Linea Blu 30 maggio 2020: Donatella Bianchi a Ponza e Palmarola


Donatella Bianchi si reca sulle Isole Pontine per raccontare la bellezza delle spiagge di Ponza e Palmarola.


Donatella Bianchi nella puntata del 30 maggio di Linea Blu, arriva sulle Isole Pontine. L’appuntamento è alle ore 14:00 su Rai1. La conduttrice visita Ponza e Palmarola, che si trovano nel cuore del Mar Tirreno. Il noto documentarista Folco Quilici attribuì loro il nome di Pontinesia in quanto paragonava la loro magnificenza a quella dell’arcipelago Polinesiano. Le Isole Pontine sono infatti considerate le più belle del mondo.

Linea Blu 30 maggio 2020 Donatella Bianchi a Ponza 

Nella puntata del 30 maggio Donatella Bianchi visita Ponza, un’isola di origine vulcanica. Si estende per circa 7 km² ed è la più grande dell’arcipelago ponziano. E’ quasi prettamente collinare e le sue coste sono in continuo mutamento a causa degli agenti atmosferici. La conduttrice intraprende un viaggio alla scoperta delle falesie e delle insenature provocate dall’erosione delle rocce.

Ponza richiama annualmente milioni di turisti, in particolare gli amanti delle attività subacquee.Una volta approdati sull’isola è possibile visitare la Chiaia di Luna, una delle mete più apprezzate dai sommozzatori per la varietà di flora e fauna marina. La spiaggia è accessibile attraverso un tunnel di epoca romana o via mare. Nei fondali di questo luogo suggestivo è anche possibile scorgere degli antichi resti archeologici.

Lineablu 30 maggio 2020 ponza

Quest’anno però, a causa del Covid 19, si prevede un netto calo delle presenze turistiche. La Bianchi intervista gli abitanti del luogo per comprendere quali strategie metteranno in atto per affrontare l’imminente stagione estiva.

Ponza un’isola ricca di storia

Ponza non è solo un’isola circondata dal mare cristallino ma è anche una terra ricca di storia. Nel passato era considerata un importante punto strategico per il commercio internazionale. E per tale ragione è stata colonizzata da molti popoli come i Fenici, i Greci e anche i Romani.

Sull’Isola sono presenti dei Faraglioni che prendono il nome di Lucia Rosa, una ragazza realmente vissuta nel XIX secolo. La diciannovenne era perdutamente innamorata di un contadino molto povero. La sua famiglia le impedì di sposarlo in quanto non appartenevano al medesimo ceto sociale. E così Lucia, in preda allo sconforto, si suicidò gettandosi dalla scogliera.

Linea Blu Isola di Palmarola

Proseguendo il viaggio nelle isole Pontine, Donatella Bianchi raggiunge Palmarola. Il suo nome deriva dalla palma nana, una pianta selvatica che cresce indisturbata sul territorio. Essa è ormai diventata il simbolo della piccola isola.

Lineablu 30 maggio 2020 palmarola

Palmarola infatti si estende per circa 1,5km² ed è disabitata per gran parte dell’anno. Sono presenti pochissime abitazioni e si ripopola solo nei mesi estivi grazie alla presenza dei turisti.

I visitatori possono realizzare delle escursioni nelle grotte che la circondano. Le più caratteristiche sono la cala del Brigantino, dove nel Settecento si rifugiavano i pirati con i loro velieri. E le Grotte del Gatto dove è possibile ammirare le colate laviche che hanno modificato nel tempo la fisionomia dell’isola. Infine la conduttrice visita la scogliera denominata la Cattedrale. Le sue rocce spigolose infatti ricordano le guglie delle chiese gotiche.



0 Replies to “Linea Blu 30 maggio 2020: Donatella Bianchi a Ponza e Palmarola”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*