Linea Blu 1 agosto 2020: Donatella Bianchi conclude il viaggio in Sardegna


Donatella Bianchi conclude il suo viaggio in Sardegna visitando Bosa, il Parco Regionale di Porto Conte e Capo Caccia isola Piana. Ultima tappa: Stintino, in provincia di Sassari.


Sabato 1 agosto, alle ore 14:00 su Rai 1Donatella Bianchi torna con una nuova puntata di Linea Blu. La conduttrice conclude il suo tour in Sardegna. Dopo aver visitato Villasimius, Cagliari e la zona sud occidentale dell’Isola. In questa puntata si sposta sul fronte nord occidentale.

Linea Blu 1 agosto 2020 Bosa

Nella puntata di sabato 1 agosto Donatella Bianchi visita Bosa. E’ un comune di quasi 8.000 abitanti che si trova nella provincia di Oristano. E’ l’unica città fluviale dell’isola. Ed è uno dei borghi più belli d’Italia. Gli aspetti caratteristici di Bosa sono le casette coloratissime ed il Castello di Serravalle. Fu costruito nel 1112 da una nobile famiglia toscana. Si tratta dei Malaspina dello Spino Secco.

Una leggenda narra che il marchese fece costruire un sottopassaggio dal castello alla cattedrale. Desiderava che la moglie si recasse in chiesa al riparo da occhi indiscreti. La ragione è che il marchese era particolarmente geloso. Ed un giorno, in preda alla follia, le tagliò le dita. E le nascose in tasca dopo averle avvolte in un fazzoletto. Quando venne scoperto, fu imprigionato. Ancora oggi gli abitanti credono che alcune rocce del castello rappresentino le dita pietrificate della marchesa.

Il Parco Regionale di Porto Conte

La conduttrice visita anche il Parco Regionale di Porto Conte. E’ stato istituito nel 1999. Si estende per 5.000 ettari, tra la spiaggia e l’entroterra di Alghero. Ed è un territorio ricco di fauna e di flora. La vegetazione cresce rigogliosa. E’ presente infatti un numero cospicuo di alberi sempreverdi ed aghifoglie. Inoltre nel parco convivono 35 specie di mammiferi e circa 150 di uccelli.

Linea blu 1 agosto parco regionale

I visitatori possono ammirare le spiagge bianche che sono circondate dal mare cristallino. E dalla natura incontaminata dell‘oasi verde. Inoltre all’ interno del Parco Regionale di Porto Conte sono presenti anche alcuni siti archeologici. La Grotta Verde, del VI millennio a.C. è ricca di ceramiche, graffiti e fossili umani che risalgono al Neolitico. Mentre a Palmavera e a Sant’Imbenia si trovano i Nuraghi, delle tipiche costruzioni sarde. Infine sul ponte sul Calich sono conservati dei resti romani.

Linea Blu Capo Caccia isola Piana

Dopo il Parco Regionale di Porto Conte la conduttrice raggiunge Capo Caccia isola Piana. L’Area marina protetta si estende per 2.631 ettari. Nel corso del tempo gli agenti atmosferici hanno modificato la fisionomia delle rocce calcaree dell’area. E la loro azione ha permesso la formazione di grotte ricche di laghetti interni, che sono diventate una delle mete preferite dai turisti. La conduttrice si occupa anche delle misure contro il Covid 19 adottate dall’Isola per affrontare l’estate.

Linea blu 1 agosto stintino

Successivamente Donatella Bianchi visita Stintino, un piccolo paese di circa 1.600 abitanti. Qui si trova La Pelosa, una delle spiagge più belle della Sardegna. Il suo nome deriva dai numerosi ciuffi di posidonia che vivono in fondo al mare. 

Infine questa settimana anche Fabio Gallo si trova in Sardegna per affrontare il percorso di trekking con gli asinelli.

,



0 Replies to “Linea Blu 1 agosto 2020: Donatella Bianchi conclude il viaggio in Sardegna”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*