Connect with us

Intrattenimento

Live non è la D’Urso, diretta 19 aprile 2020, D’Urso racconta un toccante ricordo

Una nuova puntata del talk di Barbara D'Urso, tra interviste esclusive e notizie schock

Pubblicato

il

Coronavirus informazione Mediaset
Una nuova puntata del talk di Barbara D'Urso, tra interviste esclusive e notizie schock
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 19 aprile 2020, alle ore 21.20 su Canale 5 andrà in onda una nuova puntata di Live non è la D’Urso. Nel programma di Barbara D’Urso  non mancherà l’ormai consueto punto della situazione sull’emergenza Coronavirus, con ospiti vip e rappresentanti delle Istituzioni.

Live non è la D’Urso, 19 aprile 2020, diretta puntata

Inizia il programma. Intervengono in collegamento gli ideatori del vaccino per il Coronavirus. I due scienziati italiani,  Piero di Lorenzo e Carlo Toniatti (Presidente e Direttore scientifico della società IRBM di Pomezia), confermano di essere in possesso di un vaccino per il COVID 19 e di essere pronti ad iniziare la sperimentazione a fine aprile.

Qualora i test dovessero avere esito positivo: “A fine settembre avremo il responso e per fine anno saremo pronti a metterlo in commercio”.

Interviene anche Giorgia Meloni, che si esprime in merito alla Fase 2: “Abbiamo tenuto chiuso più di un mese ed abbiamo bruciato qualche decina di milioni di euro, quindi dobbiamo far sì che ciò non sia accaduto invano. Sarebbe un errore sia riaprire per settori che per territori. Andrebbe cambiato il paradigma dicendo ‘chiunque può garantire la sanificazione può riaprire’. Penso che lo Stato dovrebbe farsi carico della situazione, dettando regole per la riapertura e controllando che siano rispettate. Non possiamo desertificare interi settori. Quando riapriremo riaprirà la metà della gente. Il messaggio che dobbiamo dare è che oggi chi resiste è un eroe e che lo Stato riconoscerà a queste persone il sacrificio che stanno facendo. Sei libero di fare, sei un eroe e lo Stato è al tuo fianco. Abbiamo fatto proposte in questo senso, ma non siamo stati ascoltati, chissà magari in futuro”.

Live non è la D’Urso, l’intervento di Giorgia Meloni

La Meloni si esprime poi contraria alla chiusura delle scuole. A suo parere la riapertura a settembre comporta una eccessiva difficoltà per i genitori, che dovendo tornare a lavorare non saprebbero come gestirli.

La D’Urso manda poi in onda un estratto della conferenza stampa in cui Conte ha puntato il dito contro la Meloni e Salvini. La Meloni è molto netta: “Non mi sembra il caso di replicare. Ho visto il Presidente del Consiglio piuttosto nervoso e credo abbia aperto questa polemica con l’opposizione per nascondere i problemi della maggioranza. E’ un gioco irresponsabile al quale non mi voglio prestare. Credo non sia questo il momento delle polemiche. Io credo che sia un problema molto serio. Il Mes se attivato in Italia porterebbe un disastro. In Grecia dopo l’attivazione è addirittura aumentata la mortalità infantile. Se Conte è coerente con le dichiarazioni che avete visto, deve dire no al Mes”.

Live non è la D’Urso, le regioni ed il problema “stagione estiva”

Intervengono il Professor Galli e Giovanni Toti (Presidente Liguria), Stefano Bonaccini (Presidente Emilia Romagna) e Nello Musumeci (Presidente Sicilia).

“Dire se siamo pronti o no oggi è un vero azzardo. E’ abbastanza evidente che siamo lontani dall’esser pronti. Ci sono differenze tra un’area e l’altra del Paese. Dobbiamo evitare la ripresa di focolai. Questo è il punto fondamentale di tutta la storia. Il paese ha bisogno di ripresa e non sono nella posizione di dire non si riapra finchè l’ultima infezione non si sia sopita – anche perchè non sappiamo quando ciò accadrà. Dobbiamo però fare delle scelte per capire in che modo questa cosa possa essere fatta. Altrimenti il 4 maggio sarà solo un’altra data, una falsa speranza. Il mio forte timore è che se si riprende davvero non è inverosimile che luglio ed agosto siano mesi di lavoro e non di vacanza. Non sta a me dirlo, ma è la logica delle cose” – afferma Galli.

La D’Urso manda in onda una simulazione della vita nella fase 2. “Siamo pronti, se ci verrà data la possibilità, all’apertura di alcune attività. Quali sono quelle che abbiamo indicato come primarie? Due. Quella delle manifatture con alta vocazione di export, perchè le merci non portano il contagio, e quello della filiera agroalimentare” – afferma Bonaccini.

Live non è la D’Urso, cubi di plexiglass

Si dibatte dell’approssimarsi della stagione estiva e degli scenari che si prospettano. Riusciremo ad andare al mare? I signori Ferrari hanno presentato un progetto per far sì che anche in spiaggia ci sia il distanziamento necessario.

Il progetto prevede paratie modulari da posizionare a distanza di sicurezza, cubi di plexiglass, stanze a cielo aperto. Gli opinionisti presenti in studio dubitano della comodità di queste postazioni, descritte come “forni”. Ferrari controbatte, smentendo questa ipotesi poichè il materiale da cui sono composte le paratie hanno una particolare protezione contro i raggi UV e perchè attraverso la porta può – a suo parere – ricircolare l’aria.

“Nel ’46 Rimini era la città più rasa al suolo d’Italia, eppure ancora oggi è una delle mete balneari più amate. Abbiamo già un protocollo per questa estate. I plexiglass mi dispiace, sono utili da un’altra parte, ma non li metteremo mai. Noi pensiamo al distanziamento, meno ombrelloni, dispositivi ed uno steward che aiuti a mantenere le distanze di sicurezza. Io mi fido della mia gente e conto che ce la faremo anche stavolta” – afferma Bonaccini.

Toti e Musumeci concordano sull’impossibilità di utilizzare i box in plexiglass in spiaggia. “Abbiamo abbattuto il muro di Berlino, non vorrei costruire quello di Varazzo” – commenta ironicamente Toti.

Live non è la D’Urso, Bernini: “Non possiamo rischiare ancora”

Interviene Annamaria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato: “Vorremmo che lo Stato fosse un po’ più chiaro. Dobbiamo tutelare le aziende come oro perchè sono il 15% del nostro PIL e perchè per loro non sarà facile riaprire. Per noi la fase 2 significa prima di tutto garantire la salute delle persone con mascherine, guanti, tamponi, controlli medici costanti. Questa è la base per la riapertura. Rischiamo di essere gli ultimi ad aprire, di mettere in difficoltà i nostri imprenditori, rischiamo che dall’estero facciano la pesca a strascico dei nostri gioielli di famiglia. Non sono d’accordo con Giorgia, la riapertura deve essere graduale.

Ci sono fabbriche che hanno già i requisiti perchè magari lavorano con i robot, altre fanno più fatica perchè non è possibile mantenere le distanze di sicurezza. Bisogna fare in fretta. Dare soldi veri agli imprenditori, perchè di questo hanno bisogno, concedere loro il tempo per continuare a lavorare e poi non dimentichiamo le fasce d’età. Bisogna che il governo su questo sia chiaro perchè non tutti potranno uscire subito. Non possiamo rischiare ancora”.

Si collegano l’Assessore al Welfare Regione Lomabardia, Giulio Gallera, ed il Vice Ministro allo sviluppo economico, Stefano Buffagni.

Buffagni si esprime sul progetto di ripartenza: “Siamo a lavoro per programmare la ripartenza. Ci stiamo confrontando con il comitato tecnico scientifico per non fare errori che hanno fatto altri Paesi all’estero, che hanno poi dovuto affrontare un secondo picco. Non possiamo permetterci di sbagliare. Certo la sfida è complicata perchè non possiamo permetterci di distruggere il tessuto sociale, né quello economico-imprenditoriale. Dobbiamo farlo senza annunci, senza show, e con un programma chiaro”. 

Live non è la D’Urso, 19 aprile 2020, il parere di Buffagni e Gallera

Si parla del problema parrucchieri, centri estetici e palestre. Queste attività sono tra i settori che potrebbero essere più in difficoltà nella fase 2 perchè difficilmente potrebbero far rispettare distanze e norme di sicurezza.

“I luoghi di lavoro sono anche luoghi di sorveglianza importanti, perchè prendere la febbre tutti i giorni a coloro che vanno in un negozio, coloro che entrano in un’azienda, ci può aiutare a monitorare. Ci sono oggi molte filiere essenziali già in attività e molte altre possono aprire. Nelle grandi città il problema è il trasporto pubblico perchè non ci potranno essere gli orari di punta. Dobbiamo immaginare un nuovo modo di lavorare e di vivere” – dice Gallera.

La D’Urso manda in onda un filmato che mostra come a Cocquio Trevisago il sindaco si sia attrezzato per mettere a disposizione i test sierologici a tutti i suoi cittadini.

Interviene Raffaele Leone, Direttore di Focus, che ha manifestato i sintomi del COVID 19 ed è stato molto male. Nell’impossibilità di sottoporsi al tampone a Milano, Leone è scappato in un altro comune (Robbio) per effettuare il test sierologico. Leone afferma di essere stato costretto a prendere questa decisione per avere una diagnosi, che gli permettesse anche di mettere in guardia le persone con cui era entrato in contatto.

”Dovremo rendere costante ciò che ci è sembrato eccezionale in questo mese. Dovremo abituarci a vivere in un altra maniera. Dal 4 maggio non avremo sconfitto il virus. Certo sta scendendo, ma continuerà a circolare e quindi dobbiamo stare attenti e indossare mascherine, evitare gli affollamenti. Bisogna avere un atteggiamento positivo nei confronti di ciò che ci aspetta, perché se urliamo ha la meglio il terrore” – commenta Michele Cucuzza.

 

Live non è la D’Urso, Fiordaliso e suo padre Auro

Si collega Fiordaliso, che racconta la sua drammatica esperienza. Ha perso la mamma a causa del Coronavirus e lei stessa ne è stata affetta. Anche il padre Auro ha avuto il virus, ma è riuscito a guarire nonostante l’età avanzata (91 anni). “Mi manca molto mia moglie. Invece di andar via lei dovevo andare via io che sono più anziano. Hai mai provato la sensazione di annegare? È così il virus, ti soffoca, devi respirare piano piano. Se riesci a vincere la paura e non ti fai prendere dal panico riesci ad uscirne. Sono stato 20 giorni in ospedale, ma ancora oggi sono lontano da mia figlia, finché non sarò sicuro al 100% di essere guarito. Bisogna battagliarlo, io sono andato via dall’ospedale sui miei piedi. Se ti lasci andare non sei più capace di venirne fuori” – dice il signor Auro.

Interviene Lemme, che racconta di aver trascorso un mese e mezzo in ospedale a causa del virus. Racconta Lemme che il dottore, interrogato in merito alla terapia che avrebbe somministrato ha risposto: “Preghi, perché non c’è nessuna terapia che le possiamo somministrare”. Al momento del ricovero non si conoscevano infatti farmaci che aiutassero almeno a calmare i sintomi del Covid.

Live non è la D’Urso, il racconto di Adriana Volpe

Adriana Volpe racconta la sua perdita. A causa del Coronavirus è infatti venuto a mancare il suocero. In quei giorni lei era nella casa del Grande Fratello VIP ed ha deciso di abbandonare il reality per sostenere il marito in un momento così difficile. “Mi avevano detto che mio suocero era stato ricoverato ed era molto grave. Sapevo cosa era il Coronavirus, ma al Gf avevamo una percezione diversa rispetto agli Italiani, che hanno avuto il tempo di metabolizzare la situazione comprendendone la gravità. Noi abbiamo capito che la situazione era grave dal silenzio assordante della città.

Quando vieni a sapere che un tuo parente sta male, ti senti morire, sei impaurita, e non vedi l’ora di raggiungere la famiglia per dare il tuo contributo. Quelli che avete visto sono gli ultimi abbracci che ho dato. Solo uscendo ho avuto la percezione di cosa stava accadendo realmente. Il tempo di uscire e di prendere la macchina e ho ricevuto il messaggio che Ernesto non ce l’aveva fatta. Mia figlia ha vissuto il primo lutto e dovevo dare un senso a tutto questo. Non l’ho potuta neanche abbracciare, ma Giselle è stata forte ed ha dato forza a tutta la famiglia”.

Live non è la D’Urso, 19 aprile 2020, speciale Gf Vip

Entrano in studio Antonella Elia ed il fidanzato Pietro Delle Piane. I due sono sorridenti ed affiatati.

In collegamento intervengono anche la vincitrice Paola Di Benedetto, Vladimir Luxuria, Costantino Della Gherardesca e Roberto Alessi.

Viene mandato in onda un video che riassume la carriera televisiva di Paola e la sua evoluzione negli anni fino al Gf vip.

“Oltre ad aver vinto per la sua bellezza, a mio parere Paola deve la vittoria anche a due uomini. Uno è il suo fidanzato, che le ha mandato un video con una canzone e quindi le sue fans avranno votato, e l’altro è Zequila. Penso che dopo che Paola ha litigato con Zequila la gente abbia parteggiato per lei” – commenta sarcasticamente Luxuria.

Si parla poi della vita di Antonella Elia e della sua difficile infanzia dopo la perdita di entrambi i genitori. Barbara si lascia andare ad una confidenza molto intima. Racconta di quando da piccola, dopo la morte di sua mamma, andava in giro con un bottone nero sull’abito ed aveva la foto della madre nel diario. di scuola con scritto: “La mia mamma Vera”. La Professoressa la schernì dicendole “Non è bello che tu dica che questa è tua mamma vera e la nuova moglie di tuo papà è la tua mamma finta”. La D’Urso sembra essere rimasta profondamente ferita da quel commento, per altro frutto di un errore di interpretazione, ma segno di una totale mancanza di tatto ed empatia.

Si alleggeriscono poi i toni, parlando della relazione tra Antonella e Pietro. I due sembrano essersi ritrovati ed aver superato i problemi nati mentre lei era all’interno della casa del Gf. Lamentano però l’eccessiva presenza dei paparazzi, che li hanno seguiti persino al supermercato o in chiesa.

“I paparazzi non vanno in chiesa neanche per Maria De Filippi. Io qualche domanda sul tuo fidanzato me la farei…” – commenta Costantino.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giornalista pubblicista. Nata nell'epoca sbagliata. É donna del suo tempo, ma anche un po' degli anni'80 e dell'800 di Jane Austen. Ama leggere libri fino all'alba, scrivere, disegnare, creare. Guarda telefilm con una vaschetta di gelato al cioccolato d'estate e una tazza di tè bollente in inverno. La sua migliore amica è Shonda Rhimes.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Iene Show

Le Iene Show diretta 26 ottobre: quarta puntata con Paola Egonu, tutti i servizi

Tra i servizi proposti nel quarto appuntamento l'intervista a Valentino Rossi e lo scherzo al rapper Blind, concorrente di X Factor 2020.

Pubblicato

il

Le Iene Show 26 ottobre Italia 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Martedì 26 ottobre, alle 21.25 su Italia 1, è andata in onda Le Iene Show. Nella quarta puntata Nicola Savino è affiancato da Paola Egonu, campionessa di pallavolo, alla sua prima esperienza come conduttrice televisiva.

Tra i servizi proposti questa sera l’intervista a Valentino Rossi che il 24 ottobre scorso ha disputato la sua ultima gara di MotoGp a Misano. Vladimir Luxuria invece, iena d’eccezione, ha seguito il Gay Pride che si è svolto a Budapest lo scorso luglio.

La vittima dello scherzo è invece il rapper Blind, concorrente di X Factor 2020.

Le Iene Show 26 ottobre scherzo Blind

Le Iene Show, la diretta del 26 ottobre, scherzo Blind

Nella diretta del 26 ottobre Nicola Savino accoglie in studio Paola Egonu che lo affianca nella quarta puntata. La invita ironicamente a non indossare i tacchi in quanto è una donna molto alta.

Si inizia con lo scherzo che Le Iene hanno realizzato a Blind. In principio era stato proprio il rapper a contattare la redazione per fare uno scherzo alla fidanzata Greta, sua amichetta delle elementari. Vuole farle una particolare proposta di matrimonio.

Greta lo chiama insistentemente al telefono ma lui non risponde perché Blind è in compagnia di una bella ragazza nello stesso hotel dove spesso la porta per trascorrere dei weekend romantici. Greta che ne è venuta a conoscenza tramite i social raggiunge immediatamente l’albergo per discutere animatamente con la rivale in amore. Ma accade qualcosa di inaspettato. Le Iene le svelano subito che si tratta di uno scherzo e la convincono a farlo anche a Blind.

Le Iene fingono che tra Greta e la ragazza ci sia stato uno scontro finito in tragedia. La ragazza è stata colpita alla testa da Greta finendo in una pozza di sangue. Blind è in lacrime per l’accaduto e anche perché Greta sta andando in questura. Quando Blind scopre che si tratta di uno scherzo ha bisogno di alcuni minuti per riprendersi. Dopodiché fa la proposta di matrimonio a Greta che ovviamente accetta di sposarlo.

Le Iene Show 26 ottobre Laura colucci

Le Iene Show, Laura Colucci

Le Iene Show mandano in onda un’intervista a Laura Colucci, ex volto di Non è la Rai. Tempo fa in aveva dichiarato che in trasmissione le ragazze erano obbligate ad accettare dei compromessi.

Alle Iene ha spiegato che “Boncompagni accettava delle ragazze che dovevano avere dei requisiti per rimanere nel mondo dello spettacolo”. “Boncompagni ci invitava spesso a casa sua ma io non mi divertivo a casa di uno di sessant’anni. Non c’è mai stato sesso. Era tutto un po’ sottinteso. Lui aveva questo rapporto morboso, ci arrivava che non era una cosa normale, penso…” Sono alcune delle sue dichiarazioni rilasciate a Le Iene.

La trasmissione inoltre riceve la mail di Daniela, che ha affittato alla Colucci una villetta. La signora però denuncia il fatto che la Colucci non ha mai pagato ed ha un debito di circa 20.000 euro. Per tale questione la signora Daniela è ricorsa alle vie legali.

Laura Colucci inoltre nel corso dell’intervista a Le Iene ha raccontato di lavorare in una compagnia di assicurazioni e di aver realizzato una linea di borse. Daniela invece spiega che la Colucci invece percepisce il reddito di cittadinanza. Le Iene decidono di farle incontrare. Dopo un acceso litigio Laura Colucci fugge a bordo della sua macchina.

Le Iene Show 26 ottobre green pass

Le Iene Show 26 ottobre, Green Pass

Giulio Golia ha partecipato alla manifestazione organizzata al Circo Massimo a Roma, capitanata da Enrico Montesano. Alcuni presenti sostengono teorie complottistiche. Molti sono No Vax mentre altri raccontano di essere stati costretti a vaccinarsi per poter andare a lavorare.

Golia ha incontrato delle difficoltà ad avere un confronto costruttivo con i manifestanti. Molti si dimostrano aggressivi e scontrosi, altri invece non hanno una posizione chiara sul Green Pass. Vanno infatti fuori tema occupandosi di argomenti che non c’entrano nulla con la questione Green Pass.

Le Iene anna

La storia di Anna, la canzone dei campioni italiani

Le Iene raccontano la storia di Anna. Accusa l’ex compagno, ginecologo, di aver ucciso il loro bambino. Le avrebbe somministrato un farmaco che induce l’aborto.

Anna spiega che quando si sono conosciuti, lui era molto generoso e galante. Il partner è separato ed ha due figlie e per tale motivo non voleva avere altri bambini.

Anna però soffrendo di endometriosi e sottoponendosi ad una terapia ha difficoltà a rimanere incinta. Quando ha poi scoperto di aspettare un bambino le sembrava quasi un miracolo. L’ex inizialmente era contrario alla gravidanza ma successivamente sembrava aver cambiato idea.

Dopo una visita medica durante la quale l’ex le ha inserito nell’utero un farmaco, Anna ha avuto un’emorragia e ha perso il bambino. Nonostante tutto lei ha deciso di tornare con lui ma poco tempo dopo lo ha lasciato e lo ha denunciato.

Le Iene canzone dei campioni italiani

Viene poi mandato in servizio nel quale vengono elogiate le vittorie italiane in vari campi. Dal trionfo dei Maneskin a Sanremo con Zitti e Buoni, alla vittoria dell’Italia agli Europei, alle numerose medaglie conquistate alle Olimpiadi. Per tale occasione le Iene hanno scritto una canzone che viene cantata da alcuni protagonisti dello sport.

Le Iene Show 26 ottobre elio amico

Le Iene Show, Elio Amico

Le Iene tornano sulla vicenda dell’imprenditore Elio Amico di cui si erano occupati la scorsa settimana. Intervistano Giuseppe Venutelli, perito della valutazione delle ville di Amico. Le avrebbe valutate 300.000 euro quando il valore reale degli immobili è di 1 milione di euro. Venutelli però preferisce non rispondere.

Le villette sono state vendute all’asta sulle stime del perito. Amico non ha potuto inoltre concludere l’affare con l’imprenditore Andrea Bulgarella che era realmente intenzionato a comprale.

Amico infine sostiene che le aste sono state truccate. Un agente immobiliare intervistato dalle Iene spiega che non solo le aste sono state pubblicate in un’altra città, quindi una persona comune non poteva venirne a conoscenza. Ma ha notato anche delle anomalie sulle tempistiche.

Le Iene Show 26 ottobre inter juve

Le Iene Show, il rigore nella partita Inter-Juventus

Le Iene si occupano di quanto è accaduto nel corso della partita Inter-Juventus. All’ottantaseiesimo minuto l’arbitro Maurizio Mariani ha assegnato un rigore alla Juve per un contrasto avvenuto tra Dumfries e Alex Sandro in seguito all’intervento del Var. L’episodio ha scatenato un’accesa polemica.

Le Iene volevano intervistare l’arbitro Mariani ma non hanno ottenuto, almeno per ora, l’autorizzazione dal Presidente dell’Aia (Associazione Italiana Arbitri) Alfredo Trentalange. Anche Paolo Valeri, Daniele Orsato e Nicola Rizzoli preferiscono non rispondere.

Le Iene Show 26 ottobre vladimir luxuria

Vladimir Luxuria al Gay Pride di Budapest

Le Iena d’eccezione Vladimir Luxuria ha partecipato al Gay Pride che si è tenuto la scorsa estate a Budapest. Una manifestazione particolarmente sentita in Ungheria in quanto il Primo Ministro di estrema destra Viktor Orbán ha varato una legge Anti LGBT. In essa, tra gli altri, non viene riconosciuto legalmente il cambio di sesso.

I presenti al Gay Pride manifestano per la libertà e per il riconoscimento dei diritti civili ed umani. Hanno partecipato anche il sindaco di Budapest e Alessandro Zan, padre della legge Zan.

Nel corso della manifestazione Luxuria sale sul palco per raccontare la propria storia. E’ infatti la prima transgender ad essere stata eletta in Parlamento in Europa.

Le Iene Show 26 ottobre Alessandro

Le Iene Show, il piccolo Alessandro

Le Iene tornano ad occuparsi del piccolo Alessandro, morto la sera del 15 marzo 2010. La madre Katerina Mathas, tossicodipendente, aveva conosciuto Antonio Rasero. I due avevano raggiunto il monolocale di lui a Genova dove hanno consumato insieme della cocaina. La Mathas aveva portato con sé anche Alessandro, che aveva pochi mesi.

Solo la mattina dopo si sono resi conto che il bambino era morto e che il suo cranio era tumefatto. Riportava anche un morso ad un piede.

Katerina Mathas è stata assolta mentre Antonio Rasero è stato condannato per infanticidio. Bruno Indovino, il fidanzato dell’epoca della Mathas, racconta che il bambino alle due di notte era ancora vivo perché lo aveva sentito piangere al telefono.

Le Iene si interrogano, se alla luce delle bugie della Mathas e delle ricostruzioni, se Rasero sia stato incastrato. Si aggiunge anche l‘autore di una lettera anonima arrivata in carcere ed indirizzata a Rasero. Nina Palmieri è riuscita a rintracciare il mittente della missiva. E’ un’amica della Mathas che sostiene che la responsabile dell’omicidio sia la madre.

La Mathas che non è più processabile preferisce mantenere il silenzio.

Le Iene Julian Assange

Le Iene Show 26 ottobre, Julian Assange, Bova, Zaytsev

La trasmissione si occupa di Julian Assange, che rischia 175 anni di carcere da scontare nel penitenziario più estremo degli Stati Uniti. Il fondatore di WikiLeaks ha reso pubbliche migliaia di informazioni riservatissime.

Un personaggio emblematico da molti odiato, da altri elogiato. Oltre alle accuse legate al suo mestiere, si è dovuto anche difendere dall’accusa di aver avuto rapporti intimi senza precauzioni con due ammiratrici dalla quale è stato poi assolto. Alle Iene interviene la sua compagna Stella Moris, che lo difende e spera che nella sentenza di domani la condanna non venga confermata.

Viene poi rimandato in onda lo scherzo realizzato a Raoul Bova lo scorso anno nel quale il figlio gli confessa di voler sposare una donna che lavora in un night club, la pornostar Priscilla Salerno. Si ritrova inoltre nonno di un bambino di un mese.

Rivediamo anche lo scherzo al pallavolista Ivan Zaytsev. Si infuria quando scopre che un procuratore ha stipulato un finto contratto sul suo primogenito Sasha.

Le Iene trasmettono in replica anche il servizio su Giulia Schiff. La ragazza ha avuto sempre una passione per il volo e per tale motivo aveva preso il brevetto da pilota. Durante i festeggiamenti è stata picchiata selvaggiamente dai suoi compagni di corso. Dopo aver denunciato l’accaduto è stata espulsa dall’Accademia ed è stata costretta ad abbandonare il suo sogno. Nel processo sono coinvolti 8 sergenti per lesioni personali e ingiurie.

Le Iene rkomi

Le Iene Show Rkomi

Le Iene hanno intervistato Rkomi. Racconta di aver svolto di molti lavori come il lavapiatti e il barista. Ha la terza media perché ha lasciato la scuola all’ultimo anno dell’istituto Alberghiero e non ha mai conosciuto il padre.

Ha rubato in passato un motorino. Gli è capitato di avere dei rapporti con delle fan. E’ stato con qualche collega famosa. E’ favorevole alla legalizzazione della prostituzione, delle droghe leggere. In passato ha provato anche delle droghe.

In chiusura viene mandato in onda un servizio di Alessandro Di Sarno del 2019. Si tratta del caso del centro messaggi a luci rosse che si trova al piano di sotto dove c’è una sede dei Nas.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

L’Eredità 24 ottobre: Michele è il nuovo campione ma non vince

Il nuovo campione è Michele che prende il posto di Cristiano. Alla sua prima Ghigliottina però non individua il termine corretto.

Pubblicato

il

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica 24 ottobre, su Rai 1 alle 18:45, è andata in onda una nuova puntata de L’Eredità. Il game show è condotto da Flavio Insinna. Accanto a lui le professoresse Samira Lui e Ginevra Pisani.

Il nuovo campione è Michele che ha sconfitto al Triello Jean Marie e Cristiano. Non è però riuscito a conquistare il montepremi della sua prima Ghigliottina. Michele prende il posto di Cristiano.

L Eredità 24 ottobre abbinamenti

L’Eredità, la diretta del 24 ottobre, gli abbinamenti

Nella diretta del 24 ottobre Flavio Insinna saluta il campione Cristiano e presenta i suoi avversari. La prima è Monica che viene da Moleftta. Studia Disegno Industriale, dipinge, suona e canta. Deve specificare se alcune razze sono riferite ai cani o ai gatti.

Roberto è invece di Scandicci, è un giornalista sportivo e un runner. E’ sposato ad ha una figlia di 13 anni. Lui deve indovinare se alcuni personaggi hanno o no gli occhiali.

Martina è nata ad Agnone ma vive a Chieti per motivi lavorativi. E’ un’assistente giudiziaria. Per lei come abbinamenti fiore o pietra.

Michele ha una laurea magistrale in filosofia e si occupa di progetti europei che riguardano i rifugiati. Il ragazzo deve completare le frasi di alcuni celebri film.

Veronica lavora nella scuola primaria ed ha una specializzazione in sessuologia. Deve specificare se alcuni paesi fanno parte dell’Oceano Atlantico o Indiano.

Jean Marie infine deve indovinare se alcuni personaggi sono campioni di motociclismo e ciclismo.

Al termine degli abbinamenti si sfidano nel gioco dei 60 secondi Martina e Veronica. Martina è la prima concorrente eliminata della puntata.

L Eredità 24 ottobre metti leva cambia

Eredità, Metti, Leva, Cambia

Il gioco successivo è Metti, Leva, Cambia. I concorrenti possono aggiungere, modificare o togliere delle lettere alle parole che compongono la possibile risposta alla domanda di turno. Compiono il primo errore Veronica, Monica e Roberto.

Monica che compie la doppietta sceglie di sfidare Veronica nei 60 secondi. Monica è obbligata ad abbandonare il gioco.

L Eredità quattro date

Le Quattro Date, I Paroloni del 24 ottobre

Nella puntata del 24 ottobre L’Eredità ha scelto le seguenti date: 1942, 1973, 1996 e il 2012. I quesiti, come di consueto, sono di cultura generale. Al termine del primo giro di domande Roberto e Michele compiono l’errore.

Roberto però compie il doppio errore e sceglie di confrontarsi con Veronica, che deve affrontare nuovamente il gioco dei 60 secondi. Roberto viene eliminato dal game show.

Flavio Insinna introduce il gioco dei Paroloni. Il primo termine, indovinato da Michele, è Crepida. Sono delle scarpe da passeggio, simili a sandali, che erano molto di moda nell’Antica Grecia.

La seconda parola, Eautontimorumeno, è invece indovinata da Jean Marie. E’ un sinonimo di masochista, deriva dal titolo di una commedia di Terenzio.

Michele e Jean Marie sono già al Triello. Di conseguenza Veronica e Cristiano duellano nei 60 secondi. Il campione riesce a rimanere in gioco. 

L Eredità triello

L’Eredità il Triello del 24 ottobre

Nella puntata del 24 ottobre prendono parte al Triello Jean Marie, Michele e Cristiano.

Inizia Jean Marie che risponde correttamente a Dialetti (10.000 euro) e Sport (30.000 euro),

Cristiano invece conquista le categorie Curiosità (20.000 euro), Animali (20.000 euro), Spettacolo (30.000 euro). Michele invece risponde solo all’argomento Galateo (10.000 euro).

Cristiano ha accumulato il montepremi più alto e potrebbe accedere nuovamente alla Ghigliottina. Prima però deve rispondere agli argomenti caffè francese e parole e romanzi. 

Approfittando del suo errore, Michele diventa il nuovo campione de L’Eredità.

L Eredità 24 ottobre ghigliottina michele

L’Eredità, la Ghigliottina di Michele

Michele arriva alla Ghigliottina con 160.000 euro. Deve scegliere tra i seguenti abbinamenti: asso o basso, esercizio o problema,  tv o Rai, Don Matteo o San Francesco, Ah Ah o Oh Oh. Il neocampione dimezza tre volte. Il montepremi scende vertiginosamente a 20.000 euro.

Le parole della Ghigliottina del 24 ottobre sono:

  • basso
  • esercizio
  • Rai
  • San Francesco
  • Oh Oh

Michele ha scritto strumento. Il termine corretto è invece cavallo. 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Amici 21 diretta della sesta puntata di domenica 24 ottobre

Nella puntata di oggi saranno due gli allievi eliminati. Ospiti: Pio e Amedeo, Giorgia e Alessandra Amoroso

Pubblicato

il

Amici puntata 24 ottobre cover
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi domenica 24 ottobre va in onda la sesta puntata di Amici 21 di Maria De Filippi.

Segui con noi la diretta su Canale 5 dalle ore 14.00.

Amici 21 puntata 24 ottobre – Anticipazioni

Nella quinta puntata scorsa, Matt è stato eliminato, favorendo l’ingresso del ballerino Guido. Intanto, per motivi disciplinari, Flaza resta ancora sospesa. Oggi, infatti, scopriremo se la sua docente Lorella Cuccarini deciderà di tenerla o mandarla via.

Stando alle anticipazioni, nella puntata di oggi sono previste due eliminazioni, entrambe riguardanti la classe di canto.

Ci saranno, poi, sorprese speciali, grazie agli ospiti in studio Alessandra Amoroso, Pio e Amedeo e Giorgia. Quest’ultima giudicherà una gara di inediti.

Amici 21 puntata 24 ottobre – Diretta

Maria De Filippi dà il via alla sesta puntata di Amici introducendo subito sul palco Albe, che porta una sua interpretazione del brano Cuore Matto di Little Tony. 

Successivamente Maria invita Raimondo Todaro a raggiungere il centro dello studio per indovinare da chi è composta la coppia di allievi nata durante la settimana. Le immagini mostrano il primo bacio di Serena e Albe.

Amici 21 puntata 24 ottobre Serena Albe

La seconda esibizione è quella di Mattia, che si cimenta in un ballo con Francesca Tocca.

La sfida di Tommaso contro Marco

Tommaso ha ricevuto una busta rossa da parte della maestra Anna Pettinelli, la quale ritiene che il ragazzo ha diverse lacune, specialmente sulle cover. Dunque chiama in sfida Marco, un ragazzo di cui ha notato particolare talento.

Tommaso e Marco Amici 21 puntata 24 ottobre

Tommaso canta “Quando quando quando” di Tony Renis e Marco il brano “You Found me” di The Fray. A giudicarli arriva Renato Tortarolo, che decide di far restare Tommaso.

Scende Dario, che si esibisce sulle note di “Quando nasce un amore” di Anna Oxa. Veronica Peparini gli riconferma la felpa.

Entrano in studio Pio e Amedeo

Il duo comico Pio e Amedeo entra in studio, chiamano in studio Francesca Tocca e la invitano al bacia in pubblico con Raimondo Todaro, ufficializzando così la loro relazione.

Amici 21 puntata 24 ottobre Pio e Amedeo

La decisione di Lorella Cuccarini sulla permanenza di Flaza

Durante la settimana, Flaza ha mancato nuovamente la prova costumi prevista per i cantanti.

Questa volta Lorella non transige e decide di eliminarla dalla scuola di Amici.

Successivamente Christian si esibisce sulle note del brano “Latte più” di Achille Lauro. Raimondo Todaro gli riconferma la felpa.

La sfida tra Rea e Michele

Rea ha ricevuto una busta rossa da parte di Anna Pettinelli. Le sue parole sono molto dure nei confronti dell’allieva, infatti la definisce “ridondante, barocca, esagerata”. Non solo, ma secondo la docente Rea “non canta, ulula come un lupo”. Per questo, decide di mandarla in sfida con Michele, un ragazzo di 23 anni che ha notato durante i provini.

Rea porta un medley di Patty Pravo, Michele il brano “Photograph” di Ed Sheeran. A giudicarli, anche questa volta, è Renato Tortarola che decide di far restare Rea.

È il momento dell’esibizione di Serena, che balla in compagnia di Christian in un ballo a due. Raimondo le riconferma la maglia.

Entra Giorgia che dovrà giudicare i cantanti

Tutti i cantanti con i loro inediti dovranno esibirsi di fronte Giorgia, che stilerà una classifica. Il peggiore dovrà andare in sfida.

Ad esibirsi sono Alex, Albe, Rea, Tommaso, Luigi, Ale, LDA.

La classifica finale è la seguente: Albe, Rea, Alex, Lda, Ale, Luigi, Tommaso.

Tommaso dovrà andare in sfida nella prossima puntata.

Successivamente si esibiscono Carola e Guido ai quali viene riconfermata la felpa rispettivamente da Raimondo Todaro e Alessandra Celentano.

Alessandro Amoroso, ospite – Amici 21 puntata 24 ottobre

Entra in studio Alessandra Amoroso, ex allieva dell’edizione del 2009 di Amici. Canta “Tutte le volte” brano del nuovo album omonimo.

La sfida tra Giacomo e Simone

Rudy Zerbi durante la settimana dà la busta rossa a Giacomo, in cui lamenta la mancanza di impegno del ragazzo sul volere apprendere a scrivere. Essendo suo insegnante, non può mandarlo in sfida, ma può decidere o di eliminarlo o di sostituirlo.

Decide così di sostituire Giacomo con Simone.

Gli eliminati della sesta puntata di Amici, dunque, sono Flaza e Giacomo. 

Tommaso andrà in sfida nella prossima puntata.

La puntata di oggi 24 ottobre termina qui.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it