Stati Generali 21 novembre ospiti Dario Argento e Marco Mengoni


Prima puntata del nuovo programma di Serena Dandini nel quale Neri Marcorè torna alla satira politica.


Serena Dandini torna su Rai 3 con Stati Generali giovedì 21 novembre. La terza rete diretta da Stefano Coletta propone sei nuove puntate dello show che si ispira ad una vera e propria assemblea generale nel corso della quale per parlare bisogna iscriversi.

Stati Generali 21 novembre ospiti Dario Argento, Marco Mengoni, Stefano Mancuso e Jane Birkin

La prima puntata di Stati Generali prevede la presenza di Dario Argento e Marco Mengoni. Il re indiscusso dell’horror made in Italy spiega ai telespettatori di Rai 3 come è cambiato il concetto di paura negli ultimi anni. Naturalmente le riflessioni terranno presente la situazione attuale dell’Italia sia dal punto di vista sociale che politico.

Dario Argento realizzerà un monologo nel quale al concerto di paura sono uniti alcuni episodi significativi accaduti nei suoi più famosi film.

Nello spazio musicale ci sarà Marco Mengoni che, oltre ad interpretare i suoi ultimi successi, giocherà con la Resident Band. Presente anche Neri Marcorè tornato alla satira politica dopo gli ultimi anni trascorsi nella recitazione sul piccolo sul grande schermo. Marcorè propone alcune nuove parodie, tra le quali quella di Giulio Andreotti.

L’ex presidente del consiglio ed esponente della vecchia Democrazia Cristiana, sarà immortalato durante i suoi pranzi e le sue cene. Il riferimento è naturalmente al leader della Lega Matteo Salvini che posta sui suoi profili social immagini dedicate proprio ai piaceri della gola.

Altro ospite di questa sera è il neurobiologo di fama internazionale Stefano Mancuso. Serena Dandini ospita anche una vera e propria icona degli anni ’60 Jane Birkin, attrice e cantante britannica conosciuta prevalentemente in Francia. Nel 1969 insieme al compagno Serge Gainsbourg ha conquistato la scena internazionale con il brano Je t’aime moi non plus. Un testo molto provocatorio per quei tempi, perché mimava un rapporto sessuale con parole e sospiri molto espliciti.

Inoltre l’attore e comico si cala anche nei panni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte che fa gli auguri al nuovo programma.

Stati Generali 21 novembre – le altre parodie

Tra le altre parodie Lucia Ocone interpreta Guga, una donna in collegamento dall’era paleolitica. Cinzia Leone riprende la mitica signorina Vaccaroni per spiegare alla sua maniera la manovra economica. Edoardo Ferrario diventa un sondaggista sui generis. Infatti interpreta Massimo Stima che realizza una serie di sondaggi nel futuro. Ad esempio al posto degli exit poll propone i future poll. Inoltre Germana Pasquero diventa Franca Leosini. La regina delle Storie Maledette di Rai 3 darà alcune anticipazioni sulla nuova edizione del suo programma.

Stati Generali 21 novembre Serena Dandini

Stati Generali 21 novembre – gli altri ospiti

Tra gli altri ospiti musicali ci sono i The Scissionisti, una sorta di parodia del gruppo dei Thegiornalisti dai quali il frontman Tommaso Paradiso si è recentemente distaccato. Natalino Balasso propone Gli umori del nord-est. I The Pills conducono i telespettatori “ai confini del tipo adesso”: raccontano storie paradossali da un presente distopico.

Elio, all’anagrafe Stefano Belisari, e Rocco Tanica si calano in coppie singolari, come ad esempio Legge e Bacchelli. Con loro andremo alla riscoperta della musica classica declinata in una maniera intelligente e surreale. La sigla finale è cantata da Elianto, un artista di strada che ha partecipato al programma Italia’s Got talent.

Infine ci saranno le ultime notizie affidate al TG Lercio.

Serena Dandini è coadiuvata da Martina Dell’Ombra all’anagrafe Federica Cacciola.



0 Replies to “Stati Generali 21 novembre ospiti Dario Argento e Marco Mengoni”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*