x

Connect with us

x

Informazione

Linea Bianca 30 gennaio 2021, Ossini nel Cadore, in Veneto

Tutte le informazioni del viaggio Ossini alla scoperta del cacciatore mesolitico vissuto 7500 anni fa. Tante altre affascinanti scoperte.

Pubblicato

il

Linea bianca sabato 30 gennaio
Tutte le informazioni del viaggio Ossini alla scoperta del cacciatore mesolitico vissuto 7500 anni fa. Tante altre affascinanti scoperte.
Condividi su

Linea bianca torna con la puntata di sabato 30 gennaio. L’appuntamento con il programma dedicato alla montagna è alle 14.00 su Rai1. Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi realizzano un viaggio nel Cadore, in Veneto.

Linea Bianca 30 gennaio 2021 nel Cadore

Come sempre l’inizio di puntata è al alta quota. Oggi siamo a 2.657 metri sul livello del mare. In vetta al Lastoi del Firmin. Si tratta di un gruppo montuoso dolomitico facente parte del gruppo Croda da Lago – Cernera e posto al confine tra San Vito di Cadore e Cortina d’Ampezzo. Siamo nel territorio della Riserva Naturale Integrale del Pelmo-Mondeval-Giau, con una guida alpina e Lino Zani. 

Ecco Ossini, successivamente a Selva di Cadore per la straordinaria scoperta archeologica di Valmo, il cacciatore preistorico di Mondeval.

Nel 1987 nell’ altopiano di Mondeval de Sora che si trova a quota 2150 metri fu scoperta una sepoltura mesolitica. L’iniziale segnalazione da parte di Vittorino Cazzetta permise ad un equipe di ricercatori di ritrovare lo scheletro di un cacciatore mesolitico vissuto 7500 anni fa.
La scoperta fu di portata mondiale, perchè lo scheletro e il ricco corredo funebre erano in uno stato di ottima conservazione. Ma soprattutto perchè fino ad allora non era noto che i cacciatori mesolitici frequentassero l’alta montagna. Il masso eretico dove è stata ritrovata la sepoltura presumibilmente fungeva da capanno e riparo per i periodi di caccia.

Linea Bianca 30 gennaio 2021

A Taffol e Colle Santa Lucia

Ossini mostra poi un’opera di ingegneria montanara realizzata senza calcoli matematici, usando ciò che il territorio offriva. Siamo nel grazioso villaggio di Toffol, frazione di Selva di Cadore. Qui vedremo che, grazie all’impegno di Ivano,è stato possibile il sapiente e meticoloso restauro del “Molino del Padre”, abbandonato da più di 50 anni ed oggi perfettamente funzionante.

Una storia quasi millenaria viene raccontata a Colle Santa Lucia. Vedremo il fascino delle miniere del Fursil, divenute famose per l’estrazione di un minerale per la produzione delle spade. E poi l’ambizioso progetto di recupero e valorizzazione per conoscere le Dolomiti in maniera differente..

Poi conosciamo Marco che ha dato vita ad un esempio incredibile di imprenditoria giovanile usando le risorse del territorio. Siamo a Colle Santa Lucia, nella cornice di una caratteristica malga. Qui il sogno di Marco diventa realtà.

La difesa del territorio

Arriviamo adesso all’aeroporto militare di Istrana, sede del leggendario 51° Stormo dell’Aeronautica Militare.

Qui, in esclusiva per Linea bianca, una nuova prova per Massimiliano Ossini: volare a bordo di un AMX, il velivolo aerotattico più utilizzato nelle missioni al di fuori dei confini italiani.

Un esempio di difesa dello spazio aereo Nazionale che va dalla ricognizione al supporto ravvicinato alle forze di terra, fino all’intervento in caso di calamità naturali.

 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Advertisement

ARCHIVIO

Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it