanta. La prima è Milena Bertolini, calciatrice, allenatrice e dal 2017 commissario tecnico della nazionale femminile italiana. Da sempre impegnata nella battaglia per abbattere i pregiudizi sul calcio femminile, ai Mondiali del 2019 è riuscita in una doppia impresa: portare la squadra fino ai quarti di finale e conquistare il riconoscimento mediatico, istituzionale e politico che il calcio femminile italiano attendeva da anni.

La seconda è Elisabetta Lachina, la cui giovinezza è stata spezzata la sera del 27 giugno 1980: i suoi genitori, Giuseppe Lachina e Giulia Reina, persero la vita nella strage di Ustica insieme agli altri 79 passeggeri del DC-9 Itavia. Da allora Elisabetta non ha mai smesso di mantenere vivo il loro ricordo e di chiedere giustizia.

In chiusura ci sarà la ragazza del Nuovo Millennio: Diletta Bellotti, attivista romana che nell’estate 2019 ha realizzato la campagna #pomodorirossosangue contro lo sfruttamento dei braccianti agricoli del meridione.

 Le Ragazze Rai3, Autori e produzione

Le Ragazze è un programma di Cristiana Mastropietro, Riccardo Mastropietro e Giulio Testa prodotto da Pesci Combattenti per Rai3. Ed è scritto da Cristiana Mastropietro. Le interviste di questa puntata sono curate da Francesca Cucci, Vincenzo Faccioli Pintozzi, Vincenzo Galluzzo, e Claudia Panero. La direzione artistica è di Riccardo Mastropietro, la regia delle interviste di Tiziano Bernardini, Jovica Nonkovic e Marcello Orlando.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Non è l’Arena 13 giugno: ultima puntata, dal vaccino AstraZeneca al caso Brusca

Tutti gli ospiti e le anticipazioni dell'ultima puntata stagionale del programma condotto da Massimo Giletti.

Pubblicato

il

Non è l arena 13 giugno La7
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Massimo Giletti torna domenica 13 giugno con l’ultima puntata stagionale di Non è l’Arena. L’appuntamento è alle 20:30 su La7.

Non è l’Arena 13 giugno, il vaccino AstraZeneca

Nella puntata del 13 giugno Massimo Giletti si occupa della campagna vaccinale anti Covid. Si sofferma in particolare sullo stop della somministrazione di AstraZeneca ai cittadini che hanno meno di 60 anni.

Dopo la morte di Camilla Capena, si è infatti scatenato sul vaccino un acceso dibattito politico. La diciottenne ligure è deceduta dopo aver ricevuto la prima dose di AstraZeneca durante l’Open Day nella propria regione.

Il conduttore si occupa poi della Val Seriana, in provincia di Bergamo, che lo scorso anno è stato uno dei territori più colpiti dal virus durante la prima fase emergenziale. E’ previsto anche il collegamento con Consuelo Locati. E’ il legale dell’associazione dei familiari delle vittime del Covid nella bergamasca.

Sui temi intervengono Pierpaolo Sileri, Matteo Bassetti e Luca Telese.

Non è l arena 13 giugno Di Fazio

Non è l’Arena, Saman Abbas, il caso Di Fazio

Nell’ultima puntata Non è l’Arena si occupa anche della scomparsa della diciottenne pakistana Saman Abbas. L’ipotesi degli inquirenti è che la giovane sarebbe stata uccisa dai genitori per essersi opposta ad un matrimonio combinato.

Il conduttore non si sofferma solo sul caso di cronaca ma allarga il dibattito sull’integrazione degli immigrati di seconda generazione nel nostro Paese. Ma anche sulla cittadinanza per i nuovi italiani. Massimo Giletti si confronta in studio Ritanna Armeni, Daniela Santanché, Sami Salem e Vittorio Sgarbi.

La trasmissione inoltre torna sul caso di Antonio Di Fazio. Si tratta dell’imprenditore milanese attualmente detenuto in carcere con l’accusa di reati di natura sessuale nei confronti di alcune studentesse.

Nel corso delle indagini sono però emersi anche nuovi elementi. Riguarderebbero alcuni presunti legami di Antonio Di Fazio con ambienti della criminalità organizzata. Intervengono Nunzia De Girolamo, Michele Sarno, Nello Trocchia e Francesco Capozza.

Non è l’Arena 13 giugno, il caso Brusca

Nell’ultimo appuntamento stagionale di Non è l’Arena Massimo Giletti affronta anche il caso di Giovanni Brusca. Il boss mafioso e pluriomicida ha lasciato il carcere romano di Rebibbia dopo 25 anni di detenzione. Ma con 45 giorni di anticipo rispetto alla scadenza della sua condanna penale. La vicenda ha scatenato numerose polemiche che hanno diviso l’opinione pubblica.

Il conduttore inoltre intervista in esclusiva Mosco Levi Boucault. E’ il regista francese che nel 2016 incontrò il boss in carcere per raccogliere del materiale per il suo documentario Corleone. In quell’occasione Brusca chiese per la prima volta perdono ai familiari delle sue oltre cento vittime.

Giletti si interroga inoltre sulla questione dell’ergastolo ostativo, ovvero della reclusione senza permessi premio. Si collega infine con le sorelle Napoli da Mezzojuso, in provincia di Palermo.

Partecipano al dibattito Sandra Amurri, Antonio Ingroia, Sergio Lari. Presenti anche Luigi Li Gotti e Marco Taradash.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Melaverde 13 giugno Amore per il legno e Gregge delle langhe

Tutte le anticipazioni sulla nuova puntata in onda su Canale 5 e condotta da Ellen Hidding e Vincenzo Venuto.

Pubblicato

il

Melaverde 13 giugno
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nuova puntata di Melaverde oggi, domenica 13 giugno. I due conduttori Ellen Hidding e Vincenzo Venuto danno appuntamento alle 11.55 su Canale 5 per un nuovo viaggio, dopo quello della scorsa settimana. Ecco le tappe odierne.

Melaverde puntata 13 giugno

Melaverde 13 giugno Amore per il legno

Il legno, insieme alla pietra, è stato il primo materiale che l’uomo ha imparato a utilizzare. Gli uomini primitivi lo usavano per cacciare e per scaldarsi. Poi arrivarono i primi utensili e le capanne dove abitare. Il legno fu nel tempo il materiale con cui vennero costruiti i primi mezzi di trasporto, i carri, e poi le navi. E ancora, di legno erano gli aratri, i mulini e le segherie.
Per non parlare dell’arte, che nel legno ha da sempre trovato una materia prima insostituibile. Il legno ha accompagnato nei millenni l’evoluzione umana e ancora oggi è un materiale prezioso e utilissimo, fondamentale in campi come l’industria e la bioedilizia.
Grazie alla tecnologia e ai computer, oggi con il legno si possono realizzare progetti molto complessi e assolutamente perfetti. Questo è l’argomento della puntata di Melaverde di oggi.
Un racconto che attraversa la storia di una famiglia ligure che da tre generazioni lavora questo straordinario prodotto della natura, valorizzandolo al 100% in modo sostenibile e senza sprechi. Scopriremo anche un territorio poco conosciuto, l’entroterra savonese, un luogo importante dal punto di vista ambientale ma anche un luogo ricco di tradizioni gastronomiche e storie da raccontare.

Gregge delle Langhe

Il programma raggiunge poi la Langa Monregalese, in provincia di Cuneo. Qui Melaverde racconta la storia di un’antica razza ovina autoctona che grazie alla sua lana, al suo latte e alle sue carni è stata un’importante fonte di sopravvivenza per le famiglie dell’alta langa, ma che tempi più recenti ha purtroppo rischiato di scomparire.
Il suo recupero è stato possibile grazie a famiglie che hanno scelto di presidiare il territorio creando prodotti caseari che hanno dato nuovo valore al suo prezioso latte. Una di queste è la famiglia di Valentina. La sua storia unisce una razza autoctona in via di recupero e la passione per la loro terra che Melaverde racconta seguendo tutte le attività che Valentina svolge con la sua famiglia nella loro azienda agricola

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it