Non è L’Arena 25 ottobre Giletti tra guerriglia a Napoli e scarcerazione dei boss


Torna Massimo Giletti con una puntata che si preannuncia esplosiva per gli argomenti affrontati. Tutte le anticipazioni.


Non è L’Arena torna con la puntata di domenica 25 Ottobre. Il programma di informazione e approfondimento giornalistico è condotto Massimo Giletti in diretta alle 20.30 su La7.

Non è L’Arena 25 ottobre Covid, la guerriglia a Napoli

Gli ultimi giorni hanno fatto registrare un aumento vertiginoso dei contagi Covid. La situazione, drammatica, interessa tutta Italia. Ma, insieme alla Lombardia, la Campania è tra le Regioni più colpite con forti segnali di criticità negli ospedali.

Le telecamere di Non è L’Arena documentano, con filmati e immagini esclusive, la guerriglia urbana che si è letteralmente scatenata a Napoli contro le misure anti-Covid. Riprese non degne di un Paese civile che si trova in un momento di gravissima emergenza sanitaria.

Massimo Giletti si chiede, innanzitutto chi ha guidato questa rivolta. Chi ne è stato il regista più o meno occulto. Potrebbe esserci la longa manus della delinquenza organizzata?

Se ne parla con Luigi De Magistris, sindaco di Napoli. Ma ci sono anche Pierpaolo Sileri, Alessandro Sallusti, Francesco Piccinini, Francesco Emilio Borrelli. Presenti: Alessandro Cecchi Paone, Giulio Gambino, Pierino Di Silverio, Franco Fenoglio e Ciro D’Amore.

Non è L'Arena 25 ottobre Giletti

Giletti torna sulla scarcerazione dei boss

Sono passati sei mesi dal giorno in cui il capo del Dap, Francesco Basentini, diede le dimissioni per il caos sulle scarcerazioni dei boss. Il medesimo tempo è trascorso dallo scontro in diretta sulla nomina ai vertici del dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. Poi il silenzio.

Massimo Giletti torna ad occuparsi della vicenda che presenta ancora molti aspetti dubbi e controversi. Innanzitutto perché è stato scelto Basentini e non l’ex pm antimafia Nino Di Matteo?

A discuterne, in studio, Sandra Amurri e ancora Luigi De Magistris. Prevista la presenza straordinaria di Michele Placido. L’attore e regista, nel corso della sua lunga carriera, ha raccontato la mafia e le sue mille sfaccettature. Indimenticabile la lunga saga La Piovra vero cult della serialità televisiva.
Da non perdere infine la testimonianza di Luana Ilardo, figlia di Luigi, ex boss di Cosa nostra e confidente dei carabinieri . La donna aveva indicato un summit di mafia col padrino Bernardo Provenzano, assassinato nel ‘96 a pochi giorni dall’ingresso nel programma di protezione.

Proprio la scorsa settimana la Cassazione ha confermato il carcere a vita per i mandanti, l’organizzatore e l’esecutore materiale dell’omicidio. Restano però ancora ignoti i nomi di coloro che, presumibilmente all’interno delle istituzioni, hanno rivelato a Cosa nostra la volontà di Ilardo di collaborare con la giustizia.

Non è L’Arena 25 ottobre, torna Antonio Mastrapasqua

La scorsa settimana Giletti aveva proposto l’inchiesta giornalistica della squadra di Non è L’Arena sulla pessima gestione del gigantesco archivio cartaceo dell’Inps. Adesso l’ex presidente Antonio Mastrapasqua ha deciso di parlare per la prima volta per raccontare la sua versione in un faccia a faccia con Massimo Giletti.

Ancora fenomeni mistici e apparizioni mariane

Continua il viaggio nel mondo dei fenomeni mistici e delle apparizioni mariane. Nuove rivelazioni sul presunto veggente Christian Del Vecchio, il “santone dell’olio miracoloso” e fondatore di “Amarlis”. A lui si sono rivolti anche molti Vip tra cui l’attrice Adua Del Vesco, concorrente del “Grande Fratello Vip 5”. Per il dibattito in studio, sono coinvolti Roberta Bruzzone, David Murgia e Matteo Filippini.



0 Replies to “Non è L’Arena 25 ottobre Giletti tra guerriglia a Napoli e scarcerazione dei boss”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*