Connect with us

Intrattenimento

Chi l’ha visto 17 giugno 2020 – Il caso irrisolto di Guerrina Piscaglia

Chi l'ha visto? puntata 17 giugno 2020. Federica Sciarelli si occupa del caso della piccola Maddie McCann e della misteriosa scomparsa di Guerrina Piscaglia, caso irrisolto dal 2014.

Pubblicato

il

Chi l'ha visto? puntata 17 giugno 2020. Federica Sciarelli si occupa del caso della piccola Maddie McCann e della misteriosa scomparsa di Guerrina Piscaglia, caso irrisolto dal 2014.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi l’ha visto? torna questa sera, mercoledì 17 giugno 2020, alle 21.20 su Rai 3. Il programma, condotto come di consueto da Federica Sciarelli, approfondisce e indaga i casi di persone scomparse sul territorio nazionale, avvalendosi anche di eventuali testimonianze dei telespettatori da casa.

Proseguono anche stasera gli aggiornamenti sul caso di Maddie McCann, già centrale durante la puntata di mercoledì scorso. Inoltre, si cerca di far luce su un caso di cronaca rimasto irrisolto dal 2014: la scomparsa di Guerrina Piscaglia. Per la sparizione della donna è stato condannato a 25 anni di reclusione padre Gratien Alabi, che, secondo gli inquirenti era legato sentimentalmente a Guerrina . Ma l’uomo nega da sempre ogni addebito. 

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

Chi l’ha visto 17 giugno 2020 – Il caso di Maddie McCann

La puntata inizia in anticipo, alle 21.05. Il primo caso trattato da un servizio girato in Germania è quello di Maddie McCann. Proprio in una città vicina ad Hannover Christian Brueckner avrebbe vissuto fino al 2015. L’uomo è ad oggi il principale indiziato per la scomparsa di Maddie.

Il giornalista inviato Pablo Trincia mostra la casa dove avrebbe abitato nel periodo della scomparsa di Maddie, raccogliendo alcune testimonianze dei sui ex vicini di casa. Le dichiarazioni rilasciate delineano il profilo di una persona disturbata e violenta. 

I genitori di Maddie hanno commentato di recente riguardo le notizie sulle indagini, che sono ancora in corso. I media avrebbero infatti pubblicato inesattezze, che sono state però prontamente smentite. Il dibattito sempre aperto riguardo il caso della piccola Maddie è se la giovane sia morta oppure no. La procura tedesca, al momento, avrebbe dichiarato che “ci sono le prove” della morte di Maddie.

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

Chi l’ha visto 17 giugno 2020 – Nicolino detto Sergio D’Andrea

La prima emergenza della serata riguarda Sergio D’Andrea. L’anziano ottantenne è scomparso il 15 giugno dopo aver dichiarato alla moglie di voler andare a casa. Ma l’uomo si trovava già a casa propria, dimostrando quindi di essere molto disorientato.

La moglie di Sergio viene intervistata dal programma, mentre dallo studio viene lanciato l’appello per chiunque dovesse aver visto Sergio e volesse chiamare gli studi di Chi l’ha Visto? per rilasciare dichiarazioni e ricostruirne gli spostamenti.

Sergio, chiamato anche Nicolino da amici e conoscenti, si è allontanato il 15 giugno da casa sua, sita nelle vicinanze della stazione di Padova, durante la notte, dopo cena.

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

Chi l’ha visto 17 giugno 2020 – Il caso di Guerrina Piscaglia

Il ritrovamento avvenuto di recente di resti umani in una grotta chiamata “Alpe della Luna”, nei pressi di Carraffello, ha fatto subito pensare al caso di Guerrina Piscaglia. La donna è scomparsa proprio da Carraffello nel 2014, presunta morta, ma mai effettivamente ritrovata. 

Un esperto escursionista della zona, intervistato dai giornalisti esclude immediatamente che i resti possano essere umani. “Qualcuno si sarebbe accorto di un corpo nascosto nella grotta, che è più che altro un grande stanzone senza molte rientranze” ha detto ai giornalisti di Chi l’ha visto?. Infatti, le analisi sulle ossa rinvenute dimostrano che non sono umane, ma appartenenti a “un grande mammifero”.

Eppure, racconta la sorella di Guerrina, ogni volta che una nuova prova viene a galla è doloroso. Di certo, c’è solo che padre Gratien Alabi è attualmente condannato a 25 anni di reclusione per l’omicidio della donna, con la quale si presume avesse una relazione amorosa. L’uomo si dichiara innocente.

“Guerrina era una donna buona e generosa. Per noi è come se fosse ancora qui. Per me è come se la dovessi rivedere presto, da un giorno all’altro” conclude la sorella di Guerrina, mentre parla alla telecamera con gli occhi lucidi. 

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

L’intervista al marito di Guerrina

Il marito di Guerrina, Mirco, è in studio, intervistato dalla conduttrice di Chi l’ha visto? Federica Sciarelli. Accompagnato dal suo avvocato, Nicola Detti, Mirco ha intenzione di sporgere denuncia nei confronti di chi ha permesso a Padre Graziano di occuparsi dei fedeli nel paese di Carraffello. 

Quindi, salutato Mirco e il suo avvocato, la conduttrice mostra le foto di Carmine Saggese, scomparso a Napoli, detto Maradona per la somiglianza con il noto calciatore. Poi, la foto di Giovanni, giovane neo-laureato scomparso da qualche giorno. Sono stati i genitori di Giovanni ad informare la redazione di Chi l’ha Visto?, preoccupati per l’assenza di notizie da parte del figlio.

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

La scomparsa di Hirut

La precedente puntata di Chi l’ha Visto?aveva raccontato la storia di Hirut, scomparsa da Pesaro 3 anni fa. La ragazza ha abbandonato il figlio piccolo e la famiglia. E’ stato suo fratello a lanciare l’appello, che ha raccolto in settimana numerose segnalazioni da parte degli spettatori di Chi l’ha Visto?.

A Pistoia, in particolare, gli spettatori avevano notato una ragazza molto somigliante a Hirut. Ma purtroppo non si tratta di lei. Il fratello della ragazza scomparsa ha paura per lei, perchè “é una ragazza molto disponibile e gentile”. 

Hirut e suo fratello sono stati adottati da piccolissimi, e trapiantati in Italia. La madre biologica dei due è riuscita dopo anni a trovarli, e ora è preoccupatissima per la figlia che sperava di rivedere.

Altre segnalazioni hanno identificato un monaco buddista di Urbino, vicino a Pesaro, la cui foto era presente fra gli oggetti personali di Hirut poco dopo la sua scomparsa. Gli inviati di Chi l’ha Visto? si spostano quindi proprio a Urbino, per cercare di rintracciare l’uomo. Inizialmente senza successo. 

In seguito, però, gli inviati riescono a parlare con Lama Kelsang, il monaco che guida la comunità buddista locale. L’uomo racconta di aver visto Hirut anni fa, proprio nel loro monastero. Ma conclude che la ragazza avrebbe dichiarato ai carabinieri, chiamati dal monaco preoccupato, di “voler fare la barbona”.

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

La scomparsa di Collinzio D’Orazio

Il caso successivo è quello di un ragazzo scomparso che, racconta la conduttrice Federica Sciarelli, si intreccia con un altro caso di cronaca. Sette anni fa, nel cuore della notte, un gruppo di giovani aggredisce una famiglia e dà fuoco ad un’auto. Non contenti, i ragazzi tormentano un uomo “reo” di aver denunciato il gruppo per aver dato fuoco alla sua auto.

Gli stessi ragazzi sarebbero gli ultimi ad aver visto Collinzio. Le loro dichiarazioni non coincidono con i racconti della madre di Collinzio, che ancora oggi cerca di scoprire la verità sulla scomparsa di suo figlio. La donna accusa i giovani, ora uomini, di aver deriso suo figlio e di averlo abbandonato lontano da casa propria. Collinzio, purtroppo, è in seguito ritrovato morto.

Nel paese di residenzia di Collinzio, in Abruzzo, il problema dei giovani molesti pare essere ricorrente e diffuso. Ma ancora oggi, dopo 7 anni, nessuna responsabilità è stata confermata dalle istituzioni. Esiste però un filmato, realizzato durante la notte della scomparsa di Collinzio, che riprende l’uomo in compagnia di quegli stessi ragazzi, intenti a deriderlo.

Il caso di Paolo Massari 

Sabato notte scorsa, un ex assessore all’ambiente, oggi giornalista, è arrestato con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una sua ex compagna di scuola. Già dieci anni fa, due donne avevano accusato l’uomo, Paolo Massari, di molestie. Tuttavia, Massari era stato giudicato innocente. All’epoca non erano state sporte denunce, ma era arrivata una lettera all’allora sindaco di Milano, denunciando il fatto.

La scomparsa di Piero Conversano

La moglie di Piero Conversano, finanziere di Fasano scomparso da il 13 febbraio 2019 ha ricevuto una telefonata allarmante. “Abbiamo tuo marito” dice una voce maschile, che chiede un riscatto per liberare Piero. Probabilmente un mitomane. Oppure no?

Il caso di Piero è misterioso. L’uomo avrebbe effettuato numerosi cospicui prelievi in banca poco prima di scomparire, e le ipotesi vagliate al momento sono principalmente due. Che l’uomo si sia allontanato deliberatamente. O che qualcuno lo stesse ricattando. Ipotesi avvalorata dal fatto che, poco prima di sparire, Piero avrebbe prelevato la sua pistola d’ordinanza, che non era solito portare con sé abitualmente.

Da allora, le telefonate anonime alla moglie di Piero sono state due. La seconda da Altamura, da parte del figlio di un pregiudicato, che affermava di avere Piero di fronte a sè, che lo avrebbe ucciso. Nonostante la segnalazione estremamente precisa, le indagini non hanno ancora avuto successo. La moglie di Piero ritiene che l’uomo potrebbe essersi isolato volontariamente per riflettere. “Piero i tuoi figli ti stanno aspettando” dichiara infine la donna in un accorato appello.

Chi l'ha visto 17 giugno 2020

In tarda serata, arriva poi a Chi l’ha Visto di stasera, 17 giugno 2020, la telefonata di una telespettatrice che lavora in una azienda ospedaliera di Padova, nei pressi del Monoblocco. La donna dichiara di aver visto Sergio nei pressi della sua azienda, senza la mascherina. Se fosse davvero lui, vorrebbe dire che Sergio si trova ancora a Padova.

I coniugi Andriolo

Fabio e Paola Andriolo si sono visti sottrarre le figlie, giovanissime, perché accusati di molestie sessuali su minori. Le accuse, però, sono immediatamente cadute. Ciononostante, le bambine vengono lasciate in una comunità, perché i dubbi sull’uomo, nonostante la sentenza, non accennano a calare. Eppure è innocente, non ci sono prove a suo carico.

Ancora più grave, la figlia minore degli Andriolo, tornata con i genitori anni dopo, accusa di aver vissuto nel terrore all’interno della comunità. La figlia maggiore è ancora in quella comunità. Vessata, a detta della sorella più piccola, da maltrattamenti fisici e psicologici ad opera della responsabile della casa famiglia Giovanni XXIII.

Il presidente dell’associazione Giovanni XXIII, Don Oreste Benzi, difende in una intervista la responsabile della comunità. Dichiarando che “se ci sono delle responsabilità noi non ci sottraiamo”. Ma poi afferma candidamente che “forse qualche volta la responsabile ha dato uno scappellotto ogni tanto a una ragazza”.

Riccardo Magherini come George Floyd

Sono immagini forti quelle che ritraggono George Floyd, uomo divenuto il simbolo di una rivoluzione che ha infuocato gli USA. George è morto in strada, soffocato dalla polizia che senza un giustificato motivo lo avevano immobilizzato. Oggi, 17 giugno 2020, sarebbe stato il compleanno di Riccardo Magherini, morto a Borgo San Frediano nel 2014 in circostanze identiche.

I carabinieri responsabili della morte di Riccardo sono stati condannati in primo e secondo grado per l’omicidio dell’uomo. Ma poi, assolti in ultima istanza perché “il fatto non sussisteva”. Così, la famiglia di Riccardo ha fatto ricorso a Strasburgo, alla Corte Europea dei Servizi Umani. Il ricorso non è più contro i carabinieri coinvolti, che ormai non sono più imputabili. Ma è, invece, contro lo Stato Italiano, reo di aver reso vana la morte di Riccardo Magherini.

La scomparsa di Julian

Ormai 20 giorni fa, Julian è scomparso. A casa la moglie Loredana e la figlia piccola, da entrambi desiderata e voluta, lo aspettano.

Intervistata dai giornalisti di Chi l’ha Visto, Loredana racconta che Julian è premuroso, affettuoso, ama lei e la figlia piccola. Per questo la donna non riesce a spiegarsi dove possa essere suo marito, che prima di sparire ha dimenticato il proprio telefono in casa.

La Golf grigia di Julian viene rinvenuta nei pressi del cimitero di Monza, ferma da almeno una settimana. Ma da quanto tempo la macchina si trova lì realmente? Perchè Julian avrebbe dovuto dirigersi al cimitero di Monza? L’auto di Julian si trova al centro di una diatriba con la compagnia assicurativa: l’uomo aveva denunciato un danno all’auto, ma la compagnia assicurativa si era rifiutata di rimborsarlo. Dopo una causa con la compagnia, Julian è condannato a 8 mesi di reclusione per truffa. Poco dopo, sparisce.

“Sentivo che potevamo spaccare il mondo. Manchi, mi fa male il cuore senza di te. Voglio solo sapere che stai bene.” dice Loredana alla telecamera, sperando che Julian possa sentirla.

Aggiornamenti: il caso di Maddie McCann 

Pablo Trincia, contattato già all’inizio della serata, parla in diretta dalla Germania per raccontare la storia non solo di Maddie McCann, ma anche di altri bambini che sarebbero stati molestati e uccisi da Christian Brueckner.

La procura tedesca avrebbe detto ai genitori di Maddie McCann che ci sarebbero le prove della morte di Maddie. E avrebbe iniziato a indagare su altri cold case che potrebbero essere collegati alla figura di Christian Brueckner.

Alcuni bambini che avevano subito un tentato adescamento hanno contribuito alla realizzazione di un identikit, che assomiglia davvero molto all’uomo. Una donna che lavorava per lui anni fa ha raccontato a Pablo Trincia, inviato in Germania, che Christian raccontava spesso, da ubriaco, strane storie inquietanti.

Quindi, dopo un’interruzione pubblicitaria, la puntata termina. 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Appassionato di Cinema e Serie TV, di libri e di fumetti, di video e di videogiochi. Di avventure, si può dire riassumendo. Non ama molto dormire, ma a volte lo costringono. Del resto, gli servirebbero delle "vite extra" per seguire tutti i suoi hobby e interessi. Intanto, fa quel che può con quella che ha: scrive, disegna, registra video, ogni tanto mangia. A tal proposito, potrebbe sopravvivere mangiando solo pizza. Se serve, anche pizza estera, quando viaggia. Sì, anche quella con sopra l'ananas.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Stasera con Uccio su Rai 2 il 15 e il 22 giugno

Tutte le anticipazioni sul nuovo programma dell'attore e comico all'anagrafe Gennaro De Santis. Appuntamento su Rai 2.

Pubblicato

il

Stasera con Uccio
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Stasera con Uccio il programma proposto da Rai 2 in un doppio appuntamento. Due infatti le puntate previste in seconda serata sulla seconda rete diretta da Ludovico Di Meo. Protagonista è il comico Uccio De Santis. Le date sono il 15 e il 22 giugno alle 23.30. 

Stasera con Uccio su Rai 2

Dunque, doppio appuntamento con la comicità di Uccio De Santis, il 15 e il 22 giugno in seconda serata su Rai2. Il programma ha per titolo “Stasera con Uccio”.

Lo show racconta in forma di monologo e di sketch a due e a tre, la vita di un comico “per vocazione”.  Si parte dagli esordi quando faceva di tutto per vincere la timidezza, alle feste in casa. Si continua il racconto dai primi amori, al suo grande amore professionale: il teatro.

Un viaggio nei ricordi che dipinge tanti singolari e comici quadretti familiari. Ecco il padre che sognava per lui una carriera da avvocato, mentre la madre desiderava che fosse bravo e educato.Ma non c’è solo il privato.

Stasera con Uccio è anche uno spettacolo che racconta il presente. E propone divertenti siparietti tra moglie e marito sulla vita di ogni giorno: la spesa al centro commerciale, la crisi, i saldi dell’estate, il rapporto con i social. Storie e vicende alla portata di tutti, in cui ognuno si può identificare e ridere delle situazioni proposte. Non secondaria è la presenza di tanta buona musica.

Gli altri protagonisti

In questa avventura Uccio De Santis è accompagnato dai volti storici del programma di Mudù – Umberto Sardella ed Antonella Genga e da una Band. Tutti fanno da cornice allo show.

Ospite del programma il cantante imitatore Francesco Cicchella con il quale Uccio crea un momento spettacolare riuscendo a “cantare la Barzelletta”.

Stasera con Uccio è un programma di Uccio De Santis, scritto n collaborazione con Antonio De Santis e Mariano D’Angelo.

Chi è Uccio De Santis

Uccio De Santis, classe 1965,  all’anagrafe Gennaro De Santis, è un attore, comico e cabarettista italiano.

Tra gli impegni televisivi, nel 2014 recita in un episodio della fiction Rex, trasmesso su Rai 2, mentre nel 2016 compare nel primo episodio della decima stagione di Un medico in famiglia.

È stato spesso ospite di trasmissioni televisive di Rai 1, come La vita in diretta, Storie italiane e I soliti ignoti.

Nella stagione 2019-2020 entra nel cast del fortunato programma di Rai 2 Made in Sud.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Instant Family: trama, cast, finale del film in onda su Canale 5

Una coppia decide di adottare tre fratelli. Dovrà fare i conti con la madre biologica che, appena uscita dal carcere, vuole riprenderli con sé.

Pubblicato

il

Instant family film Canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Oggi Canale 5 trasmette il film Instant Family. La pellicola statunitense di genere commedia, ma dalle atmosfere drammatiche, è arrivata nelle sale il 21 marzo 2019. La durata è un’ora e 58 minuti.

Instant family film attori

Instant Family: regia, protagonisti, dove è girato

La regia è di Sean Anders che si è occupato anche della sceneggiatura con John Morris. I protagonisti del film sono Mark Wahlberg che interpreta Pete e Rose Byrne nel ruolo di Ellie. Gustavo Quiroz e Julianna Gamiz, invece, sono rispettivamente Juan e Lita.

Le riprese del film si sono svolte interamente negli Stati Uniti. Le scene infatti sono state girate a Chicago e in Atlanta, capitale dello Stato della Georgia.

Le musiche sono di Michael Andrews. Clayton Hartley si è occupato della scenografia mentre Lisa Lovaas ha curato i costumi. La fotografia è di Brett Pawlak. Brad E. Wilhite si è occupato, infine, del montaggio.

Il film è prodotto da Paramount Pictures ed è, infine, distribuito da 20th Century Fox.

Instant Family film dove è girato

Instant Family: trama del film in onda su Canale 5

I protagonisti del film sono i quarantenni Pete e sua moglie Ellie. La coppia è stufa di essere continuamente derisa dai parenti sul fatto che non possono avere figli. Iniziano così a pensare di adottare un bambino perché non vogliono ricorrere alla fecondazione assistita.

Si iscrivono ad un corso per genitori adottivi dove incontrano due assistenti sociali, Sharon e Karen. A tutte le coppie partecipanti offrono la possibilità di partecipare ad un evento per poter incontrare dei ragazzi in attesa di una famiglia affidataria.

Pete e Ellie preferirebbero adottare un bambino piccolo in modo da poterlo seguire nella crescita. Ma alla fine decidono di accogliere in casa la quindicenne Lizzy.

Grazie alle informazioni fornite dalle assistenti sociali scoprono che la madre biologica è una tossicodipendente ed è attualmente in prigione. La ragazza inoltre ha anche altri due fratelli, Juan di 10 anni e Lita di 6 anni.

Il finale del film 

Seppur consapevoli che il percorso di adozione è estremamente complicato Pete e Ellie hanno intenzione di adottarli tutti e tre per non dividere i fratelli. E quando comunicano la notizia alla famiglia di Ellie, i parenti reagiscono con stupore perché mai avrebbero creduto che la coppia prendesse una decisione così importante.

Quando però Pete e Ellie iniziano a vivere insieme ai ragazzi, si rendono realmente conto di quanto sia difficile essere genitori. Hanno infatti numerose discussioni con Lizzy, Juan e Lita perché sono capricciosi e poco collaborativi.

Nel frattempo la loro madre biologica, uscita dal penitenziario, intende riottenere l’affidamento dei figli. Nel finale Pete e Ellie sperano invece che i giudici finalizzino l’adozione dei tre ragazzi.

Instant Family film finale

Instant Family: Il cast completo del film

Ecco il cast del film Instant Family ed i relativi personaggi interpretati:

  • Mark Wahlberg: Pete
  • Rose Byrne: Ellie
  • Isabela Moner: Lizzy
  • Gustavo Quiroz: Juan
  • Julianna Gamiz: Lita
  • Octavia Spencer: Karen
  • Tig Notaro: Sharon
  • Tom Segura: Russ
  • Allyn Rachel: Kim
  • Brittney Rentschler: Linda
  • Jody Thompson: Jim
  • Margo Martindale: Nonna Sandy
  • Julie Hagerty: Jan
  • Michael O’Keefe: Jerry
  • Joan Cusack: Mrs. Howard

Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Morgan gusto sano in cucina dal 13 giugno su Food Network

Tutte le anticipazioni sul nuovo programma che si occupa esclusivamente di cucina vegana con ricette a tema.

Pubblicato

il

Morgan gusto sano in cucina
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Su Food Network canale 33 arriva Morgan gusto sano in cucina, il primo programma food interamente dedicato alla cucina vegana.

L’appuntamento è in prima tv a partire dal 13 giugno ogni domenica alle 15:00 e disponibile in streaming su discovery+ subito dopo la messa in onda lineare.

Morgan gusto sano in cucina dal 13 giugno su Food Network

Morgan Witkin è una chef vegana nata a Miami ma che vive a Roma da diversi anni. E’ la fondatrice di Morganic Kitchen, un progetto dedicato alla nutrizione e al benessere attraverso la cucina. La sua filosofia si basa sulla qualità dei prodotti e la creatività delle ricette, per nutrire il corpo con gentilezza e trattare la Terra e i suoi prodotti con rispetto. Insomma una filosofia all’avanguardia che spera, si affermi sempre di più.

In ogni puntata, Morgan ci accompagna il telespettatore alla scoperta della sua cucina vegana. Una cucina fatta di ingredienti sani, colorati e gustosi. La vediamo proporre tante sfiziose ricette, come il timballo di quinoa con pesto di zucchine, l’hummus di barbabietola, i mini muffin ai mirtilli rossi o i brownies al cioccolato.

Inoltre, Morgan mostrerà come creare piatti buoni e saporiti ma che siano vegani, gluten free e senza zuccheri raffinati. Tutto ciò per far scoprire anche a chi non conosce questo tipo di cucina il piacere di mangiare preparati gustosi, alternativi e allo stesso tempo salutari, rigorosamente con i prodotti della natura. La chef e conduttrice è pronta ad accompagnare i telespettatori in un mondo di colori, sapori e salute. Dove gusto e benessere sono inscindibili.

Puntate e produzione

Il programma Morgan gusto sano in cucina  è composto complessivamete da sei puntate. Ognuna ha la durata di trenta minuti. E’ prodotto da TheCircle per Discovery Italia.

Inoltre Food Network è visibile al Canale 33 del Digitale Terrestre, Tivùsat Canale 53. La serie sarà disponibile anche in streaming su discovery+ subito dopo la messa in onda lineare.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it