Uomini e donne, 9 giugno 2020, la scelta di Carlo e Sara


Il dating show di Maria De Filippi arriva alle battute finali con la scelta di Carlo e Sara


Oggi, 9 giugno 2020, alle ore 14.45 andrà in onda su Canale 5 una nuova puntata di Uomini e donne. Il dating show di Maria De Filippi arriva alle battute finali con la scelta di Sara Shaimi e Carlo Pietropoli

Uomini e donne 9 giugno 2020, la scelta di Carlo e Sara

Inizia la puntata. Vediamo Sara e scopriamo le sensazioni ed i pensieri che l’hanno accompagnata nel corso della quarantena. “Mi è dispiaciuto dover interrompere le mie conoscenze proprio quando stavo iniziando a lasciarmi andare. Mi sono chiesta a chi pensavo di più, chi avrei voluto accanto, con chi mi sarei immaginata fuori. Ed era sempre lo stesso nome. Era da tanto che non mi piaceva così tanto una persona. Non vedo l’ora di vederlo, di sapere qualcosa. Ho iniziato a sentirlo mio. Sono pronta per la scelta” – racconta.

Uomini e donne 9 giugno 2020, la scelta di Sara

“Ho pensato tanto, l’ho pensata spesso. Andavo a rivedermi le nostre esterne. Era un modo per rimanere attaccato a lei. Non vedo l’ora di vederla, per me è sempre stata un pensiero costante nelle mie giornate. Mi dicevo ‘sono stupido, magari solo io la sto pensando’. Lei merita tanto e io penso di poterle dare quel tanto” – dice Matteo.

“Penso che un distacco così forte, così importante, possa farti arrivare a dimenticare una persona o farti l’effetto contrario e farti capire che è proprio quella la persona che vuoi. Penso di trovare una Sara decisa”  – commenta Sonny.

Sara considera questo il giorno più bello della sua vita, il giorno in cui inizierà a concretizzare il suo desiderio di costruire una famiglia. Mentre rivela questi pensieri la ragazza scoppia a piangere.

Uomini e donne, confronto Sara – Matteo

Sara entra da sola nello studio e si accomoda su una delle due celeberrime poltroncine rosse. E’ molto agitata, trema. “Ho il cuore a mille” – rivela.

Arriva Matteo, che si siede davanti a lei, e sul ledwall parte un video che mostra i loro momenti più belli. Il loro è stato un percorso molto romantico e tenero all’inizio, ma poi qualcosa si è incrinato. Matteo ha avuto paura di sembrare troppo preso e sensibile ed ha iniziato a fingersi duro. Questo ha comportato un allontanamento, che però poi si è risolto.

“Ho visto che hai messo dei pensieri per me” – gli dice lei. “Sì avevo paura che tu non mi pensassi” – risponde lui.

uomini e donne 9 giugno scelta Sara

uomini e donne 9 giugno scelta Sara esterna

Sara lo rassicura e confessa di aver pensato a Matteo ed al loro percorso.  Oggi si rivedono dopo molto tempo e lui le ha portato un regalo.

Una pochette con ricamata la frase che lei aveva pronunciato nel suo video di presentazione (Perchè un sorriso fa bene quanto un bacio o un abbraccio sincero) e delle mascherine con su stampati alcuni sorrisi.

E’ poi il momento di passare “alle cose serie” però e Sara si rivolge a Matteo aprendogli il cuore:

“Mi sei piaciuto da subito. Di te mi ha colpito il sorriso (che hai anche adesso), la tua timidezza, il fatto di essere così genuino e trasparente come un po’ lo sono anche io. Nonostante i momenti in cui ti dicevo che non ti sentivo, hai cercato di sorprendermi e ci sei sempre riuscito. Il tuo interesse lo vedevo forte e non ti nascondo che erano gesti che mi facevano rimanere senza parole, mi spiazzavano sempre.

uomini e donne 9 giugno Matteo piange per Sara

Uomini e donne, le lacrime di Matteo

Sei stato generoso, attento ai dettagli, sei un ragazzo perfetto, bellissimo, intelligente e penso che ogni donna ti vorrebbe per sé. Durante questa quarantena ho letto tanto e mi ha colpito una frase ‘la mente ragione e il cuore sente’. Mi sono venuti i brividi, ho sospirato forte, e mi sono chiesta perchè, nonostante la sicurezza di poter vivere un’emozione piena, al 100% ci accontentiamo di vivere all’80 e 20 di incertezza. Tu sei il 100%, sei la ragione e la sicurezza. Però io non so come dirtelo, ma il mio cuore mi porta da un’altra parte. Ho cercato tanto di pensare e ripensare. Avrei voluto tanto che il mio cuore e la mia testa si parlassero, ma non posso essere il tuo 100%”.

Matteo e Sara piangono e si stringono le mani. La tronista soffre nel dover ferire il ragazzo, che porterà comunque sempre con sé.

“Mi dispiace perchè c’ho sempre creduto e c’ho sempre messo tutto me stesso. Poi perchè tu mi piaci veramente. Mi piaci perchè sei bellissima, però comunque sei semplice, sei umile, hai dei valori che a me piacciono. Anche come intendi la famiglia, è una cosa che mi piace tanto di te. Ti devo dire grazie per le emozioni che mi hai fatto vivere e sentire. L’unica cosa è che se fossi stato un po’ più st***zo, magari la tua scelta sarebbe stata diversa, non lo so. E’ giusto che tu scelga col cuore. Spero che la tua scelta sia un sì, spero per te il meglio, che tu sia felice. Mi dispiace solo che non sarò io a potertela dare. Ti voglio bene” – risponde Matteo e mentre parla gli trema la voce. Il labbro inferiore è mosso dalla commozione.

Il ragazzo si congeda, lasciando Sara in attesa di Sonny.

uomini e donne 9 giugno Sonny

Uomini e donne 9 giugno, confronto Sara – Sonny

Ecco che il corteggiatore arriva e non appena lo vede Sara si illumina. “Sei uno schianto. 82 giorni che non ti vedo” – le dice lui.

Vengono mandati in onda i loro momenti migliori. Il loro è stato un percorso più tortuoso rispetto a quello con Matteo. Ci sono stati numerosi scontri ed incomprensioni, insicurezze, chiusure, paura.

Nel corso della separazione “obbligata” però i due si sono pensati molto.

“Non riesco a parlare. Oggi volevo dirti un po’ di cose. Quando sono arrivata qui ciò che speravo di trovare era un amore vero. A volte qui quando eravamo in puntata sentivo il tuo sguardo addosso e cercavo di evitarlo perchè mi guardavi e io non ti capivo. Cercavo di ignorarti perchè per me significava confusione. Una confusione che spesso a casa cercavo di spiegarmi e mi chiedevo perchè questo ragazzo mi confonde così tanto? Poi abbiamo cercato di ricucire il nostro rapporto e proprio quando mi sono detta ok sono pronta voglio accantonare tutto è scoppiata la pandemia. E così, da lì, lontani per tre mesi.

Ho avuto di nuovo paure, mancanze, dubbi, non sapevo cosa pensare. Spesso mi sono chiesta se mi stessi pensando oppure stile tuo saresti sparito. Se mi hai conosciuto un pochino, sai bene che sono restia a parlare di me, però oggi voglio lasciare via libera a ciò che ho pensato in questi giorni. Il tempo non mi è mancato, ho pensato tanto ad un solo nome ed alla voglia di avere di nuovo quello sguardo avvolgente, attento e deciso addosso. Questa pandemia mi ha portato via tante cose importanti per me, tranne l’emozione che provo per te. Oggi voglio di nuovo il tuo sguardo su di me. La mia scelta sei tu” – confessa Sara.

uomini e donne 9 giugno Sonny risposta

Uomini e donne 9 giugno, le risposta di Sonny

Sonny è colpito dalle sue parole e quasi senza fiato risponde: “Hai ragione, il nostro percorso è stato fatto di alti e bassi. Mi dispiace che io purtroppo il più delle volte ti ho mostrato il peggio di me. All’inizio di questo brutto periodo mi sono portato a casa il ricordo delle bellissime emozioni che abbiamo vissuto assieme, ma mi accorgo che la cosa più importante è che ritrovo una parte di me che avevo perso da tempo. Tutto questo è successo grazie a te. Non ti posso nascondere che non ho mai spesso di pensarti, non ho mai smesso di sentire il bisogno di te. Quindi se fino a qualche settimana fa il mio sì sarebbe stato una probabilità, oggi è una certezza”.

Sara e Sonny si stringono le mani sotto ai petali di rosa. Lui le regala un bellissimo mazzo di fiori. Escono insieme, mano nella mano, felici.

Uomini e donne, la scelta di Carlo

Carlo racconta di aver pensato molto al suo percorso. Negli ultimi mesi gli è passata tutta la vita davanti. Ha capito l’importanza dei gesti, degli abbracci dati, di quelli non dati e di quelli che avrebbe dovuto dare.

Entra in studio ed è visibilmente emozionato. Viene raggiunto in studio da Ginevra e vengono mandati in onda i momenti più belli del loro percorso.

“Abbiamo passato dei bei momenti insieme, è stato un percorso breve ma bello intenso perchè ho provato delle belle sensazioni. C’era una bella complicità. Vedevo in te una ragazza pulita, onesta. Tornavo a casa e pensavo a te, ad averti vicina. Ho sempre pensato che nonostante la tua giovane età sei una persona adulta che ha affrontato tante cose. Sei una piccola grande donna. Poi ci siamo ritrovati in questa situazione entrambi ed ho dovuto pensare un attimo a quello che stavo facendo, a quello che avevo fatto, ed a cosa volevo. Due mesi sono tanti. Per le prime due settimane il tuo pensiero era costante. Il problema è che dopo quelle due settimane le cose iniziarono a cambiare per quanto mi riguarda perchè le giornate erano lunghe e il pensiero andava a scemare. Poi però facevo i conti con me, con te e con l’altra persona ovviamente. Meriti una bella persona al tuo fianco, ma non eri più la mia costante. La mia costante è un’altra persona” – le dice Carlo.

uomini e donne 9 giugno scelta Carlo

Uomini e donne 9 giugno, Ginevra si congeda

“L’unica cosa che ti posso dire è che comunque me lo sentivo. Anche io le prime settimane ti pensavo in modo irrequieto, pensavo a cosa avremmo potuto fare usciti insieme. Poi i momenti vissuti insieme erano pochi e mi sono accorta che anche se erano stati stupendi non c’erano più. Sono arrivata in questi giorni ad essere molto confusa. Un po’ mi rode, ma penso sia normale, ma tu vuoi una storia seria e per creare qualcosa di serio la persona la devi conoscere. Noi non abbiamo potuto” – risponde lei.

Carlo è contento che abbia capito e non si sia arrabbiata. Le augura il meglio. I due si congedano in amicizia.

uomini e donne 9 giugno Ginevra

Uomini e donne, una sorpresa per Cecilia

Cambio di location. Ci spostiamo in un parco. “Non ho mai smesso di pensarla. Spero che sia uno dei giorni più belli della mia vita. Per lei sarà una sorpresona” – dice Carlo.

Vengono posizionate delle luci che guidano Cecilia dal tronista. Uno schermo li divide e mostra loro i momenti più belli del loro percorso. La ragazza si commuove.

“Mi mancava la tua voce” – le dice Carlo. “Mi sei mancato tu, tanto. Sei stato l’unico pensiero positivo, l’unico pensiero costante” – risponde Cecilia.

“Ad oggi ti dico che non ho più voglia di vivere di rimpianti. So che può essere un azzardo perchè mancano troppi tasselli, tanti, però io non voglio lasciar le cose a metà. Io voglio viverti e voglio vivermi quello che la vita ad oggi ci ha negato. Ho voglia di rischiare Cecilia, ad oggi il mio rischio più grande sei te e per questo ti dico che sei la mia scelta” – confessa Carlo.

Lei si inginocchia, piange, ride. “Ma stai scherzando? Devo rispondere? Non ero pronta a questo discorso” – dice incredula.

uomini e donne 9 giugno Carlo chi ha scelto

Uomini e donne, nonni, petali e C al quadrato

“Ti devo dire una cosa io non avrei mai immaginato di avere un pensiero così costante nella mia testa. Dopo due mesi a litigare, a tornare a casa a piangere, dopo due mesi in cui le persone che mi stavano accanto mi dicevano ‘Carlo non fa per te’ e io dicevo ‘A me non interessa. Se quando torno a casa sto male, Carlo è quello giusto. Non mi sceglierà ma è quello giusto’. Vado da tua mamma e la sento un po’ mia. Ho rischiato, dopo tua mamma sono entrata in studio e ti ho abbracciato. Ma non ti sentivo ancora mio per il tuo sguardo. Ti dico una cosa, mio nonno mi diceva sempre ‘quando mi porti a casa un ragazzo?’. Ho detto a mia mamma ‘sai che Carlo l’avrei portato volentieri a casa da nonno?’. E quindi ti rispondo di sì. Tu sei pazzo, ma tua mamma lo sa?” – risponde Cecilia.

Cadono i petali. I due ragazzi premono i palmi delle mani sullo schermo che li divide. Si vorrebbero toccare. Carlo disegna un cuore e scrive “C quadro”. Ridono, finalmente insieme.



0 Replies to “Uomini e donne, 9 giugno 2020, la scelta di Carlo e Sara”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*