Connect with us

Intrattenimento

Ogni cosa è illuminata diretta 11 giugno 2020 – Il mondo post Covid19

Il programma si occupa di ecologia, tecnologia e scienza. L'edizione 2020 vuole riflettere sui cambiamenti avvenuti a causa della pandemia mondiale.

Pubblicato

il

Il programma si occupa di ecologia, tecnologia e scienza. L'edizione 2020 vuole riflettere sui cambiamenti avvenuti a causa della pandemia mondiale.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ogni cosa è illuminata torna nella prima serata di Rai 3 giovedì 11 giugno 2020 di cui vi proponiamo la diretta. La conduttrice è sempre Camila Raznovich, al timone di un programma il cui format è stato modificato per rispettare le normative anti Covid19. 

Stasera va in onda la prima delle quattro puntate previste per la terza stagione di Ogni cosa è illuminata, che si sposta dalla prima serata del sabato a quella del giovedì. I temi affrontati riguardano scienza, tecnologia, ecologia e sostenibilità in un mondo profondamente modificato dalla pandemia.

Ogni cosa è illuminata 11 giugno 2020

Ogni cosa è illuminata 11 giugno 2020 – La diretta

“Che ne sarà di noi? Che futuro ci attende? Come impatterà questa pandemia sulle nostra vita futura?” Camila Raznovich apre la terza edizione di Ogni cosa è illuminata con queste domande. Ricorda che durante la puntata vengono interpellati esperti che dialogano, senza discutere, offrendo agli spettatori spunti di riflessione. “Dialoghi che uniscono” ricorda la conduttrice.

In collegamento da Roma per tutta la serata c’è Stefano Fresi. La Raznovich, invece, si trova a Milano, proiettata su dei pilastri rettangolari disseminati per lo studio nella capitale.

Ogni cosa è illuminata 11 giugno 2020

Ogni cosa è illuminata diretta 11 giugno – Lo Smart Working e i piccoli borghi

Il primo servizio del programma racconta di Antonella, che dall’inizio della pandemia lavora in smart working da Avellino. Gli ultimi 11 anni della sua vita, invece, li aveva trascorsi a Londra, lavorando per un’azienda inglese. “Lavorando in smart working bisogna trovare il momento giusto per tirare il fiato” racconta Antonella.

Il primo ospite presente in studio a MIlano con Camila è Stefano Boeri, l’architetto che ha progettato, fra le altre cose, il Bosco Verticale di Milano. Boeri si mostra favorevole alla pratica dello Smart Working, che ritiene una modalità di approccio al lavoro più che valida.

Stefano Boeri pensa che sì, la vita nelle nostre città è destinata a cambiare. Ma non basta spostarsi dai grandi centri ai sobborghi per trovare la propria dimensione e costruire una comunità. Piuttosto, bisognerebbe proporre la prossimità dei servizi (macellaio, panettiere, scuola, parco pubblico) tipica dei piccoli borghi all’interno delle nostre città. “Eravamo soli in una città vuota. Ma eravamo in rete. Il digitale è un pezzo della vita quotidiana delle persone, anche dove prima non accadeva” prosegue Boeri. 

Le città, secondo l’architetto Boeri, non perderanno di interesse per gli studenti e i turisti, anche se la pandemia ci ha fatto riscoprire il valore della vita nei borghi più piccoli. Ma ci sono delle modifiche da fare nella concezione del tessuto urbano. Brunello Cucinelli, noto imprenditore umbro, dichiara al riguardo che potrebbero esserci piccoli borghi gravitanti intorno a città più grandi, a cui però dovrebbero essere più connessi. 

Ogni cosa è illuminata 11 giugno 2020

Ogni cosa è illuminata diretta 11 giugno – In collegamento con Franco Arminio

La puntata prosegue con un servizio che propone dati inerenti i piccoli borghi con meno di 5000 abitanti, che ultimamente, prima della pandemia, stavano lentamente perdendo popolazione in favore delle grandi centralità urbane. Il servizio ricorda però come possa esistere una possibilità per i piccoli borghi, grazie allo smart working e alla tecnologia. 

Franco Arminio, scrittore ed esperto di Paesologia in collegamento con il programma, afferma che “l’Italia deve ripartire dai paesi, ma non contro le città”. Anche Stefano Fresi, che da tempo si è trasferito dal centro di Roma alla periferia, è d’accordo. 

“Da cittadina, però, mi chiedo: chi vuole fare una scelta del genere rischia di perdere in rapidità? In mobilità?” chiede Camila Raznovich.“Noi lavoriamo troppo. Abbiamo bisogno di recuperare spiritualità, cosa che in città non sempre è facile” risponde Brunello Cucinelli.

Ogni cosa è illuminata 11 giugno 2020

Il collegamento con Gianmarco Tamberi

Un servizio con le maggiori imprese sportive di Gianmarco Tamberi introduce il prossimo “dialogo“, come lo definisce la conduttrice. Lo sportivo è anche in collegamento con il programma per parlare delle Olimpiadi di Tokyo 2020, rinviate a causa della pandemia. Tamberi si era infortunato anni fa, e non aveva potuto partecipare alle Olimpiadi 2016 di Rio. 

Dopo una breve intervista all’atleta, Stefano Fresi racconta un aneddoto su Jury Chechi. Anche lui, come Tamberi, fu costretto da un infortunio a subire una pesante riabilitazione. Ma, nonostante tutto, la storia racconta di come riuscì a ottenere, nella disciplina degli anelli, una votazione straordinaria, seguito di una prestazione perfetta. Le immagini di quell’impresa, mostrate dal programma, sono quasi ipnotiche.

L’estratto letto da Fresi è parte di un libro il cui autore, Mauro Berruto, è in collegamento da Torino. Mauro Berruto è un allenatore di pallavolo italiano ed ex direttore tecnico della Nazionale italiana di tiro con l’arco.

Ogni cosa è illuminata 11 giugno 2020

Il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020

Il governo giapponese aveva investito ben 12 miliardi di dollari per le Olimpiadi 2020, la cui fiaccola olimpica sarebbe dovuta partire da Fukushima. Ma nonostante la loro proverbiale dedizione al senso del dovere e dell’onore, “i giapponesi non si sono fermati”, ricorda un servizio. Eppure, la prossima edizione non si svolgerà in grande splendore. Il comitato incaricato di organizzare le olimpiadi sta lavorando per ridurre l’impatto economico dell’evento, semplificandolo ove possibile. 

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo, però, non verrà modificando, recando la scritta “Tokyo 2020” anche nel 2021. “Fare bene una cosa, e farla in un momento tanto complicato, è un valore da non sottovalutare” ha ricordato Mauro Berruto, ancora in collegamento con gli studi del programma.

Dopo aver mostrato le spettacolari immagini della cerimonia di apertura delle Olimpiadi 2016, Camila Raznovich si collega con Marco Balich, la mente dietro alle coreografie e alla progettazione generale delle cerimonie di apertura proprio del 2016. Balich si occuperà anche delle cerimonie di apertura e chiusura di Tokyo. “La cerimonia non potrà essere la stessa di prima, bisognerà pensare a quello che è successo” ricorda Balich.

La popolazione di indigeni in Amazzonia che rischia l’estinzione

Sebastian Salgado, noto fotografo brasiliano, ha lanciato un appello disperato per diffondere la notizia che il Coronavirus rischia di distruggere l’ecosistema di comunità indigene che vivono in Amazzonia. L’appello è rivolto al governo brasiliano, affinché crei una speciale task force, che allontani dai territori indigeni minatori e lavoratori che illegalmente visitano i villaggi amazzonici. Portando con loro malattie contro cui gli indigeni non possono difendersi.

Marino Niola e Telmo Pievani, studiosi nel campo dell’evoluzionismo e dell’antropologia, sono in collegamento stasera, 11 giugno 2020, con gli studi di Ogni cosa è illuminata per dialogare sul’argomento.

“Siamo testimoni di una evoluzione antropologica?” chiede la conduttrice agli esperti in conclusione del loro intervento. “Sì. Molti, non tutti, ragioneranno su come abbiamo vissuto fin’ora, i più giovani. Altri non vedranno l’ora di ricominciare esattamente come prima” risponde Niola. Mentre Pievani dice di temere l’oblio, la dimenticanza umana. 

L’intervista a Jared Diamond

L’autore del libro Crisi, come rinascono le nazioni, Jared Diamond, viene quindi intervistato dalla conduttrice. “Una persona riesce a risolvere una crisi personale guardando ad amici come modelli. Ma non è la stessa cosa con le crisi nazionali.” racconta Diamond. Jared Diamond è un biologo, fisiologo, ornitologo, antropologo, geografo statunitense. È noto a livello mondiale per il saggio Armi, acciaio e malattie, vincitore del Premio Pulitzer per la saggistica.

“Ciascun paese deve trovare la propria strada” dice lo scrittore “Ma il Covid interesa tutto il mondo. Quindi è il mondo a dover trovare una soluzione congiunta.”. Diamond accusa quindi il presidente U.S.A. Donald Trump di essere stato “ignorante” riguardo la difficile situazione degli Stati Uniti durante la pandemia da Covid19. 

“Si ritiene più ottimista o pessimista per il comportamento dell’uomo nel futuro?” chiede la conduttrice allo studioso. “Sono caldamente ottimista.” risponde lui. “I problemi che affrontiamo sono problemi che causiamo noi stessi: cambiamenti climatici, lo sfruttamento intensivo della terra, le malattie. Abbiamo il potere di arrestare l’avanzata di questi problemi, perché siamo stati noi a causarli” conclude lo scrittore.

In chiusura di programma, viene mostrato un video in cui l’attore Stefano Fresi viene mostrato in un video mentre gira per la città di Roma, mostrando luoghi storici della città, teatri e cinema, che a causa della Pandemia sono stati chiusi. “Strano pensare che questi luoghi riaprano in un periodo durante il quale, di solito, sono chiusi” dice Fresi, riferendosi all’estate 2020. Che dovrebbe segnare la riapertura sia dei cinema che dei teatri. 

Quindi, stasera, 11 giugno 2020, la puntata di Ogni cosa è illuminata termina.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Amici 21 diretta della seconda puntata di domenica 26 settembre

Va in onda la seconda puntata della ventunesima edizione della scuola per artisti di Maria De Filippi

Pubblicato

il

Amici 21 puntata 26 settembre
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

In onda oggi domenica 26 settembre la seconda puntata di Amici 21 di Maria De Filippi.

Segui con noi la diretta su Canale 5 dalle ore 14.00.

Amici 21 puntata 26 settembre – Le anticipazioni

Grande attenzione fin da subito negli studios di Amici 21 va sugli ex concorrenti della scorsa edizione, tra cui Aka7even e Deddy, che si esibisce cantando il suo nuovo singolo.

L’ospite più atteso però, è Sangiovanni, che ritroverà la sua partner Giulia Stabile, ormai nel cast dei ballerini professionisti di Amici.

Oggi ad Amici verranno assegnati nuovi banchi. Prenderanno posto il latinista Mattia e Mattias, primo allievo di Veronica Peparini. Mentre per Mirko la sorte non è del tutto rosea. Il ballerino non convince la maestra Alessandra Celentano, che gli sospende la maglia.

Amici 21 – I professori

Il corpo docenti presenta delle novità per questa nuova edizione.

Raimondo Todaro abbandona ‘Ballando con le stelle’ e diventa ufficialmente il nuovo insegnante di ballo insieme a Veronica Peparini e Alessandra Celentano. Rudy Zerbi e Anna Pettinelli si confermano per la cattedra di canto. Al loro fianco si aggiunge, sostituendo Arisa, Lorella Cuccarini, dopo aver fatto parte della commissione di ballo nella scorsa edizione.

Amici 21 puntata 26 settembre – diretta

Maria De Filippi da il via alla seconda puntata della ventunesima edizione di Amici, accogliendo Sangiovanni sul palco che si esibisce con il suo nuovo brano Raggi Gamma.

I primi alunni ad entrare negli studios sono Nunzio e Mattia, che si contenderanno il posto tra i banchi della scuola. La direzione decide che non sarà Raimondo, il maestro, a decidere le loro sorti ma una giuria esterna.

Mattia e Nunzio Amici 21 puntata 26 settembre

I due ragazzi si esibiscono nel ballo, successivamente Maria chiede ai giudici se vogliono farli esibire in un altro ballo d’improvvisazione. La giuria accetta e i ragazzi riprendono la sfida.

Raimondo annuncia che la felpa va a Mattia, che entra a far parte della scuola di Amici 21.

Mattia Amici 21 puntata 26 settembre

Entra Deddy che presenta il suo nuovo singolo Giove

Deddy si esibisce cantando il suo nuovo singolo Giove che anticipa l’uscita del prossimo album in uscita l’8 ottobre.

Deddy Amici 21 puntata 26 settembre

È il momento dell’assegnazione di un banco di ballo. Entra Antonio, che dovrà affrontare la sfida con le leve. Purtroppo Antonio non viene scelto. Si prosegue con l’assegnazione, questa volta è un banco di canto. Entra Rea che canta il suo pezzo Avrei solo voluto. Zerby le affida il banco, al contrario di quanto avrebbero voluto Anna Pettinelli e Lorella Cuccarini.

Rea Amici 21 puntata 26 settembre

Gianmarco e Mattias sono i prossimi ballerini che devono contendersi il banco di scuola. I ragazzi si esibiscono insieme sulle note del brano Ladro di Fiori di Blanco. 

Veronica Paparini affida il banco a Mattias e Aka7even gli consegna la felpa.

L’ultima assegnazione di canto

Il primo ad esibirsi è Kandy con il suo pezzo Preferisco te. Successivamente si esibisce Luke Widow che porta il suo inedito La storia non va. Il banco disponibile è uno solo, ma i giudici non sono obbligati ad assegnarlo ad esso. Possono aspettare i prossimi casting.

Rudy e Lorella non vogliono assegnare a nessuno dei due il banco, mentre Anna decide di affidare il banco a Kandy. Sangiovanni gli consegna la felpa.

Amici 21 puntata 26 settembre – continuano le sfide

La Celentano ha affidato la felpa a Mirko per un mese, dichiarando però che non ha stima in lui e che se dovesse paragonare la sua danza a quella di un animale, direbbe un ragno. Dopo la sua esibizione e dopo averlo intimorito con parole importanti, Alessandra decide di sospendergli la maglia, dando come motivazione il suo atteggiamento scontento all’inizio dei giorni. Mirko risponde alle accuse della maestra dicendole che si sente umiliato da lei e Raimondo prende le sue difese.

Il prossimo ad esibirsi nella prova di canto è Tommaso. Durante la sua esibizione sarà in collegamento il noto produttore discografico Michele Canova.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Da Grande anticipazioni ultima puntata 26 settembre su Rai 1

Anticipazioni e ospiti dell'ultima dello show condotto da Alessandro Cattelan in prima serata su Rai 1.

Pubblicato

il

Da Grande 26 settembre anticipazioni
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Seconda e ultima puntata oggi domenica 26 settembre dello show Da Grande. Al timone Alessandro Cattelan per l’appuntamento previsto in prime time su Rai 1.

Da Grande 26 settembre opinioni

Da Grande 26 settembre – anticipazioni

L’esordio della prima delle due puntate, la scorsa domenica, si è rivelato quasi un flop per la prima rete di viale Mazzini. Il programma si è assestato al di sotto del 13% facendosi superare da Scherzi a Parte che pure aveva perso circa sei punti di share.

La Rai non ha badato a spese per lo show di Alessandro Cattelan. E l’ex conduttore di X Factor ha potuto contare sulle grandi star della rete a cominciare da Antonella Clerici e Carlo Conti. E’ stato presente anche Il Volo ma gli ospiti sono stati gestiti secondo lo schema di E poi c’è Cattelan, lo show che l’eterno Peter Pan della tv aveva condotto su Sky Uno.

Il pubblico della prima rete di viale Mazzini non è abituato ad un intrattenimento che, nelle intenzioni di Sky Uno doveva essere di nicchia ma che portato sulla maggiore di tv generalista, ha rivelato troppe lungaggini ed una affinità troppo spiccata con il programma originale della tv satellitare.

Dopo il flop della scorsa settimana Rai 1 corre ai ripari e ci saranno molti cambiamenti nell’ultima puntata di Da Grande. In primis ci sarà una diversa gestione degli ospiti, più appropriata alle corde di Rai 1.

Da Grande 26 settembre Elodie Di Patrizie

Gli ospiti dell’ultima puntata

Saranno presenti nell’ultima puntata dello show Da GrandeElodie Di Patrizi, Raoul Bova, Serena Rossi e Sangiovanni ex componente del Talent Amici di Maria De Filippi. Presente anche Pasquale Petrolo in arte Lillo per quanto riguarda lo spazio dedicato alla comicità. Mentre l’universo sportivo avrà come rappresentanza due campioni olimpici: Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi. Tra gli altri ospiti Bella Thorne e Benji Mascolo. I due sono una coppia nella vita. Lei è una cantante e attrice canadese, lui invece faceva parte del gruppo Benji e Fede che poi si è diviso.

Il parterre degli ospiti presente questa sera è più variegato rispetto a quello della prima puntata. I personaggi intervenuti avranno meno spazio a loro disposizione per poter interagire con il padrone di casa.

Si eviteranno così quelle lungaggini che hanno reso anche abbastanza noioso lo spettacolo della prima puntata. Ricordiamo soltanto che la performance de Il Volo è stata una delle più lunghe al punto da poter stancare anche il pubblico e convincerlo a cambiare canale.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Domenica In del 26 settembre: tutti gli ospiti della seconda puntata

Tutti gli ospiti e le anticipazioni della seconda puntata del contenitore festivo condotto da Mara Venier.

Pubblicato

il

Mara Venier Domenica In
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Domenica In torna in onda il 26 settembre alle ore 14:00 su Rai 1 con tanti nuovi ospiti e sorprese, che terranno compagnia al pubblico fedele alla prima rete di viale Mazzini. Non mancherà anche un ampio spazio dedicato alla pandemia da Coronavirus

Domenica In Mara Venier

Domenica In ospiti 26 settembre: Serena Autieri, Elisabetta Gregoraci, Orietta Berti

Come accade in ogni puntata Mara Venier dedica la prima parte della trasmissione ad un approfondimento sulla pandemia da Covid-19. Questa domenica si parlerà di un tema molto sentito in questo momento, cioè quello del Covid e i bambini. 

Ospiti in collegamento ed in studio saranno il professor Matteo Bassetti, il direttore sanitario dello Spallanzani Francesco Vaia che risponderanno alle domande di due mamme d’eccezione, ovvero Serena Autieri ed Elisabetta Gregoraci.

Domenica In 26 settembre Serena Autieri

Protagonista dello spazio dedicato alla musica sarà una vecchia amica di Mara Venier, ovvero Orietta Berti. Quest’ultima è tornata in auge la scorsa estate con il brano ‘Mille’ (in collaborazione con Fedez e Achille Lauro) e designata come nuova coach del talent show The Voice Senior. Alla cantante saranno fatte tante sorprese.

Domenica In ospiti: Teo Teocoli, Marco Masini, Noemi, I Gemelli di Guidonia

Tra gli ospiti della seconda puntata di Domenica In anche  Teo Teocoli. L’attore comico, che ha dato vita in passato a dei personaggi di fantasia diventati iconici come quello di Felice Caccamo, si cala nel ruolo dello spagnolo Abelardo Norchis, uno dei suoi personaggi più amati.

Per lo spazio dedicato alle sette note ci sarà anche il cantante Marco Masini. L’artista ha raggiunto un traguardo molto importante e festeggerà tra qualche giorno con un live i trent’anni di carriera nella magica cornice dell’Arena di Verona.

Noemi, inoltre, proporrà al pianoforte alcuni dei suoi successi, da “Briciole” del 2009 fino all’ultimo “Makumba”

Presenti anche i Gemelli di Guidonia, vincitori della prima puntata di Tale e quale show: saranno i protagonisti di un’esibizione a sorpresa

Margherita Buy a Domenica In per “Tre Piani”

Per lo spazio dedicato al cinema ci sarà Margherita Buy. L’attrice presenterà la nuova pellicola di Nanni Moretti “Tre piani”. Si tratta di un film di genere drammatico tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore israeliano Eshkol Nevo.

La narrazione del film si snoda nel racconto delle vite di tre famiglie, che abitano in un edificio residenziale, dove la quiete regna sovrana. Ma solo all’apparenza, poiché dietro quelle porte si nascondono tanti problemi e famiglie irrequiete.

Margherita Buy interpreta il ruolo di Dora, una giudice che dovrà fare una scelta dolorosa. Tra gli attori del cast anche Riccardo Scamarcio

L’omaggio a Mario Merola a Domenica In 26 settembre

La seconda puntata di Domenica In si arricchirà anche di un momento musicale dedicato al celebre cantante partenopeo Mario Merola, grande amico di Mara Venier. A ricordarlo in studio ci saranno il figlio Francesco Merola ed altri amici con le loro testimonianze.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it