Linea bianca puntata 7 dicembre Massimiliano Ossini sull’Adamello


Massimiliano Ossini conduce la seconda puntata del programma dedicato alle eccellenze della montagna.


Oggi sabato 7 dicembre, Linea bianca torna con la seconda puntata. Al timone Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi. L’appuntamento è alle  14.00 su Rai1. Dopo l’esordio di sette giorni, la montagna torna protagonista.

Linea bianca puntata 7 dicembre anticipazioni Ossini sull’Adamello

Oggi Linea bianca realizza un viaggio nel territorio del massiccio dell’Adamello, al confine tra le province di Trento e Brescia, a cavallo tra la regione Lombardia ed il Trentino-Alto Adige.

La puntata si apre a 2.950 metri sul livello del mare. Siamo sulla cima del monte Venerocolo, nella spettacolare cornice delle Alpi Orobie con Massimiliano Ossini, Lino Zani ed una guida alpina.

E poi a quota 3275 metri. Qui vedremo i tre Cannoni del monte Cevedale, maestosa traccia di un periodo significativo per la storia, quello della Guerra Bianca. Scopriremo un conflitto sofferto e sanguinoso che decimò numerosi soldati italiani e austriaci, anche a causa delle condizioni proibitive in cui vivevano i militari.

Linea bianca puntata 7 dicembre - Massimiliano Ossini

Linea bianca 7 dicembre – arte e formaggi

A Ponte di Legno, in un bosco secolare, si godrà delle magiche atmosfere create dall’incontro tra musica e ghiaccio. Dall’università della montagna di Edolo all’allevamento delle capre: a San Faustino di Ceto, in una piccola azienda agricola a conduzione familiare, si passerà una giornata in compagnia di Valentino e la moglie Alice.

Un millennio di storia camuna: arroccato su uno spuntone di roccia in posizione strategica al centro della valle, a strapiombo sul fiume Oglio e dominante i due versanti opposti della Valle Camonica, si andrà alla scoperta delle bellezze e dei segreti del castello di Breno, costruito presumibilmente prima dell’anno 1000.

In un antico rifugio bellico, si racconta la storia del Brè, formaggio d’eccellenza a pasta dura. E’ prodotto esclusivamente nelle malghe del territorio e stagionato 18 mesi nel misterioso intreccio di gallerie che si dirama all’interno del massiccio roccioso.

Le tradizioni di Burgusio a Linea bianca nella puntata di oggi

Ossini conduce, poi, il telespettatore alla scoperta delle tradizioni di Burgusio, caratteristico ed affascinante borgo ai piedi dell’abbazia di Monte Maria, la più alta abbazia benedettina d’Europa. Burgusio è la più grande frazione del comune italiano di Malles Venosta in Alto Adige. Tra mito e storia conosceremo curiosità, personaggi, fatti locali. Sulle verdi colline di Burgusio, Ossini trascorre una giornata in compagnia di Armin Pirhofer, ex direttore di banca ed oggi eremita di Monte Maria.

Il conduttore si reca poi nell’area faunistica di Fragges, con un agente della Forestale, alla scoperta delle bellezze del Parco Nazionale dello Stelvio. Si parla poi della transumanza degli animali da ricondurre in valle, del recupero delle antiche razze. Si visita un vecchio maso del 400 e si gode la spettacolare vista dei grandi ghiacciai.

Ossini fa visitare la chiesa romanica, unico esempio di basilica a tre navate colonnate della VaI Venosta. Poi la Cappella di S. Egidio, l’antica cripta consacrata nel 1156 e il piccolo orto lavorato con cura dai monaci.

Le ultime tecnologie per il recupero dei dispersi sotto le valanghe

Ossini, sul passo del Tonale, con il personale del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino speleologico, fa conoscere le ultime tecnologie all’avanguardia per il recupero del disperso in valanga.



0 Replies to “Linea bianca puntata 7 dicembre Massimiliano Ossini sull’Adamello”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*