Connect with us

Intrattenimento

20 anni che siamo italiani 29 novembre – Diretta con D’Alessio e Incontrada

Vanessa Incontrada e Gigi D'Alessio debuttano su Rai1 con 20 anni che siamo italiani 29 novembre, lo show che celebra il loro successo ventennale
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

20 anni che siamo italiani 29 novembre - Diretta con D'Alessio e Incontrada
Vanessa Incontrada e Gigi D'Alessio debuttano su Rai1 con 20 anni che siamo italiani 29 novembre, lo show che celebra il loro successo ventennale
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

20 anni che siamo italiani 29 novembre. Per Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio è la serata d’esordio su Rai 1 e RaiPlay, con 20 anni che siamo italiani. Alle 21:25 vi racconteremo in diretta la prima delle tre serate evento nate per raccontare la loro carriera e com’è cambiata l’Italia da quel 1999 in cui entrambi sono diventati protagonisti nel nostro Paese.

20 anni che siamo italiani 29 novembre - Diretta con D'Alessio e Incontrada show e ospiti

 

20 anni che siamo italiani 29 novembre – Diretta con D’Alessio e Incontrada show e ospiti

Nel 1999, Vanessa Incontrada divenne un volto conosciuto grazie alla conduzione di Super, su Italia 1. Da quel momento, è rimasta una delle presentatrici più familiari al pubblico televisivo italiano.
Era arrivata dalla Spagna pochi anni prima per lavorare come modella, poi è diventata anche conduttrice radiofonica, cantante e ballerina. Oggi è principalmente un’attrice di fiction altrettanto apprezzata dai telespettatori e, come ha ricordato in conferenza stampa, si sente quasi più italiana che spagnola.

Sempre nel 1999, Gigi D’Alessio pubblicò l’album “Portami con te”. Il primo disco in cui decise di mettere da parte il napoletano per scrivere testi in italiano. Se a Napoli era già una star assoluta, quel lavoro lo consegnò al grande successo nazionale. L’anno successivo partecipò a Sanremo con “Non dirgli mai”, a tutt’oggi uno dei suoi brani più conosciuti. Anche lui ha fatto tv: dal varietà Gigi, questo sono io del 2010 a Made In Sud, fino alla poltrona da giudice a The Voice of Italy.

Lo show 20 anni che siamo italiani del 29 novembre celebrerà proprio il ventennale del loro essere “diventati italiani”, cioè conosciuti al grande pubblico del nostro paese. Per questa inedita coppia, sarà anche un modo per ripercorrere la tappe attraverso le quali l’Italia è diventata la nazione che è oggi.

Allo spettacolo che vi racconteremo in diretta, parteciperà insieme ai conduttori un gran numero di ospiti. In questa prima puntata, sul palco Gianna Nannini, Claudio Amendola, Amadeus, Fiorella Mannoia, Giorgio Panariello, Mika, Marco Giallini, Umberto Tozzi e Raf, Laura Chiatti, Raphael Gualazzi, Sergio Cammariere, Morgan e Luché.

 

20 anni che siamo italiani 29 novembre - L'inizio autoironico con la traduttrice simultanea e Marco Giallini

20 anni che siamo italiani 29 novembre – L’inizio autoironico con la traduttrice simultanea e Marco Giallini

L’inizio è autoironico. Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada parlano al telefono come fossero in camerino poco prima di iniziare. La Incontrada lamenta la poca esperienza televisiva del compagno d’avventura. Lui cerca di tranquillizzarla accettando la critica, scherzandoci su: “Tranquilla, non siamo ancora sul palco”. La scenografia, però, cade e i due si ritrovano al cospetto della platea di 20 anni che siamo italiani 29 novembre.

Insieme cantano “No vale la pena enamorarse” di Consuelo. Inizio frizzante.
Terminata l’esibizione, ancora ironia. Una traduttrice simultanea ripete ciò che dice Vanessa Incontrada, per sottolinearne le origini spagnole. Gigi D’Alessio prova dimostrarglielo, ma anche le sue vengono ripetute dalla traduttrice. Come se pure il napoletano fosse straniero…

Poi, la Incontrada familiarizza con D’Alessio, dimostrando di conoscerlo a fondo. Finisce per ripetere sempre  “Non dirgli mai”, concludendo: “Ma hai fatto solo questa?”.

 

Entra anche l’attore Marco Giallini. A lui il compito di presentare i due conduttori ripercorrento con ironia e un pizzico di sarcasmo la loro carriera.
Come modo per rompere il ghiaccio si è dimostrato efficace. Soprattutto, è sembrato rispecchiare i protagonisti.

20 anni che siamo italiani 29 novembre - Amadeus il quiz con Vanessa Incontrada e Gigi D'Alessio

20 anni che siamo italiani 29 novembre – Amadeus il quiz con Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio Mika canta Why don’t you like me

Amadeus irrompe in studio. Conduce il quiz di 20 anni che siamo italiani 29 novembre, nel quale Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio figurano come concorrenti. Tema: la superstizione.
È un modo per continuare a scherzare con loro, con l’intento alquanto grossolano di parlare anche delle superstizioni degli italiani.
Amadeus si mostra perfettamente calato nel ruolo di volto di punta di Rai 1. Disinvolto, ironico e consapevole del percorso che lo porterà alla conduzione di Sanremo 2020.

A stretto giro, la pop-star Mika siede al pianoforte e interpreta  “Why don’t you like me”. Il suo successo datato 2007.
Vanessa Incontrada gli chiede dove fosse 20 anni fa. Lui spiega che viveva nel quartiere londinese di Soho, ancora squattrinato e incerto sul futuro. Lì ha capito che non poteva fare altro che cantare.

Ospite Giorgio Panariello corteggia Vanessa Incontrada in napoletanoOspite Giorgio Panariello corteggia Vanessa Incontrada in napoletano e presenta il medley di Umberto Tozzi e Raf

Arriva anche Giorgio Panariello. Gigi D’Alessio lo presenta affettuosamente, ricordando che il comico fu tra i primi ad ospitarlo in tv, a Torno sabato. Quando ancora era sostanzialmente sconosciuto. “Chi l’avrebbe detto che ti avrei ritrovato a condurre un programma vestito come zorro”, scherza Panariello.

Corteggia Vanessa Incontrada. D’Alessio gli suggerisce di usare “la lingua più romantica del mondo”, cioè il napoletano. Panariello ci prova in maniera decisamente goffa.

Diventa il pretesto per una sorta di monologo sul linguaggio dei poeti e dei cantautori moderni. Racconta, romanzandola con ironia, la scrittura di “Ti amo” e “Tu” di Umberto Tozzi.
Di fatto, presenta così Umberto Tozzi e Raf.
Cantano un medley dei loro grandi successi, che stanno portando in giro con il tour che ha segnato il ritorno di un sodalizio cult degli anni ’80 e ’90. Inoltre, oggi esce il disco live proprio di quel tour, “Due, la nostra storia”.

Si confermano bravi a coinvolgere il pubblico, però le loro ospitate ormai sono una la fotocopia dell’altra.

20 anni che siamo italiani 29 novembre - Vanessa Incontrada e Claudio Amendola nella parodia di Casablanca

20 anni che siamo italiani 29 novembre – Vanessa Incontrada e Claudio Amendola nella parodia di Casablanca

Gigi D’Alessio canta “L’ammore” con Fiorella Mannoia. Una canzone che lui scrisse proprio pensado che dovesse essere cantata da lei.

Mentre, Claudio Amendola arriva sul palco e si cimenta in una parodia del film “Casablanca” di Michael Curtiz, con Vanessa Incontrada. A 20 anni che siamo italiani 29 novembre regna la leggerezza. A tratti, fin troppa, perché rischia di appiattire tutto su uno stesso registro e di svilire alcuni pasaggi.
Il lato positivo è che i due conduttori – in special modo Gigi D’Alessio – si prestano abbastanza bene a questo taglio.

Gigi D'Alessio e Gianna Nannini cantano "'O surdat 'nnnamorat"

Gigi D’Alessio e Gianna Nannini cantano “‘O surdat ‘nnnamorat”

“C’è una canzone napoletana che tutti pensano sia allegra, invece è triste. La prima volta che la sentii cantare da Gianna Nannini rimasi impressionato per come ne aveva colto lo spirito”, dice Gigi D’Alessio. Poi, si siede al pianoforte e lascia entrare Gianna Nannini. Cantano “‘O surdat ‘nnnamorat”, ovviamente nella versione della Nannini decantata dal conduttore. “Io sono convinto che tu abbia un animo napoletano”, commenta Gigi D’Alessio alla fine.

La cantautrice toscana, appena dopo canta anche “La differenza”, suo ultimo singolo.

Rientra in scena Mika. Si impadronisce simpaticamente dello show e chiama a sé gli ospiti, ovvero Vanessa Incontrada e Gigi D’Alessio.

En passant, parla del legame spaciale con l’Italia, uno dei paesi in cui è più apprezzato e nel quale ha lavorato maggiormente. Infine, canta “Tomorrow”, il suo singolo uscito da poco. Ne ha realizzato anche una versione italianizzata dal titolo, neanche a dirlo, “Domani”. “Quando ho fatto il mio show per la Rai – proprio in questo studio – cantai molte canzoni mie in italiano. Mi dissi che prima o poi avrei dovuto rifarlo anche quando avrei pubblicato un nuovo disco”, spiega Mika.

20 anni che siamo italiani 29 novembre - D'Alessio Incontrada Mannoia quello che le donne non dicono

20 anni che siamo italiani 29 novembre – D’Alessio Incontrada Mannoia quello che le donne non dicono e Il peso del coraggio

“In questi 20 anni tanti cose sono cambiate, ma altre sono rimaste come prima. Le donne, ad esempio. La donna è capace di trasformare una giornata di pioggia in una di sole. Così come è capace di trasformare una giornata di sole in una nera” dice Gigi D’Alessio. Banalità ne abbiamo?

Introduce a 20 anni che siamo italiani 29 novembre un siparietto a cui partecipano Vanessa Incontrada e Fiorella Mannoia. Mostra questa doppia capacità della donna. E indugia su quello che le donne non dicono: la Incontrada recita la donna educata ed accomodante, mentre la Mannoia dice ciò che l’altra pensa veramente. Stoccate lapidarie e non certo lusinghiere per D’Alessio.
“Le donne bisogna saperle ascoltare”, chiosa D’Alessio lasciando il palco alla Incontrada. La padrona di casa inizia a recitare il testo de “Il peso del coraggio” di Fiorella Mannoia, prima che la stessa cantante si inserisca e la canti. Se il momento introduttivo non è che sia stato granché, questa esibizione ha mostrato una certa intensità.

20 anni che siamo italiani 29 novembre - Ospite Laura Chiatti

20 anni che siamo italiani 29 novembre – Ospite Laura Chiatti

D’Alessio lusinga Vanessa Incontrada dicendole di aver scoperto una persona speciale durante la preparazione del programma. Dice anche di voler cantare “Besame mucho”, lasciando intendere di volerlo fare con lei per concederle un omaggio. Solo, all’ultimo minuto sceglie di interpretarla con l’ospite Laura Chiatti.

La Incontrada rimane lì, alquanto delusa. Durante l’esibizione, di tanto in tanto interrompe il duetto per correggere la pronuncia spagnola della Chiatti.
“20 anni fa facevo la serie ‘Compagni di scuola’. Adesso faccio soprattutto la mamma” racconta l’attrice alla fine della parentesi scherzosa.

L'omaggio a Renato Carosone con Morgan, Raphael Gualazzi e Sergio Cammariere

L’omaggio a Renato Carosone con Morgan, Raphael Gualazzi e Sergio Cammariere

“Tra pochi giorni ricorre il centenario della nascita di Renato Carosone“, dice Gigi D’Alessio. È il preludio all’ingesso sul palco di Morgan, Sergio Cammariere e Raphael Gualazzi. Tutti e quattro al pianoforte, suonano e cantano un omaggio a Renato Carosone, un medley: “Tu vuo’ fa’ l’americano”, “Maruzzella”, “‘O sarracino” e “Torero”.

Il primo momento in cui il tasso artistico del programma sale realmente (sebbene con un medley tutto sommato senza guizzi evidenti). Finora, a 20 anni che siamo italiani, molti momenti di leggerezza e ironia, ma poco altro fuori da quella comfort zone.

Il ritorno di Claudio Amendola è più serio e composto rispetto al momento-parodia precedente. Ricorda con Vanessa Incontrada che 20 anni fa suo figlio era a Cuba con la madre Francesca Neri, lui li raggiunse e il bambino fece i suoi primi passi. Sempre in quel periodo, lui si convinse definitivamente di poter vivere facendo l’attore.

Gigi D'Alessio e il rapper Luché cantano insieme Come me

Gigi D’Alessio e il rapper Luché cantano insieme Come me

“Due mondi molto distanti tra loro possono incontrarsi e dare vita qualcosa di sorprendente”, dice Gigi D’Alessio per presentare il rapper napoletano Luché.
Il rapper accenna alla sua “O’ primmo ammore”, poi D’Alessio si siede al piano e insieme cantano “Come me“, del cantautore napoletano.

Vanessa Incontrada chiude la puntata con un breve monologo. Scaletta alla mano, spiega che la serata sta per concludersi, ma a loro rimane del lavoro da fare. Lei, inoltre, è portata a pensare sempre alla sfida sccessiva, che sia la prossima puntata o un nuovo progetto. Purtroppo, quasi mai a vivere davvero il presente.
Cambiare punto di vista, allora. Vivere il presente: “Questa non è la fine, questo è un nuovo inizio. Questa non è la buonanotte, questo è un buongiorno”.

Dopo averla evocata scherzosamente per tutta la puntata, Gigi D’Alessio canta “Non dirgli mai” come sigla finale.

20 anni che siamo italiani 29 novembre finisce qui.

Esordio efficace quando si è trattato di puntare sull’ironia per intrattenere, ma senza contenuti o spunti davvero imprescindibili.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Fuori tema 13 aprile, la prima puntata, tutti gli sketch proposti

La prima puntata di Fuori Tema, lo show comico ideato dal duo Ale e Franz. Tutti gli sketch e i personaggi proposti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Fuori tema 13 aprile michele bravi
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il nuovo show comico Fuori Tema è al suo esordio oggi, 13 aprile 2021, in seconda serata su Rai 2. L’appuntamento con il duo comico Ale e Franz è trasmesso alle 22.50, subito dopo il one man show Un’ora sola Vi vorrei, di Enrico Brignano.

Come ribadito nel corso della conferenza stampa di presentazione del programma, Ale e Franz considerano Fuori Tema il coronamento del loro percorso artistico finora effettuato. Pertanto, gli sketch che hanno realizzato sono un mix di classici estratti dal loro repertorio e di contenuti completamente innovativi. Sono previste in tutto 8 puntate di Fuori Tema, in onda ogni martedì sempre su Rai 2 a partire da questa sera.

Vi ricordiamo che potete seguire Fuori Tema anche in streaming online, visitando il sito RaiPlay.

Fuori tema 13 aprile

Fuori tema 13 aprile, la diretta

Inizia il programma, Ale e Franz entrano in studio a ritmo di musica, suonando rispettivamente la chitarra e la tastiera. Mentre il numero musicale continua, raccontano alcune battute. Come:Ricordiamoci che i comandamenti sarebbero stati di più, se Mosè avesse avuto un PC anziché doverli incidere uno ad uno nella pietra!”.

Poi inizia il primo sketch della serata, a tema Poliziotto Buono e Poliziotto Cattivo. “Perchè devo sempre farlo io il poliziotto cattivo? Io scrivo poesie, sono sensibile, non mi va più di fare il poliziotto cattivo. Canto nel coro della chiesa!” afferma Ale-poliziotto. Segue uno degli sketch ricorrenti nel corso delle varie puntate di Fuori Tema: i due padri che guardano i figli giocare a calcio. Solo che per dimostrare la validità dei loro pargoli, inventano storie impossibili a loro supporto. “Mio figlio quando c’è un temporale coi fulmini gioca con una spranga di ferro in mano, per mettere più pepe alla partita” afferma Franz-padre.

Quindi, un grande classico di Ale e Franz: la conversazione tra due uomini seduti su una panchina.

Dopo una breve interruzione pubblicitaria inizia un nuovo sketch con protagonisti un anziano e un agente della sezione artificieri alle prese con una bomba in un bagno. Il problema è che l’anziano continua a impicciarsi e impedisce all’agente di lavorare per spegnere l’ordigno.

Michele Bravi ospite di Fuori Tema

Il primo ospite di Fuori Tema questa sera, 13 aprile, è il musicista e cantante Michele Bravi. Ale e Franz chiacchierano con lui in una sorta di intervista, ma molto rilassata. Poi, lui si esibisce in uno dei suoi brani originali: intitolato Il diario degli errori. 

Quindi inizia un nuovo sketch. I personaggi sono due amici che prendono un caffè insieme. Solo che uno dei due, Ale, insiste affinchè l’altro condisca il caffè con la sambuca, poi con del latte, anche se lui è allergico. Segue la trasmissione del “Good night show” il late night fittizio con ospiti assurdi provenienti dalla storia dell’umanità. In questa prima puntata di Fuori Tema, ad esempio ci sono Gesù (interpretato da Franz) e Giuda Iscariota (interpretato da Ale).

“Ci siamo incrociat- ehm, intendevo incontrati… stamattina. Scusa Gesù” afferma Giuda-Ale. I due battibeccano continuamente. L’obiettivo del presentatore, nella finzione dello sketch, è riappacificarli; e alla fine, riesce nell’impresa, almeno finchè Gesù-Franz non scopre il piano di Giuda-Ale.. “Vabbè, ma è fintissima questa storia, ci sono trentamila euro di compenso? Ma Lui mi ha fatto firmare una liberatoria! Traditore!” esclama Gesù.

Segue un altro degli sketch ricorrenti della trasmissione, con protagonisti due cani che parlano male dei loro padroni. Subito dopo, proseguono con un omaggio a Romeo e Giulietta, che Ale e Franz avrebbero dovuto rappresentare in teatro in questo periodo. Ale è Giulietta, Franz è Romeo.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Primo Appuntamento 5 Real Time: le coppie di martedì 13 aprile 2021

Martedì 13 aprile 2021, va in onda su Real Time la quattordicesima puntata del reality Primo Appuntamento 5. Ecco le coppie partecipanti.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Primo Appuntamento 13 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 13 aprile 2021, Real Time propone la quattordicesima puntata di Primo Appuntamento 5, il reality basato sugli incontri al buio condotto da Flavio Montrucchio.

Mattia, 32 anni di Venezia, è un illustratore. Si incontra con Zeudi, ventiseienne di Brescia che lavora come visual merchandiser e influencer. “Sono single da un paio d’anni, penso di essere una ragazza che può piacere. Non a tutti, ma non mi lamento. Penso di essere una sognatrice… ricerco sempre delle emozioni forti e ho voglia di innamorarmi.” racconta Zeudi.

Partecipano anche Andrea e Alessia, trentenni di Roma. Lui è un tassista alquanto disilluso dall’amore; lei, invece, è single da tutta la vita, perchè “non ho mai incontrato l’anima gemella” afferma. Poi, Celeste, 20 anni, cena con Nico, 24 anni. Entrambi condividono la passione per la tecnologia. Infine, ci sono Ornella e Livio, rispettivamente 54 e 58 anni, di Roma.

Tutte le puntate della quinta edizione sono già visibili agli abbonati al servizio Discovery+. Inoltre è possibile vedere in replica le puntate già andate in onda nel day time pomeridiano di Real Time.

Primo Appuntamento 13 aprile, la diretta

Il primo ad arrivare al ristorante Geco di Roma è Mattia, un giovane illustratore. “Nell’ultimo periodo ho avuto molte… conoscenze. Se non sei innamorato devi essere libero di fare quello che vuoi. Lavoro nel campo della moda, sono spesso circondato da donne.” racconta Mattia. Per lei arriva Zeudi, che di professione fa la visual merchandiser; ovvero, cura l’immagine di aziende e negozi. Entrambi hanno una grande passione per i tatuaggi. Incredibilmente, Zeudi viene dal paesino vicino Brescia dove vive attualmente una ex storica di Mattia.

In seguito, è la volta della coppia composta da Andrea e Alessia. Andrea è un verace ragazzo di Roma, che lavora come tassista. Alessia, invece, è una giovane appassionata di pasticceria. “Vorrei lavorare in questo campo, è la mia passione” racconta. Infatti, ha portato all’appuntamento in dono per Andrea una crostata. I loro caratteri, in realtà, sembrano essere in netto contrasto. Inizialmente, quindi, fanno fatica a rompere il ghiaccio. Oltretutto, Alessia è molto timida.

Poi, tocca a Celeste, studiosa di astrofisica e astronomia che non è mai stata innamorata. “Mi sono concentrata sugli studi, vorrei diventare un’astronauta” racconta. Per lei arriva Nico, studente di informatica nel campo della realtà aumentata. Immediatamente chiacchierano della loro comune passione per la tecnologia, e si trovano bene.

Infine, l’ultima coppia della serata fa il suo ingresso nel locale: Ornella e Livio. Ornella è single da tanto, perchè non ha ancora trovato un uomo alla sua altezza, racconta. “C’è poco charme in giro. Vorrei un uomo da frequentare, non certo da tirarmi in casa. Mia figlia non era d’accordo con la mia partecipazione al programma” prosegue Ornella. Livio, apparentemente, sembra corrispondere alla descrizione fatta da Ornella per il suo “uomo ideale”. E’ sportivo e giovanile, e ha i capelli lunghi brizzolati. 

La prima conclusione

Alessia e Andrea hanno proseguito la loro cena, e arriva infine il momento di assaggiare il dolce che ha preparato Alessia. Non hanno mai smesso di chiacchierare per tutta la sera, anche se forse è stata Alessia la più loquace dei due. Anche Celeste e Nico si trovano d’accordo su tutto per il momento.

Zeudi confida a Mattia che “ti ho trovato un po’ concentrato su te stesso”. Lui non smentisce. Arriva infine il momento del confronto finale. “Ci siamo molto divertiti, c’è stata complicità durante tutta la cena” racconta Mattia, che vorrebbe approfondire la conoscenza di Zeudi. “Sembri una tipa tosta, ma non mi spaventi: mi incuriosisci” continua. “Spero di non conoscere la tua ex” dice Zeudi. Che accetta di rivedere Mattia una seconda volta, al di fuori della puntata Primo Appuntamento di questa sera, 13 aprile.

Intanto, al tavolo di Ornella e Livio regna il silenzio. Nessuno dei due sembra prendere l’iniziativa su argomenti di conversazione in comune. Ornella cerca disperatamente di iniziare una conversazione, ma Livio non le dà appigli per aprirsi.

Al tavolo di Andrea e Alessia sembra essere scattato qualcosa. “Non è stato un colpo di fulmine, ma quando lui parlava, anche io dopo mi sono sciolta” racconta Alessia. “Non so se le sono piaciuto” risponde invece Andrea. Purtroppo, Andrea dice di non aver trovato quello che cercava, e non è sicuro di voler rivedere Alessia. Lei non demorde: “Magari in futuro potresti cambiare idea” commenta. Si allontanano insieme.

Tutte le altre conclusioni

La cena tra Ornella e Livio giunge al termine. “Lo vedevo moribondo, non credo di essergli piaciuto. Non ha mai parlato. Mi ha messo in serio imbarazzo.” afferma Ornella. “Dal primo impatto sono stato annoiato… distaccato. Credo non mi sia ancora passata la delusione dalla storia precedente.” commenta invece Livio. I due sono d’accordo: non è stata una bella serata. Ovviamente, non intendono rivedersi ancora in futuro. “E’ stato davvero imbarazzante” conclude lei.

Celeste e Nico hanno trovato numerosi terreni in comune su cui confrontarsi e di cui parlare. Lei è rimasta piacevolmente impressionata da lui. E anche Nico dice che Celeste gli è piaciuta da subito. “Non vedevo l’ora di parlare con lei, appena l’ho vista” conclude. Di comune accordo, stabiliscono di rivedersi di nuovo in futuro, e approfondire la conoscenza reciproca.

Celeste e Nico si stanno frequentando. Si scrivono tutti i giorni.

Ornella e Livio non si sono più visti né sentiti.

Zeudi e Mattia si frequentano “a distanza”. 

Andrea e Alessia non si sono più rivisti dopo il primo incontro.

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Le iene 13 aprile scherzi a Cucuzza e alle sorelle Nasti, gli altri servizi

I servizi che vanno in onda nel corso della puntata con gli scherzi a Cucuzza e alle sorelle Nasti. Anticipazioni.
Riccardo Chiaravalli

Pubblicato

il

Le iene show 13 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera, martedì 13 aprile, in prima serata su Italia 1, nuovo appuntamento con Le Iene. Conduce lo show Nicola Savino,  senza Alessia Marcuzzi perchè il compagno è risultato positivo al Covid. Accanto a lui le voci fuori campo de la Gialappa’s Band. Argomento cardine della puntata è l’attualità. Ma come sempre sono previste inchieste, servizi di denuncia, interviste e scherzi affidati agli inviati del programma.

Le iene 13 aprile scherzo a Michele Cucuzza

Il primo scherzo è realizzato ai danni di Michele Cucuzza. Il giornalista e conduttore televisivo crederà di essere finito in un giro di prostituzione, nonostante non abbia fatto nulla. Lo scherzo è stato realizzato con la complicità di sua figlia Matilde che ha contribuito a realizzarlo insieme alla Iena Nicolò De Devitiis. Vedremo quali pretesti accampa per discolparsi e per convincere Matilde della sua completa estraneità ai fatti.

Le iene show 13 aprile

Lo scherzo alle sorelle Chiara e Angela Nasti

Un altro scherzo di Nicolò De Devitiis prende di mira le sorelle Chiara e Angela Nasti. Le due influencer, credendo di trascorrere un fine settimana in un lussuosissimo albergo di montagna, si avventurano in auto per raggiungere la meta. Quando troveranno la strada bloccata per la troppa neve, saranno tratte in salvo da un gruppo di montanari del posto che, offrendo loro rifugio in una piccola baita sperduta, le “costringeranno” ad adattarsi a condizioni piuttosto “primitive”, decisamente diverse rispetto alle loro aspettative iniziali.  In quel rifugio lontano da tutto dovranno fare a meno della linea Internet, non potendo quindi utilizzare i loro social, come fanno di solito.

Gli altri servizi

Dopo aver raccolto lo sfogo di Gianna Orrù, madre di Valeria Marini, finita al centro di una vicenda mediatica a causa di una presunta truffa finanziaria, Filippo Roma torna ad affrontare l’argomento. Lo fa con testimonianze inedite di alcuni attori che dichiarano di essere stati vittime di raggiri da parte del produttore cinematografico Giuseppe Milazzo, la stessa persona accusata dalla signora Orrù di averle sottratto più di 300mila euro.

Giulio Golia si concentra nuovamente sul caso di Gianmarco Pozzi, il 28enne romano deceduto nelle prime ore della mattinata del 9 agosto scorso, sull’isola di Ponza. In un primo momento la morte del ragazzo è stata descritta come una caduta avvenuta dopo una corsa in preda al delirio da cocaina, sostanza di cui Gianmarco faceva uso.

Ma la storia sembra avere ancora molti lati oscuri.  Si prova a ricostruire i fatti, ripercorrendo quanto sarebbe accaduto, compreso il tema dello spaccio di cocaina e della quantità che sarebbe stata acquistata a Roma e portata sull’isola in quei giorni. Nel servizio due nuove testimonianze esclusive su presunti giri di droga e presunti debiti che sarebbero maturati in ambienti particolari.

Ideatore de “Le Iene” e capo-progetto è Davide Parenti. In regia Antonio Monti. Il programma può essere seguito in streaming, anche all’estero, su sito del programma.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it