Masterchef Italia 9, diretta 30 gennaio 2020, eliminata Annamaria


I concorrenti si sfidano, piatto dopo piatto, per conquistare il titolo di chef amatoriale più bravo d'Italia.


Questa sera, 30 gennaio 2020, alle ore 21.15 su Sky Uno andrà in onda una nuova puntata di Masterchef Italia 9. I concorrenti si sfidano, piatto dopo piatto, per conquistare il titolo di chef amatoriale più bravo d’Italia. A giudicarli tre eccellenze della ristorazione: Bruno BarbieriAntonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli.

Masterchef Italia 9, diretta puntata 30 gennaio 2020

Inizia la puntata. La Mistery box di questa sera vede protagonisti degli ingredienti molto particolari: colatura di alici, animelle di vitello, liquirizia in polvere, nero di seppia, carciofi, percebes, lombo di coniglio, ricotta vaccina, cicerchie. I concorrenti si trovano costretti a collaborare con il loro “vicino di banco”: devono dividersi i 10 ingredienti (5 a testa) ed ognuno di loro dovrà cucinare solo con quelli.

Molte coppie riescono a raggiungere un compromesso, altre meno. Quella composta da Milenys e Vincenzo è, ad esempio, molto sbilanciata: Milenys tiene per sé tutti gli ingredienti più facili e dà al povero Vincenzo i più complessi.

masterchef italia 30 gennaio

Masterchef Italia 9, i migliori della Mistery Box

Annamaria presenta le sue Animelle alle cicerchie fritte. Il primo ad assaggiare il suo piatto è Cannavacciuolo. Annamaria si sente intimorita dalla fisicità del giudice e gli dice: “Chef però non mi guardi così. Lei è tutto tanto, quindi mette un po’ di ansia. Lei mi deve aiutare, consigliarmi, ma con un po’ più di dolcezza “. “Ah stai dicendo che non sono dolce?” – ribatte lui. “No” – risponde secca Annamaria. Cannavacciuolo di tutta risposta, lascia le posate e la abbraccia. “Secondo me tu nei capelli hai un topolino (fa riferimento al cartone Disney “Ratatouille” ndr.)”.

“Il secondo piatto migliore è quello di una persona che sta lavorando molto su se stessa”, così Locatelli chiama all’assaggio Antonio, che presenta il suo “Dalla campagna al mare”. “L’ultima volta ti avevo detto impiatta come ti vesti e oggi il piatto assomiglia alla tua camicia. Mi hai preso alla lettera. Bravo, il piatto è molto buono”.

Marisa propone il suo “Ricordi d’infanzia”. Per i giudici è stata la concorrente a cui sono toccati gli ingredienti più difficili, ma il piatto ha il sapore d’infanzia perché sua nonna cucinava sempre le animelle.

Hanno cucinato tutti e tre “d’istinto” e questo è stato molto apprezzato dai giudici. E’ Marisa però ad avere la meglio, i suoi ricordi hanno regalato un quid in più al piatto.

masterchef italia 30 gennaio

Masterchef Italia 9, Invention Test

La seconda fase della gara, l’Invention Test, presenta un ribaltamento: se nella mistery i concorrenti delle coppie si erano dovuti dividere gli stessi ingredienti per preparare piatti diversi, ora dovranno utilizzare spese diverse per fare un unico piatto. Ci sarà un’ulteriore difficoltà: i due componenti della coppia non sapranno la spesa l’uno dell’altro.

Marisa ha il vantaggio di poter decidere le coppie. Sceglie per sé Maria Teresa perchè è forte e la sente affine nel modo di cucinare.

Associa Antonio ed Annamaria perchè pensa che potrebbero scoppiare; Vincenzo e Davide, due mondi completamente diversi; Milenys e Luciano, perchè lui ha una personalità forte e competitiva e le può tenere testa; Francesca e Giulia, perchè vuole far emergere la sua amica Giulia e ritiene che Francesca sia brava; gli ultimi due sono Giada e Nicolò.

I giudici comunicano ai concorrenti le scelte di Marisa. Sono in molti ad accettare e/o apprezzare la coppia che si trovano a formare, ma Antonio ed Annamaria non sono decisamente tra questi. Annamaria ritiene che Marisa abbia pensato a se stessa, Antonio si sente tradito perché aveva collaborato insieme a Marisa nella Mistery e pensava di essere scelto nuovamente. L’aspirante chef manifesta il suo disappunto ridendo ironicamente mentre Marisa spiega di aver scelto Maria Teresa perchè apprezza il suo coraggio di dire le cose in faccia.  “Io sono stato ferito e ci soffro, è inutile dirselo, ci sto male” – commenta Antonio. “Anche io sono rimasta ferita” – risponde Marisa.

E’ tempo di tornare alla gara però e bisogna iniziare a fare la spesa. I componenti delle coppie dovranno fare la spesa separati, senza parlare e senza sapere cosa ha preso l’altro. Il piatto dovrà raccontare la storia di entrambi i componenti della squadra e quindi nel fare la spesa bisognerà sempre avere ben presenti i gusti e pregi dell’altro. Annamaria ed Antonio sembrano ancora una volta quelli più in difficoltà.

Giada e Nicolò, al contrario, sono una coppia deliziosa. Anche lo chef Barbieri si accorge della sintonia che c’è tra loro e veste i panni del “ruffiano” per unirli. “Siamo entrambi fidanzati con altre persone” – afferma Giada, che spiega poi di essere davvero troppo simile a Nicolò per considerare la possibilità di un coinvolgimento sentimentale. Lui dal canto suo risponde: “E’ graziosissima, ma non è il mio tipo. Io voglio stare tranquillo e con lei invece si discuterebbe”. 

L’impiattamento a quattro mani è forse l’aspetto più complicato per le coppie, che tentano di esprimere il proprio estro creativo.

Masterchef Italia 9, l’assaggio dell’Invention test

Maria Teresa e Marisa propongono “Ricordi e dipendenze”, un piatto tra il dolce ed il salato. “E’ un piatto davvero complesso, un’ottima fusione, gli ingredienti si sentono tutti” – commenta Barbieri. “E’ un piatto che ha tanto carattere. Intorno a voi ci sarà la guerra, ma non dovete mollare” – continua Cannavacciuolo.

Milenys e Luciano propongono “Incontro con due fuochi”, un piatto che rappresenta i loro luoghi natii: la Sicilia e Cuba. “Mi aspettavo una combinazione di sapori un po’ più eccitante” – commenta Locatelli. Luciano, insoddisfatto, se la prende con Milenys.

Nicolò e Giada presentano “Storie diverse, ricordi in comune”. “Il livello cresce sempre di più. L’idea non è male, peccato l’uso errato delle erbe aromatiche” – commenta Barbieri.

Davide e Vincenzo hanno creato uno stravagante “Napolitan ramen”. “E’ un piatto pieno, chiatto. L’idea è bella e spiritosa” – nota Cannavacciuolo. I due aspiranti chef si abbracciano tornando al posto. Si sono divertiti ed hanno trovato una profonda sintonia.

Antonio ed Annamaria propongono il loro “Doppia A”. “Il piatto ha delle caratteristiche che rappresentano entrambi. C’è un grande senso di bilanciamento. Non sei stata fortunata però, oggi non è il migliore Antonio, lo vedo molto teso. Se litigare vi fa cucinare così, continuate però” . “Abbiamo avuto una buona sinergia”  – chiosa Antonio.

Giulia e Francesca si sono unite in un “Fiore di loto”. “Marisa mi ha fatto un regalo” – commenta contenta Francesca. “Si sente tanta Giulia, dovevi rendere meno protagonisti gli ingredienti che hai scelto che sono troppo forti” – riscontra Barbieri. “Se abbracci qualcuno troppo forte lo stritoli e qui è successo questo secondo me” – chiosa Locatelli.

Le migliori della prova sono Marisa e Maria Teresa. “Ho fatto la scelta giusta” – commenta la vincitrice della mistery.

I due piatti peggiori sono quello di Luciano e Milenys e quello di Giulia e Francesca. Sono proprio quest’ultime ad avere la peggio e ad andare dritte al Pressure Test.

Masterchef Italia 9, prova in esterna

La prova in esterna si svolge a Parma, capitale della cultura europea 2020. Gli aspiranti chef dovranno cucinare piatti prelibati per i membri dell’Orchestra, utilizzando le pregiate materie prime del luogo. Il menù sarà così composto:

Antipasto: Culatello reale

Primo: Tortellone ripieno di ricotta con ragù fatto con il prosciutto di Parma

Secondo: Cotechini artigianali e crescenza

Dolce: Torta tagliolina e salsa inglese

Il menù sarà suddiviso tra le due brigate. Quella blu preparerà antipasto e secondo, quella rossa primo e dolce.

Marisa decide di capitanare la brigata blu, a Maria Teresa spetta quella rossa. La Brigata Rossa è composta da: Milenys, Antonio, Annamaria, Giada. La Brigata Blu è composta da: Davide, Luciano, Nicolò, Vincenzo.

Entrambe le brigate mostrano qualche difficoltà nella preparazione. Barbieri e Locatelli li spronano e li minacciano. “Se facciamo brutta figura in Emilia non vi do il grembiule nero, vi caccio direttamente a casa” – intima loro Barbieri.

La brigata blu commette un errore imperdonabile: lascia un pezzo di spago nel cotechino che viene servito ad uno dei commensali. Locatelli si infuria, Davide confessa di aver ricevuto l’incarico di togliere lo spago.

Nonostante questa scivolata però la brigata blu riesce a vincere la prova ed è salva. La brigata rossa dovrà invece affrontare il Pressure test. La prima prova del Pressure sarà una ricetta di Locatelli. I concorrenti dovranno seguire passo passo le preparazioni dello chef.

I giudici si complimentano con Giulia. “Non ti rendi nemmeno conto del lavoro che hai fatto” – le dice Cannavacciuolo. Milenys e Annamaria non convincono. Anche Maria Teresa e Giada avrebbero potuto fare di più. Francesca invece riceve il complimento più bello; Locatelli le dice: “Lo so già che loro diranno che il tuo piatto è più bello del mio. Hanno ragione”. 

I piatti peggiori sono quelli di Giada ed Annamaria. Proprio quest’ultima deve abbandonare la cucina di Masterchef. Annamaria è l’eliminata di stasera.



0 Replies to “Masterchef Italia 9, diretta 30 gennaio 2020, eliminata Annamaria”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*