Connect with us

Intrattenimento

Live non è la D’Urso, 22 marzo 2020, diretta della puntata

Una nuova puntata del talk di Barbara D'Urso, tra interviste esclusive e notizie schock

Pubblicato

il

Coronavirus informazione Mediaset
Una nuova puntata del talk di Barbara D'Urso, tra interviste esclusive e notizie schock
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 22 marzo 2020, alle ore 21.20 su Canale 5 andrà in onda una nuova puntata di Live non è la D’Urso. Nel programma di Barbara D’Urso  non mancherà l’ormai consueto punto della situazione sull’emergenza Coronavirus, con ospiti vip e rappresentanti delle Istituzioni.

Live non è la D’Urso, 22 marzo 2020, diretta della puntata

Inizia la puntata. La D’Urso saluta Mario Giordano ed Alda D’Eusanio, i primi ospiti della serata. Interviene in collegamento Roberto Speranza, Ministro della Salute.

Speranza spiega le nuove norme del decreto emanato nella serata di ieri dal Governo. “Chi deve lavorare per forza continui a farlo, ma il resto del Paese stando a casa aiuterà chi lavora, soprattutto i medici ed il personale sanitario, le forze dell’ordine, i commessi, i farmacisti, coloro che guidano i camion. Tutto ciò che non è indispensabile proviamo a fermarlo, perchè questi sono i giorni decisivi. Il Paese per ripartire sul piano economico deve prima vincere la battaglia sanitaria. Faccio appello alle persone di rispettare convintamente le disposizioni. Abbiamo bisogno di un consenso sociale vero per vincere questa battaglia”.

Speranza continua rivelando di ritenere di essere arrivati ai giorni cruciali, i prossimi quindici giorni potrebbero mostrare i risultati dei provvedimenti. “I numeri cresceranno ancora in valore assoluto in maniera significativa” – continua. La D’Urso specifica che i numeri di questi giorni dipendono dal fatto che in molti – nelle scorse settimane – non hanno rispettato le norme di prevenzione e non sono rimasti in casa.

Il Ministro spiega che è possibile fare un’attività motoria in prossimità della propria abitazione, ma che questa è una forma di eccezionalità e non deve diventare la scusa per scendere in continuazione a fare una passeggiata.

“Chi non rispetta le regole mette in pericolo la vita degli altri” – conclude Speranza.

Live non è la D’Urso, 22 marzo 2020, Fontana in polemica con Governo

Attilio Fontana si dice ottimista. L’arrivo dell’equipe sanitaria da Cuba ha portato sollievo in Lombardia. Fontana entra però in polemica con il Governo perchè svela di non essere stato interpellato nell’attuazione del provvedimento di ieri sera. “Il consenso delle regioni sarà di tutte le regioni tranne che della Lombardia, perchè io non l’ho proprio visto il Decreto. Non capisco poi perchè non siano stati chiusi alberghi, studi professionali, uffici pubblici, cantieri edili”. “La mia ordinanza è più rigorosa di quella del Governo” – continua Fontana.

Viene mandato in onda un filmato che mostra la situazione dei supermercati ai tempi del Coronavirus. Vediamo che a Milano ci sono persone che fanno anche 4 ore di fila per fare la spesa. I commessi sono preoccupati e si dicono molto stanchi per i lunghissimi turni a cui sono sottoposti giornalmente.

Interviene in collegamento Giorgia Meloni, che afferma di essere in contrasto con i provvedimenti presi. Secondo lei i supermercati dovrebbero rimanere aperti più a lungo, limitare l’orario significa creare assembramenti invece di evitarli. A suo parere bisognerebbe inoltre creare delle fasce orarie dedicate al personale sanitario ed ai volontari che fanno la spesa per gli anziani.

Un servizio ci mostra la drammatica realtà di Bergamo, una delle città più colpite dall’epidemia.

Gli opinionisti in studio si interrogano sull’efficacia dei provvedimenti del Decreto governativo e polemizzano sulle modalità di comunicazione. “Perchè le conferenze stampa si svolgono sempre di notte?” – commenta la D’Eusanio.

Live non è la D’Urso, Giorgia Meloni: “I Parlamentari vogliono lavorare”

“Questa roba qui genera molta confusione e non fa che peggiorare la situazione. Abbiamo moltissime imprese che stasera non sanno se aprire domani mattina. Le regole non sono state quasi mai chiare. I problemi della vita reale interessano a qualcuno? Non vorrei che ci fosse una smania di apparire da parte del Governo e che qualcuno voglia costruire la sua carriera politica su questa situazione. Noi vogliamo lavorare. Non è giusto che ci siano medici, cassieri ed altri a lavoro ed i parlamentari siano a casa. C’è bisogno delle energie di tutti. I parlamentari vogliono lavorare” – dice la Meloni.

Interviene Zaia, Governatore della regione Veneto. “Abbiamo deciso di prendere provvedimenti ancora più stringenti. L’ordinanza è rispettatissima e direi che si va avanti in questa direzione. I Veneti sono persone civili, che rispettano le regole. Chi non le rispetta dà una dimostrazione di inciviltà totale. E’ inutile continuare a sfidare e a fare la roulette con il virus, tanto vince lui”.

La D’Urso manda in onda l’appello di un volontario del 118, che chiede ai ragazzi di stare a casa. “Pensiamo noi a voi, non vi preoccupate. Fatelo anche voi, aiutateci” – dice l’uomo.

Zaia svela che domani l’AIFA si pronuncerà in merito alla sperimentazione del farmaco Avidan per il COVID 19 ed il Veneto si dice pronto ad aderire al trial.

Live non è la D’Urso, i consigli di Raffaele Morelli

Interviene Raffaele Morelli, che dà qualche consiglio per vivere al meglio la quarantena. “Dobbiamo prendere esempio dai bambini ed usare la creatività. Sogna avventure, sogna viaggi, esci dal pensiero del virus. Il pensiero è stressante, aumenta il cortisolo, indebolisce le difese immunitarie e favorisce l’aumento di peso. Lavorare con le mani aiuta perchè se siamo concentrati sulle mani il cervello è tutto lì. Una coppia funziona quando ognuno ha il proprio spazio. Ci si incontra per fare l’amore. Guai a rinvangare il passato perchè dobbiamo tutelare quella parte del cervello che se entra in depressione è un problema. Dobbiamo accudire il nostro bambino interiore. Guai a dirsi hai sbagliato a fare così, no dimentica le cose che puoi aver sbagliato, prenditi cura di te. Stai con te come sei ed allora arriva la tranquillità”.

“Quando arriva l’ansia accoglila, non combatterla. Ogni tanto immagina di essere in una tana, dove metti i fiori ed i cibi che ti piacciono, e lì ti racchiudi. Mi rivolgo soprattutto alle donne. Non si sta in pigiama. Ci si alza, ci si trucca, si sceglie il vestito più bello. Fai una sfilata, balla davanti allo specchio. I Greci si curavano con la bellezza. Questa è una terapia che possiamo fare a casa tranquillamente” – continua Morelli.

La D’Urso concorda e racconta di esorcizzare la paura ballando e cantando.

Il Dott. Marco Resta, Referente terapia intensiva generale del Policlinico San Donato, interviene in collegamento. A Seguire si esprime anche Giuseppe Provenzano, Ministro per il sud e la coesione territoriale: “C’è un elemento di responsabilità individuale che è decisivo per combattere il virus. Per fortuna i contagi non sono dilagati, ma aumentano. Dobbiamo stare a casa. Abbiamo avuto la fortuna di avere qualche giorno in più per attrezzarci, attrezzare gli ospedali. Dobbiamo sfruttarli”. 

Viene mandata in onda una carrellata di stralci di discorsi di Sindaci Italiani, che richiamano i cittadini e li spronano a restare a casa.

Live non è la D’Urso, Assembergs: “Siamo a cifre spaventose di pazienti”

Il Dott. Assembergs, Direttore generale azienda socio-sanitaria territoriale di Bergamo Ovest, racconta come è la situazione oggi a Bergamo. “Dirigo due ospedali, la nostra situazione è uguale a quella degli altri, siamo con circa 250 pazienti Coronavirus. Siamo partiti da zero perchè settimane fa nessuno di noi pensava di riuscire a fare tanto. Da un mese i nostri medici stanno resistendo ad uno stress terribile ed allo shock del numero dei decessi. La scorsa settimana sono dovuto andare da tutti quelli che si occupano di questa crisi e ho dovuto dir loro che dovevano benedire i moribondi, perchè avevamo perso anche il cappellano. Hanno capito che gli era stato dato in dono un potere in più, un modo di dare consolazione ai pazienti ed ai loro parenti. Siamo a cifre spaventose di pazienti e non siamo ancora fuori dal tunnel”.

Live non è la D’Urso, la testimonianza di Catena Fiorello

Interviene in collegamento Catena Fiorello, che racconta di essere stata aggredita al supermercato. Dopo aver chiesto ad un uomo di mantenere le distanze di sicurezza, Catena è stata aggredita verbalmente e l’uomo le ha quasi messo le mani addosso. Nessuno tra i dipendenti ed i presenti nel supermercato è intervenuto.

La Parietti sottolinea che i dipendenti dei supermercati non sono neanche dotati delle dovute misure di prevenzione (mascherine e guanti).

“Ad un certo punto ho visto talmente tante persone che ho pensato fosse un incubo, mi sembrava di aver sognato. Cominciano a passare runner, signore vestite per la passeggiata, mi metto al telefono per chiamare i vigili urbani ma niente. Mi sono messa a piangere e ho detto ‘Non ne usciamo’. A Lecce, dove vive il mio compagno, hanno capito perfettamente la gravità della situazione, non esce nessuno. Stasera qui due runner correvano insieme sotto casa mia e gli ho detto ‘Str***i’ e loro mi hanno risposto dicendomi di tutto. Ormai la mia è una battaglia personale, perchè sono talmente stupidi. Mia mamma ha 84 anni ed è sola, Rosario andava tutti i giorni. Ora con le nuove misure ci va solo certi giorni. Avremmo tutte le ragioni per andarci sempre, ma se devi fare una cosa seria non puoi. Con la scusa della spesa la gente esce. Oggi sono riuscita a parlare finalmente con una vigilessa e mi ha fatto tenerezza dicendomi ‘Siamo messi così in tutta Roma’” – continua Catena.

Live non è la D’Urso, flashmob e canzoni per non pensare

In diretta da Napoli, Rosario Miraggio fa cantare i balconi. Subito dopo Manuela Arcuri ed il suo piccolo Mattia raccontano la loro quarantena.

“E’ bellissimo perchè mi sto godendo mio figlio a 360°, ma è anche impegnativo. Siamo mamme dalla mattina alla sera, dobbiamo pensare a tutto: a farli giocare e a farli studiare. E poi ci stiamo impegnando a fare qualunque cosa” – dice Manuela.

Mattia invita i bambini a stare a casa “perchè c’è il Coronavirus”.

Interviene in collegamento Cristina D’Avena, che dedica proprio al bimbo la sigla di “Doraemon” e quella dei “Puffi”.

“Devo dire una cosa molto importante: qualche giorno fa Mediaset ha comunicato ufficialmente che Live avrebbe raddoppiato le sue puntate settimanali. Man mano che passano i giorni qui si fa sempre complicato perchè siamo in pochi, meno del 30%, siamo pochi i tecnici. Non siamo ancora in condizione di andare in onda con una nuova puntata martedì. Lo saremo a breve speriamo” – annuncia la D’Urso.

Si collega anche Riccardo Fogli, che si è messo in auto-quarantena in Maremma dopo una serie di concerti in Russia. Anche Fogli canta alcuni dei suoi brani più celebri.

Si continua poi con Cristina D’Avena in “Occhi di gatto” e “Il valzer del moscerino”.

Live non è la D’Urso, Valeria Marini e Fabio Testi fuori dalla Casa

Valeria Marini, in collegamento, racconta l’impatto straniante che ha avuto una volta uscita dalla Casa. “E’ stato uno shock uscire e trovare questa situazione. Sono stata però contenta di poter dare il mio contributo con raccolte fondi ed altro. Anche se in pochi giorni ho cercato di darmi da fare”.

Viene mandato in onda un filmato che riassume gli attacchi di Antonella Elia nei confronti della Marini. “Non mi interessa parlare di questo argomento. In questo momento ci sono cose più importanti” – commenta Valeria.

La D’Urso ricorda alla showgirl che è stata lei ad inviare il video alla redazione. La Marini si giustifica dicendo che era da mandare in onda qualora avessero affrontato l’argomento Gf vip. Valeria discute poi con Elenoire Casalegno, che prende le parti di Antonella Elia. “Valeria è molto brava, non usa parolacce o insulti, usa altri modi” – dice la Casalegno. “Scusa Elenoire, non è il momento” – risponde la Marini.

Interviene in collegamento Serena Grandi. “Queste ragazze che litigano continuamente non vedono che percorso abbiamo fatto io e Corinne? Dopo le litigate si sta insieme” – dice.

La Grandi commenta il gossip che l’ha vista protagonista. In un’intervista l’attrice ha affermato di essere stata prima da Chiambretti e poi dalla D’Urso e di essere dunque a rischio perchè il presentatore è positivo al COVID 19.

La D’Urso manda in onda un videomessaggio di Malgioglio che racconta la sua quarantena.

Si collega il figlio di Fabio Testi e poco dopo interviene anche il padre (che ha avuto diverse difficoltà a capire come connettersi).

“Da dentro la Casa l’angoscia cresceva perchè non potevamo comunicare, ma non potevamo immaginare questa situazione. Uscire da lì e vedere questa pandemia è stato uno shock. Dentro la casa era comunque una sensazione tremenda, sembrava un incubo nell’incubo. Sapere che c’è una situazione difficile, ma non percepire quanto e non poter fare nulla è stato brutto” – continua la Marini.

Live non è la D’Urso, Paolo Brosio e le messe religiose

Paolo Brosio si è addormentato in collegamento. Si risveglia però per parlare delle chiese e delle messe a distanza.

Striscia la notizia ha scoperto che c’è un parroco che ha detto messa nonostante i divieti. “Sai come la penso. Penso che l’eucarestia, a numero chiuso con poche persone che hanno mascherine e distanza di sicurezza, sia giusta” – sostiene Brosio.

“Speravo volessi dare un messaggio diverso. Dio è con noi anche se non prendiamo l’ostia” – ribatte Barbara.

“Hanno fatto degli errori clamorosi, il problema non sono quattro gatti che vanno a pregare” – continua Brosio.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista. Nata nell'epoca sbagliata. É donna del suo tempo, ma anche un po' degli anni'80 e dell'800 di Jane Austen. Ama leggere libri fino all'alba, scrivere, disegnare, creare. Guarda telefilm con una vaschetta di gelato al cioccolato d'estate e una tazza di tè bollente in inverno. La sua migliore amica è Shonda Rhimes.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Striscia la notizia diretta 27 settembre: Tapiro a Diletta Leotta

Vanessa Incontrada e Alessandro Siani sono la coppia inedita che apre la 34° edizione del Tg Satiro di Antonio Ricci.

Pubblicato

il

Striscia la notizia 27 settembre 2021 Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lunedì 27 settembre, alle 20:35 su Canale 5, torna Striscia la notizia. La coppia inedita formata da Vanessa Incontrada e Alessandro Siani dà il via alla 34° edizione del tg Satirico di Antonio Ricci. Accanto a loro le nuove veline Giulia Pelagatti e Talisa Jade Ravagnani.

Oltre alle classiche rubriche come Striscia lo striscione e Speranza verde di Luca Sardella ne saranno presenti altre due inedite.

Nella prima puntata Valerio Staffelli consegna il Tapiro a Diletta Leotta, per i malfunzionamenti della piattaforma Dazn che consente di seguire le partite.

Nel corso della stagione di Striscia la notizia si siederanno al bancone anche Sergio Friscia e Roberto Lipari, Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti. Seguiranno Francesca Manzini e Gerry Scotti. Quest’ultimo verrà poi affiancato da Michelle Hunziker.

Striscia la notizia 27 settembre conduttori

Striscia la notizia, la diretta 27 settembre

Nella diretta del 27 settembre Vanessa Incontrada ed Alessandro Siani sono visibilmente emozionati per il loro debutto.

Oltre a ringraziare i telespettatori, presentano il pubblico in studio che è presente seppur in forma ridotta. Entrambi tengono a sottolineare che gli spettatori si sono sottoposti al tampone e sono separati da pareti di plexiglass. Al rientro dalla pubblicità la nuove veline Giulia Pelagatti e Talisa Jade Ravagnani eseguono il loro primo stacchetto.

Nel primo servizio avviene uno scontro tra Giuseppe Conte (Dario Ballantini) e Beppe Grillo (Sergio Friscia) a Roma. Conte cerca di attirare l’attenzione dei cinghiali. Spiega a Grillo che Zingaretti li ha sparsi per la Capitale per screditare la Sindaca Virginia Raggi che ha deciso di ricandidarsi.

Striscia la notizia 27 settembre 2021 calzolari

Striscia la notizia 27 settembre, l’esperimento di Calzolari

Marco Camisani Calzolari vuole proporre ai telespettatori un esperimento per far comprendere come veniamo spiati tramite i nostri cellulari.

Chiede al pubblico di far ascoltare al proprio smartphone il suo desiderio di comprare un’auto. Alcune app , anche quelle che sembrano le più inutili, accendono il microfono e ci ascoltano. Trasformano poi il messaggio in testo e lo inviano al proprio server.

Successivamente lo vendono ad agenzie specializzate che vendono pubblicità. Dopo l’esperimento i telespettatori devono notare se ricevono spam o varie pubblicità riguardo appunto l’acquisto di automobili.

Pinuccio e la rubrica Facedacool

Pinuccio è arrivato a Roma per occuparsi della Scuola del Patrimonio istituita da Franceschini. Il corso è di durata biennale. La Scuola non sarebbe riconosciuta a livello europeo. In circa cinque anni avrebbe formato appena 17 persone. Un giornalista spiega che si tratta di una Fondazione privata a partecipazione pubblica che sarebbe costata circa 23 milioni di euro.

La nuova rubrica introdotta a Striscia la notizia si intitola Facedacool e si occupa di influencer. Nella puntata di oggi mostrano alcuni protagonisti che guadagnerebbero migliaia di euro con fantomatici business online.

Striscia la notizia diletta leotta

Striscia la notizia 27 settembre, tapiro d’oro a Diletta Leotta

Valerio Staffelli si trova a Milano per consegnare il tapiro a Diletta Leotta per i disservizi di Dazn. Gli abbonati sono furiosi perché hanno pagato l’abbonamento ma non riescono a guardare le partite della propria squadra del cuore.

Diletta Leotta spiega che la società sta lavorando per risolvere le problematiche riscontrate dai clienti. Molti di questi ultimi avranno diritto come rimborso ad un mese gratuito. Prima di andare via prevedibile la domanda di Staffelli su Can Yaman. La Leotta conferma la rottura spiegando di essere single.

Highlander Dj ha preparato la sua prima canzone. Il tema verte sulle elezioni amministrative che si terranno il 3 e il 4 ottobre. Appaiono molti politici che invitano gli elettori a votare per il proprio partito. Tra questi Enrico Letta, Matteo Salvini, Giorgia Meloni. 

Striscia moreno morello

Striscia la notizia, Morello e le U-mask

Moreno Morello torna ad occuparsi delle U- Mask che inizialmente non erano conformi. Alcuni test avevano confermato che erano in grado di filtrare meno di una chirurgica. L’Antitrust ha avviato una procedura contro i produttori.

Morello spiega che vendita delle mascherine è stata bloccata ma le aziende hanno cercato di produrne altre differenti che potevano essere messe in commercio.

Vanessa Incontrada ed Alessandro Siani presentano il loro cucciolo al quale gli spettatori troveranno un nome.

Presentano poi la rubrica #Hashtag la vista nella quale mostrano un post di rilievo preso dai social. A questa si aggiunge Cabaret in cui vanno in onda video divertenti presi dal web.

Striscia ciabatta tour rajae

Il servizio di Rajae Bezzaz

Rajae Bezzaz si occupa di ciò che sta accadendo all’Afghanistan che ha riportato alla luce la questione sulla condizione delle donne musulmane. L’inviata ha deciso di portare a Milano il “ciabatta tour” contro i talebani.

Chiede ai passanti di lanciare appunto una ciabatta ad, appunto, un talebano riprodotto da un cartonato. Durante il servizio però viene aggredita da uno straniero.

I conduttori poi mandano in onda la rubrica Visti da voi in cui i telespettatori segnalano al programma gli strafalcioni di giornalisti, conduttori e politici. 

Striscia la notizia 27 settembre 2021 striscia lo striscione

Striscia lo striscione

Cristiano Militello nel primo appuntamento di Striscia lo striscione si occupa principalmente del derby Lazio-Roma. Sono apparsi alcuni cartelloni che riportano le scritte: “Di bianco e celeste il burino si veste”, “Romanista manzotin”.

Walter Mazzarri, allenatore del Cagliari, invece durante la conferenza stampa post partita non riusciva a ricordare i nomi dei suoi calciatori. In chiusura non mancano Il Premio Frittata e le castronerie dei telecronisti.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

L’Eredità Rai 1, diretta della prima puntata di lunedì 27 settembre

Parte questa lunedì 27 settembre alle ore 18:45 una nuova edizione del game show condotto da Flavio Insinna

Pubblicato

il

L'Eredità Rai 1 Flavio Insinna
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Riparte questa sera lunedì 27 settembre l’appuntamento con L’Eredità su Rai 1 per la stagione invernale 2021-2022.

Segui con noi la diretta della prima puntata de L’Eredità in onda dalle 18:45 su Rai 1.

L’Eredità Rai 1 – Le novità della nuova edizione

Per il quarto anno consecutivo, la conduzione spetta a Flavio Insinna e il programma si svolge nello Studio 4 degli Studi Televisivi Fabrizio Frizzi.

Per i concorrenti ci sarà un nuovo gioco ad alzare il grado di difficoltà: “Metti, Leva, Cambia”. I partecipanti dovranno dimostrare letteralmente di essere in grado di manipolare le parole.

Non solo, ad aumentare l’impatto televisivo ci sarà l’introduzione del gioco da casa. Una volta a settimana, Flavio Insinna affiderà un nuovo gioco per i telespettatori, che consiste nella risposta ad una domanda per cui sono previste tre opzioni. I concorrenti da casa potranno provare a rispondere telefonando. Il vincitore verrò sorteggiato tra coloro che avranno risposto correttamente e gli spetterà un premio in denaro.

A fare compagnia a Flavio Insinna e Ginevra Pisani, anche lei confermata per il terzo anno, ci sarà Samira Lui. La modella partecipò all’edizione di Miss Italia nel 2017.

L’Eredità Rai 1 – Diretta

Studio L'Eredità Rai 1

Flavio Insinna avvia la prima puntata della ventesima edizione de L’Eredità. Saluta in studio il campione Fabrizio e dà il via al primo gioco: gli abbinamenti.

I concorrenti sono: Fabrizio, Olga, Paolo, Tania, Anita, Lorenzo, Paola.

Fabrizio, il campione, deve scegliere per la prima eliminazione due concorrenti che devono sfidarsi nel gioco “L’Uno o l’Altra” e sceglie Tania e Paola.

L'Eredità Rai 1 gioco Tania Paola

Perde Tania e abbandona il gioco.

Metti, Leva, Cambia: il nuovo gioco de L’Eredità

Il conduttore Flavio avvia il nuovo gioco Metti, Leva, Cambia che consiste nel togliere, cambiare o aggiungere una lettera nella parola proposta che deve corrispondere alla definizione data.

Paola, che sbaglia due volte il gioco scegliere Olga, concorrente con la quale si sfida per la seconda eliminazione.

L'Eredità Rai 1 Olga Paola

Si prosegue con il gioco de “Le date”, per cui i concorrenti devono indovinare la data che corrisponde all’evento spiegato dal conduttore.

Anita cade nel doppio errore e sfida Paolo per la terza eliminazione. Purtroppo Anita perde.

L'Eredità Rai 1 Anita Paolo

I paroloni – proseguono le sfide

Si inaugura il gioco de I paroloni per cui i concorrenti devono indovinare tra le opzioni proposte il significato della parola “guiggia”. Paola indovina al suo primo tentativo il significato della parola che equivale ad un laccio di sandali.

La seconda parola da indovinare è “bazzicottone”. Significa “combinazione di carte uguali” e la indovina Lorenzo.

I prossimi concorrenti a sfidarsi per la quarta eliminazione sono Fabrizio e Paolo.

L'Eredità Rai 1 gioco Fabrizio Paolo

Resiste Paolo ed esce Fabrizio.

Inizia il Triello

A sfidarsi nel noto gioco del Triello sono Lorenzo, Paolo e Paola.

L'Eredità Rai 1 Triello gioco

Paola è in netto vantaggio con un Montepremi raggiunto di 130mila euro, e a questo punto si prosegue con I Calci di rigore.

Paola affronta la prima Ghigliottina della nuova edizione dell’Eredità

Vittoriosa anche nell’ultima sfida, Paola diventa la nuova campionessa de L’Eredità e si avvia, così, ad accomodarsi per affrontare la Ghigliottina.

Per 32’500 euro Paola deve trovare la parola in comune tra: capacità, avere, affari, vita, distanza. Il tempo a disposizione è di un minuto.

L'Eredità Rai 1 Ghigliottina gioco

Paola scrive sulla cartellina la parola “Fiuto”, ma sbaglia perché la parola giusta è “Relazione”.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Scherzi a parte 2021 puntata 26 settembre: Ciccio Graziani vittima in diretta

Terza puntata per lo show dedicato agli scherzi in onda su Canale 5. Tra le vittime degli scherzi di Enrico Papi: Massimo Giletti, Rocco Siffredi ed Elettra Lamborghini.

Pubblicato

il

scherzi a parte 2021 26 settembre Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica 26 settembre, in diretta dalle 21.25 su Canale 5, va in onda la terza puntata di Scherzi a Parte 2021. La conduzione è affidata ad Enrico Papi. In questo appuntamento è affiancato da Estefania Barnal, Miss Mondo.

Le vittime della terza puntata sono Elettra Lamborghini, Giorgio Mastrota; Rocco Siffredi, Elenoire Casalegno e Massimo Giletti.

scherzi a parte 2021 26 settembre collovati

Scherzi a parte 2021, la diretta del 26 settembre

Nella diretta del 26 settembre Enrico Papi accoglie in studio i protagonisti degli scherzi. Sono Elenoire Casalegno, Giorgio Mastrota, Rocco Siffredi ed Elettra Lamborghini. Successivamente presenta Estefania Barnal che sarà la sua assistente agli scherzi.

Fulvio Collovati è invece in esterna per realizzare uno scherzo in diretta a Ciccio Graziani. Quest’ultimo crede questa sera di partecipare al programma televisivo di Giorgia Rossi che è invece presente in studio con Enrico Papi. Graziani deve indossare la giacca del 1982 per ricreare l’atmosfera vissuta nella vittoria dei Mondiali. Lo staff di Scherzi a parte ha riscostruito un set per riprodurre la scena della discesa dei campioni dall’aereo.

scherzi a parte 2021 26 settembre mastrota

Scherzi a parte 2021, vittima Mastrota

Giorgio Mastrota e la sua compagna Floribeth (complice) si recano nell’appartamento che stanno ristrutturando in una località montana. L’indomani la troupe del programma installa una telecamera nascosta nell’auto della vittima. Mastrota torna un’altra volta nel cantiere e perde le staffe quando un operaio rompe un pezzo del lampadario rosso realizzato con il vetro di Murano.

In cucina intanto mancano ancora il forno ed il piano cottura. Mentre cerca di recuperare i pezzi da un rivenditore, come nelle sue televendite, riceve anche in omaggio dei prodotti agricoli. Una volta rientrato in casa il forno viene installato ma sembra andare in cortocircuito. In realtà si tratta di un trucco di Scherzi a parte. Il principio di incendio distrugge il suo amatissimo frigorifero rosso. Fortunatamente si accorge ben presto che si tratta di uno scherzo.

scherzi a parte ciccio graziani

Scherzo a Ciccio Graziani in diretta

Ciccio Graziani è arrivato sul set a Milano Malpensa dove sta per collegarsi con Giorgia Rossi. Dietro di lui c’è l’aereo dei Mondiali del 1982. Graziani ha portato con sé la giacca originale dell’epoca che Fulvio Collovati ha sostituito con un’altra identica.

Giorgia Rossi finge di essere in diretta e si collega con Ciccio Graziani. Papi per disturbare la linea sfrutta il rumore emesso da due trapani. Dopo i problemi tecnici con i collegamenti Graziani viene invitato, con una scusa, a salire sull’aereo dove rimane poi da solo.

Quando scende dal velivolo si accorge che uno degli operatori, gettando la sigaretta a terra, incendia accidentalmente la giacca del 1982. Graziani osserva la scena in modo inizialmente quasi impassibile. Dopodiché va su tutte le furie prendendosela con il responsabile che continua invece a stuzzicarlo.

Quando arriva negli studi Mediaset di Cologno Monzese viene a conoscenza che è uno scherzo. Appena raggiunge Papi, Fulvio Collovati gli consegna la giacca originale.

scherzi a parte 2021 26 settembre massimo giletti

Scherzi a Parte 26 settembre 2021, Massimo Giletti

La prossima vittima è Massimo Giletti che viene invitato a Pescara per presentare il suo libro per una associazione in realtà inesistente.

Dopo un’ora e trenta di presentazione interviene un uomo che finge di essere un discendente di Gabriele D’Annunzio. Quest’ultimo porge a Giletti una penna dal valore inestimabile (in realtà costa solo 2.5o euro) che sarebbe appartenuta a D’Annunzio per autografare le copie del libro.

Giletti mentre è in viaggio in auto per tornare a Roma viene contattato dal presidente dell’associazione per sapere se è stato lui a prendere la penna perché sembra essere sparita.

Anche il proprietario della penna telefona a Giletti per reclamare l’oggetto che gli appartiene. Poco dopo l‘autista gli confessa di essere stato lui a rubarla e lo obbliga a non contattare la polizia. 

Si fermano alla stazione di Pescina dove l’autista deve venderla ad un ricettatore. Quest’ultimo se ne va via furioso quando scopre che non è di valore.  L’autista lascia poi Giletti da solo alla stazione. Improvvisamente arriva un corriere per consegnargli un pacco. Al suo interno c’è la scritta Scherzi a parte.

scherzi elenoire casalegno

Scherzi a Parte 2021, 26 settembre, Elenoire Casalegno

E’ il momento dello scherzo a Elenoire Casalegno. Viene contattata da una palestra per diventare testimonial. La Casalegno accetta ma a condizione che sul set ci sia il suo fotografo di fiducia. 

La protagonista durante lo shooting posa in abbigliamento sportivo. Il titolare della palestra pretende da lei delle immagini in molteplici pose. Dopo un’ora di scatti il cliente apre una chat di gruppo in cui avverrà lo scambio delle foto. Sarà poi la Casalegno a scegliere quelle che verranno diffuse.

La Casalegno si infuria quando si rende conto che è stata pubblicata una foto non autorizzata e che era stata persino scartata. La foto in questione è stata volontariamente imbruttita dallo staff di Scherzi a parte che ha aumentato dei difettini estetici.

La situazione degenera quando nota il cartellone pubblicitario in cui appare visibilmente più grassa. Ben presto scopre che si tratta di uno scherzo.

scherzi elettra lamborghini

Scherzi a parte 2021, Elettra Lamborghini

Elettra Lamborghini deve partecipare ad uno shooting in una zona periferica. Appena arrivata nel luogo dell’appuntamento saluta il cliente, il fotografo con la sua fidanzata e la troupe. Durante la preparazione la Lamborghini si accorge della scenata di gelosia della fidanzata del fotografo. La complice continua ad infastidire il suo partner anche durante gli scatti.

Il cliente esorta i fidanzati a lasciare l’abitazione per continuare a litigare all’estero. Quando tutti e tre escono abbassano le saracinesche per chiuderla dentro. Rimasta sola, la Lamborghini pensa a come poter uscire.

Dopo aver rotto una vetrata, riceve accidentalmente un getto d’acqua maleodorante. Inizia a spaventarsi però quando rimane anche al buio. Rientra la troupe che le comunica di essere su Scherzi a parte.

scherzi a parte 2021 26 settembre siffredi

Scherzi a parte 2021, Rocco Siffredi

E’ il momento dello scherzo a Rocco Siffredi che ha raggiunto il set assieme a Malena per girare alcune scene hard. Ad interrompere le riprese ci sono dei poliziotti che necessitano di parlare con lui.

Uno di loro chiede a Siffredi se ha visto un uomo di cui possiede la fotografia. Siffredi spiega di averlo incrociato pochi minuti prima ma ammette di non conoscerlo. L’uomo ha preso dal set del materiale organico di Siffredi conservandolo con azoto liquido. Lo ha poi rivenduto all’estero tramite il dark web. E non potrebbe essere nemmeno la prima volta.

Per tale ragione le donne che avrebbero utilizzato le sue fialette per avere dei bambini potrebbero presentarsi da Siffredi per chiedere il riconoscimento di paternità e il mantenimento in quanto figli biologici. I poliziotti spiegano che è quindi vittima di una truffa. 

Siffredi si confronta animatamente con l’autore del reato che è un veterinario. Prima di essere arrestato il veterinario ingerisce il materiale organico di Siffredi. Rocco Siffredi si calma quando scopre che si tratta di uno scherzo.

In chiusura viene mandato in onda lo scherzo che Estefania Barnal ha realizzato ad alcune persone comuni. Finge di essere un vigile urbano che parla solamente spagnolo. La Barnal multa dei cittadini per ragioni inesistenti.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it