Connect with us

Intrattenimento

A raccontare comincia tu Sophia Loren intervistata dalla Carrà

Raffaella Carrà incontra Sophia Loren nella sua casa di Ginevra. L'attrice racconta la sua straordinaria carriera

Pubblicato

il

A raccontare comincia tu Sophia Loren
Raffaella Carrà incontra Sophia Loren nella sua casa di Ginevra. L'attrice racconta la sua straordinaria carriera
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella seconda puntata in replica di A raccontare comincia tu, è Sophia Loren l’ospite di Raffaella Carrà. L’appuntamento è su Rai 3 in prima serata.

A raccontare comincia tu Sophia Loren in replica

L’attrice, inizialmente restia, si lascia andare ad una lunga chiacchierata. Circondata da scatti di famiglia, oggetti cari e innumerevoli riconoscimenti, ripercorre i momenti più importanti della carriera e svela alcuni aspetti della vita sentimentale e privata.

Vi riproponiamo la diretta della puntata

Nell’anteprima Raffaella Carrà introduce l’ospite della puntata: Sophia Loren. L’attrice di origini napoletane (di Pozzuoli) ha sempre sognato di diventare attrice e ci ha creduto fermamente.

La sua carriera è costellata di innumerevoli premi. L’attrice però non ha pensato solo alla vita professionale ma anche alla famiglia. Ha sposato Carlo Ponti dal quale ha avuto due figli ed oggi è nonna di quattro nipoti e si è trasferita a Ginevra.

Proprio nella città svizzera si è recata Raffaella Carrà per iniziare l’intervista. La show girl si presenta con una rosa rossa, come omaggio, che è stata chiamata Sofia. La Carrà ha atteso ben 40 anni prima di incontrarla.

L’attrice ha lasciato, a malincuore, l’Italia alla nascita dei suoi figli ma vive bene anche a Ginevra.

Da piccola era soprannominata “stuzzicadenti “ per la figura molto esile. Era magrissima perché erano i tempi della guerra ed il cibo scarseggiava.

Da giovane Sophia Loren adorava il cinema. La faceva sognare e fantasticare su svariate realtà che non viveva in prima persona e le piaceva immedesimarsi nei personaggi della storia del film.

L’attrice racconta un aneddoto: la famosa scena del film La ciociara (di Vittorio De Sica del 1960) in cui la madre urla contro i soldati che hanno violentato la figlia. Una scena che ha girato una volta sola. Per De Sica è stata buona la prima.

Vittorio De Sica scelse Sophia per il film Ieri, Oggi e domani, del 1963, con Marcello Mastroianni. La pellicola vinse l‘Oscar come miglior film straniero.

Con lei ha lavorato anche come attore nel film Pane amore e… di Dino Risi del 1955. Nella scena del mambo fu Sophia stessa a scegliere quel genere di ballo perchè all’epoca si divertiva a ballarlo.

 Sophia Loren e la sua carriera

Sophia ha iniziato la sua carriera come comparsa e come modella nei fotoromanzi. Da giovane cercava di fare qualsiasi attività perchè i soldi erano pochissimi.

All’età di circa 16 anni partecipò ad un concorso di bellezza e nella giuria c’era il futuro marito Carlo Ponti. Si classificò seconda e Ponti la convocò nel suo ufficio per motivi lavorativi.

A raccontare comincia tu Sophia Loren e Carlo Ponti

Un giorno andarono a mangiare insieme e la Loren ordinò una bistecca, come posate utilizzava un cucchiaio ed un coltello perchè nel ristorante non vi erano forchette. Ponti decise di lanciarla a piccoli passi. Sophia Loren infatti iniziò facendo la comparsa generica nei suoi film.

Sophia e Carlo vorrebbero sposarsi ma non possono perchè lui era già sposato. Una cattolicissima casalinga milanese, la signora Brambilla, denunciò la coppia perchè era contraria al divorzio.

La coppia fu costretta a lasciare l’Italia per trasferirsi in America. La Loren si applicò molto per imparare l’inglese che parla quasi perfettamente. Negli Stati Uniti girò alcuni film come la Baia di Napoli nel 1960. Nel 1966 sposò Carlo Ponti in Francia.

Sia Sophia Loren che Raffaella Carrà hanno lavorato con Frank Sinatra. La prima nel film Orgoglio e Passione, la seconda ne Il colonnello Von Ryan. 

Quando Sophia vinse l’Oscar per La ciociara, si trovava a casa in pigiama, perchè preferì non partecipare. Cary Grant la chiamò al telefono per dirle che aveva vinto il premio. Non si è mai pentita di non aver partecipato al red carpet.

Nel 1991 riceve il Premio Oscar alla carriera consegnatole da Gregory Peck.

Salì di nuovo anni dopo su quel prestigioso palcoscenico, nel 1999, per premiare Benigni per La vita è bella. Il film si aggiudicò tre Oscar.

Nel 1967 Sophia recitò nel film La Contessa di Hong Kong, diretto da Charlie Chaplin. La particolarità del regista è che non guardava mai nella macchina da presa quando girava le scene. L’altro protagonista del film era Marlon Brando, il quale era un gran ritardatario.

Un altro elemento lega le due prime donne : la mancanza di una figura paterna. Entrambe hanno colmato il vuoto instaurando relazioni con uomini più grandi di loro. Le madri, costrette a crescere i figli da sole, erano molto severe.

A raccontare comincia tu Sophia Loren Inoltre nella storia della famiglia Loren, il padre non aveva alcuna intenzione di dare all’altra figlia il suo cognome, ovvero Scicolone. La sorella di Sophia, infatti, si chiamava Maria Villani. La Loren pagò un milione di lire al padre affinchè riconoscesse la sorella e lui accettò.

Tornando al tema matrimonio, Sophia racconta che un giorno lei e il marito andarono a pranzo da Audrey Hepburn. La donna mangiava pochissimo per mantenere la linea e i suoi ospiti tornarono a casa più affamati che mai. Qualche tempo dopo nel 1968 nasce il primogenito Carlo Jr e nel 1973 il secondogenito Edoardo. I due oggi vivono in America.

Successivamente, il 19 maggio 1982, la diva partenopea fu arrestata all’Aeroporto di Fiumicino per evasione fiscale e restò in carcere 18 giorni da innocente.

A raccontare comincia tu l’arresto di Sophia Loren

Chiuso il breve capitolo arresto, Raffaella Carrà torna a parlare di cinema. Chiede alla Loren com’era Marcello Mastroianni.

L’attore era molto spiritoso e tra loro c’era un rapporto sincero, hanno girato insieme molti film che hanno fatto la storia del cinema italiano.

A raccontare comincia tu Sophia Loren e Marcello Mastroianni

Anche Raffaella Carrà lavorò con Mastroianni al cinema nel film I compagni, di Mario Monicelli e in Ciao, Rudy, a teatro, di Garinei e Giovannini.

Ci si avvia al termine della puntata. Raffaella Carrà e Sophia Loren sorseggiano una tazza di caffè raccontando quali sono gli aspetti più noiosi del loro lavoro: il trucco e le fotografie.

A raccontare comincia tu Sophia Loren e la Carrà

Termina così la seconda puntata di A raccontare comincia tu. 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Lui è peggio di me Rai 3, diretta della prima puntata di giovedì 23 settembre

Va in onda su Rai 3 la prima puntata dello show condotto da Marco Giallini e Giorgio Panariello

Pubblicato

il

Lui è peggio di me Conduttori
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Torna lo show su Rai 3 lo show comico Lui è peggio di me.

Segui con noi la diretta della prima puntata di Lui è peggio di me stasera dalle ore 21.30 su Rai Tre.

Lo show andrà in onda ogni giovedì a partire da questa sera 23 settembre 2021 alle ore 21.20 e proseguirà per un totale di cinque settimane.

Lui è peggio di me Rai 3- Format, ospiti e produzione

La prima edizione di Lui è peggio di me è andata in onda la scorsa primavera 2021. Il duo composto da Marco Giallini e Giorgio Panariello resta confermato per questa nuova stagione più libera da alcune restrizioni dovute al Covid-19. Quest’anno infatti debutta la presenza del pubblico in studio, cosa non prevista per la prima edizione.

L’idea del programma è quella di un sit show, in cui gli artisti presiedono il palco tra monologhi, interviste, canzoni e dispetti reciproci. Il tutto con la partecipazione di ospiti e colleghi del mondo dello spettacolo. Tra questi, ospiti fissi sono Max Angioni e Anna Ferzetti.

La produzione di Lui è peggio di me è di Rai Tre e Friendsparteners. Con la collaborazione di Giorgio Panariello, Marco Giallini, Giovanna Salvatori, Giorgio Capozzo, Max Ferrigno, Martino Clericetti, Paola Vedani, Federico Baccomo, e la regia di Flavia Unfer.

Lui è peggio di me Rai 3 – diretta

Giallini Panariello Lui è peggio di me Rai 3

Comincia la prima puntata di Lui è peggio di me, con un primo sketch tra i corridoi della sede Rai 3 tra Giorgio Panariello, Marco Gialini e Max Angioini. 

Si passa allo studio dove i due conduttori intonano personalmente la colonna sonora del programma.

Il primo ospite a fare ingresso sul palco è il noto cantautore Ron che si esibisce con una sua versione di Attenti al lupo di Lucio Dalla. Successivamente l’artista canta il suo noto brano Non abbiamo bisogno di parole del 1992.

Ron Lui è peggio di me Rai 3

Come si può vedere, tanto spazio viene dato alla musica all’interno dello show. I conduttori, infatti, presentano subito l’orchestra capitanata da Maurizio Filardo, noto direttore artistico del Festival di Sanremo.

Il comico Max Angioni rientra sul palco per mostrare un suo servizio in cui ha chiesto alla gente per strada cosa pensano di Giallini e Panariello. Dal servizio viene fuori che Marco Giallini sia maggiormente conosciuto rispetto a Giorgio Panariello. Quest’ultimo approfitta per mostrare un video-monologo in cui si racconta fin dall’infanzia.

Lui è peggio di me Rai 3 Servizio

L’ingresso di Anna Ferzetti sul palco

Anna Ferzetti Lui è peggio di me Rai 3

Anna Ferzetti si unisce ai due conduttori, interrompendo Giorgio durante il suo video-monologo.

I prossimi ospiti chiamati in studio sono il giornalista Fabio Caressa e l’allenatore Beppe Bergomi, le due voci di Sky. Entrambi vengono intervistati separatamente, imitando lo studio di C’è posto per te di Maria De Filippi, e rispettivamente da Panariello e Giallini. Le domande fatte intendono mostrare quanto l’uno conosce bene l’altro, quasi come se fossero una coppia di coniugi.

Terminata l’intervista la “busta” che li divideva si apre e il duo si riunisce, fino alla nuova esibizione di Ron del suo brano Joe Temerario. 

 

È il momento del monologo di Giorgio Panariello che elogia la figura del comico, specialmente nella società di oggi in cui la nuova generazione predilige professioni come lo YouTuber, il gamer, il TikToker. Giorgio cita Kasha Zwan, il comico afghano che prima di essere ucciso dai talebani li ha stupiti con una battuta inevitabile ed insita nell’anima dei comici.

Khasha Lui è peggio di me Rai 3

Il monologo di Marco Giallini in compagnia di Anna Ferzetti

Terminato il monologo di Giorgio Panariello, Giallini introduce sul palco il musicista Raphael Gualazzi, vincitore della categoria di Sanremo Giovani nel 2011. Mentre l’artista accompagna Marco Giallini nel suo monologo sulla vita, entra Anna Ferzetti che recita in sua compagnia. A quel punto Gualazzi suona e canta il suo brano Follia d’Amore con cui vinse proprio nel 2011.

Il prossimo ospite è Enrico Bertolino, che interviene sul palco parlando del ruolo degli attori e sul potere della comunicazione del corpo rispetto a quella verbale. Affronta diversi temi: l’ascolto, l’uso della voce e il linguaggio del corpo.

Lui è peggio di me Rai 3 – Ospite Mario Biondi

Giorgio Panariello avvia un altro monologo sui cinque sensi, in particolare sulla voce e l’udito. È qui che entra Mario Biondi intonando un brano di Frank Sinatra.

Dopo aver parlato del suo successo internazionale e i progetti musicali, Mario Biondi canta il ritornello di Gelato al Cioccolato di Pupo. Non è finita qua, perché i conduttori Giallini e Panariello, in compagnia di Biondi cantano il brano del 1966 Tema (Viva l’amor) de I Giganti.

Anna Ferzetti, Marco Giallini e Giorgio Panariello si cimentano subito dopo in uno sketch in cui Giorgio simula il provino per la parte di Johnson nel prossimo film di Paolo Genovese. Il regista, infatti, si collega via web con lo studio, e ironizza in loro compagnia su quanto sia poco adatto Panariello al ruolo previsto.

Al termine della serata Mario Biondi si esibisce nuovamente sul palco cantando il suo ultimo brano Lov-lov-Love. 

Giorgio Panariello prova a riprendere il monologo iniziale sulla sua infanzia, ma viene interrotto nuovamente e questa volta dall’uscita dei titoli di coda del programma.

La prima puntata di Lui è peggio di me termina qui. Il prossimo appuntamento è per giovedì 30 settembre.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Star in the star 23 settembre: fuori Patty Pravo e Paul McCartney, Gloria Guida e Ronn Moss

Nel secondo appuntamento Loredana Bertè è stata eletta come migliore della puntata. Eliminate invece due leggende Patty Pravo e la new entry Paul McCartney.

Pubblicato

il

Star in the star 23 settembre canale 5
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì 23 settembre su Canale 5 va in onda Star in the Star condotto da Ilary Blasi. 

La scorsa settimana è stato eliminato Massimo Di Cataldo che si nascondeva dietro le sembianze di Elton John. Le altre 9 leggende ancora in gara sono Pino Daniele, Zucchero, Madonna, Michael Jackson, Lady Gaga. E ancora Mina, Patty Pravo, Loredana Bertè e Claudio Baglioni.

A valutare le esibizioni la giuria formata da Marcella Bella, Claudio Amendola e Andrea Pucci. 

Star in the star, la diretta del 23 settembre

Nella diretta del 23 settembre Ilary Blasi annuncia che nel corso della puntata un nuovo personaggio si aggiungerà al cast. Si tratta di Paul McCartney. Allo stesso tempo però sono due i volti che verranno svelati.

Anche questa settimana la gara è divisa in due manche nella quale le leggende cantano sia in playback, nella prima parte, che dal vivo. I due artisti che in ogni manche ottengono meno voti dovranno sfidarsi tra loro nello showdown, ovvero nello spareggio. La novità è che verrà eletto anche il migliore della puntata, facendo sfidare i primi due classificati delle rispettive manche.

Star in the star 23 settembre pino daniele

Star in the star, la prima manche

Alla prima manche prendono parte Pino Daniele, Mina, Michael Jackson, Patty Pravo e Lady Gaga. Il primo ad esibirsi è Pino Daniele con Je so‘ pazzo. 

Claudio Amendola confessa di essersi emozionato di più nella scorsa esibizione. Marcella Bella invece consiglia al vip di lavorare sul “pathos”. Andrea Pucci vorrebbe maggiore elasticità nei movimenti. Come indizio questa settimana una scarpa da prete. Amendola ipotizza Paolo Conticini perché da piccolo voleva intraprendere la carriera ecclesiastica.

Mina interpreta Parole Parole in coppia con la voce registrata di Alberto Lupo. Amendola e Bella notano un miglioramento nell’esibizione. Secondo quest’ultima dietro Mina si nasconde una cantante di professione. Pucci invece ha gradito maggiormente questa esibizione rispetto a quella della prima puntata. Le ipotesi vertono su Tosca e Cesara Buonamici.

Questa settimana Michael Jackson ha scelto di cantare Bad. A Pucci la performance non lo ha per nulla convinto, soprattutto nei movimenti caratteristici di Jackson. Marcella Bella invece nota un lieve miglioramento nella parte del ballo. Claudio Amendola condivide l’opinione di Pucci. Come indizio il vip ha partecipato al Festival di Sanremo. La giuria ipotizza Alexia, Rita Pavone o Giusy Ferreri.

Star in the star 23 settembre patty pravo

Patty Pravo, Lady Gaga

E’ il turno di Patty Pravo con Ragazzo triste, contenuto nel 45 giri di debutto della “ragazza del Piper”. Per Amendola si è trattata più di un’imitazione che un’interpretazione. Per tale ragione ammette di essere deluso. Stessa sensazione anche per Pucci. Secondo Marcella Bella invece è riuscita ad entrare maggiormente nel personaggio. Pucci crede che sia Rita Rusic, Marcella Bella opta per Donatella Rettore e Amendola per Alessia Merz.

Ultimo artista a prendere parte alla prima manche è Lady Gaga che canta Born this way. La giuria ha valutato positivamente la performance, sia per la voce che per il balletto. I tre giurati in questo caso hanno delle difficoltà ad esprimere delle ipotesi.

Al termine delle esibizioni ecco come ha votato il pubblico in studio, suddiviso per fan club. Ricordiamo che ogni fan club non può votare per il proprio beniamino.

  1. Mina 359 punti 
  2. Lady Gaga 354 punti
  3. Michael Jackson 265 punti
  4. Pino Daniele 264 punti
  5. Patty Pravo 201 punti

Dato che è prevista una doppia eliminazione Pino Daniele e Patty Pravo, gli ultimi classificati, si sfidano nello showdown. Pino Daniele propone Napule è mentre Patty Pravo il brano E dimmi che non vuoi morire.

La giuria salva Pino Daniele. Dietro Patty Pravo si nasconde Gloria Guida. 

Star in the star paul mccartney

Star in the star 23 settembre, la seconda manche

Prende il via la seconda manche alla quale prendono parte la new entry Paul McCartney, Claudio Baglioni, Zucchero, Loredana Bertè e Madonna. 

Il primo ad esibirsi è Paul McCartney con Hey Jude. La giuria non vuole troppo sbilanciarsi perché non ha pienamente apprezzato la sua prima esibizione. Hanno in particolare notato il distacco tra la voce in playback e quella dal vivo. Secondo i giudici potrebbe essere Tony Hadley degli Spandau Ballet o Mal dei Primitives.

Questa settimana Claudio Baglioni canta Avrai. I giudici si complimentano per la performance soprattutto per la voce. Continuano a pensare che si tratti di Luca Laurenti. Amendola aggiunge l’ipotesi di Anonimo Italiano.

Loredana Bertè invece ha scelto di interpretare Non sono una signora. Valutazione positiva per i giudici che si limitano a brevissimi commenti. Le ipotesi vertono su Syria, Irene Grandi, Dolcenera, Fiordaliso. 

Star zucchero

Madonna, Zucchero

La quarta leggenda ad esibirsi è Madonna con Like a virgin. La giuria ha notato qualche imperfezione e secondo Marcella Bella non si tratta di una cantante professionista, forse di una soubrette o di un’attrice. Performance invece bocciata per Pucci. Per i giudici potrebbe essere Laura Freddi, Martina Colombari o Laura Chiatti. 

L’ultimo ad esibirsi è Zucchero che canta Overdose d’amore. I giudici si sono divertiti ma hanno preferito l’esibizione della prima puntata dove hanno trovato maggiore incisività. Per i giudici potrebbe trattarsi di Fausto Leali, Adriano Pappalardo o Dario Ballantini. 

Ecco come ha votato il pubblico nella seconda manche:

  1. Loredana Bertè 416 punti
  2. Claudio Baglioni 412 punti
  3. Madonna 258 punti
  4. Paul McCartney 255 punti
  5. Zucchero 251 punti

Prima dello showdown Ilary Blasi manda in sfida Loredana Bertè e Mina che si sono classificate al primo posto. La vincitrice sarà nominata come la migliore della puntata. La Bertè canta E la luna bussò. Mina invece ha scelto di proporre Grande Grande Grande. 

La giuria premia Loredana Bertè. Come bonus nella prossima puntata il suo fan club potrà votarla. 

Star spareggio

Star in the star, il secondo showdown

E’ arrivato il momento del secondo showdown. A sfidarsi nello spareggio sono Zucchero che ha scelto di cantare Donne e Paul McCartney che ha optato per Let it be. 

Marcella Bella, Claudio Amendola e Andrea Pucci salvano Zucchero. Paul McCartney viene eliminato alla sua prima puntata ed è obbligato a togliersi la maschera. Si tratta dell’attore di Beautiful Ronn Moss.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Le Iene Show

Le Iene, 10 donne al fianco di Nicola Savino: ecco chi sono

Per la venticinquesima edizione del celebre programma di Italia 1 si è pensato di moltiplicare la conduzione al femminile.

Pubblicato

il

Le Iene 10 conduttrici
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Le Iene 2021 si tingono di rosa: 10 donne famose diventano conduttrici al fianco di Nicola Savino. Mancano pochi giorni all’inizio della nuova stagione del popolare format in quota Mediaset la cui data di messa in onda è prevista per martedì 5 ottobre  in prima serata su Italia 1

Le iene 23 marzo diretta

 

Le Iene: le novità della 25ma edizione

Sono tante le novità previste per la nuova stagione, ma una in particolare ha fatto molto piacere al grande pubblico televisivo. L’edizione 2021-2022 rappresenta un traguardo molto importante per il programma. Si festeggia infatti la  25esima edizione de Le Iene.

Per celebrare questa occasione così importante e speciale dello show si è pensato ad aumentare la conduzione femminile.  Al fianco di Nicola Savino e della Gialappa’s Band, infatti, ci saranno 10 grandi donne che sono  protagoniste nel campo del cinema e dello spettacolo, ma anche del panorama musicale e sportivo. Ognuna di loro racconterà a modo proprio il mondo femminile dei giorni nostri. 

Tra i personaggi che in passato hanno hanno ricoperto i ruoli di inviate e/o conduttrici del programma di Italia 1 ci sono state anche Simona Ventura, Alessia Marcuzzi, Ilary Blasi e Nadia Toffa. Ma in tanti ricorderanno anche Afef Jnifen, Daria Bignardi, Kasia Smutniak, Victoria Cabello, Miriam Leone, Cristina Chiabotto, Geppi Cucciari

Personaggi, dunque, che hanno mosso i primi passi nel programma di Italia 1 per poi cavalcare la scena televisiva e non solo. Alcune di queste ex Iene si sono ritrovate in occasione dell’omaggio fatto in studio nell’ottobre del 2019 per ricordare Nadia Toffa.

Le Iene: chi sono le 10 conduttrici che affiancheranno Nicola Savino

La nuova edizione de Le Iene prevede un avvicendamento di 10 conduttrici: ogni settimana ci sarà quindi una padrona di casa diversa il martedì. Chi sono le nuove Iene? La produzione ha pensato di chiamare a raccolta i personaggi femminili più rappresentativi del momento.

Nel cast de Le Iene 2021 ci sarà la cantante Elodie Di Patrizi, già nota al grande pubblico televisivo per aver partecipato alla quindicesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Ma la sua consacrazione avvenne qualche anno dopo con la partecipazione al Festival di Sanremo 2017

Oltre Elodie, ci sarà anche la pallavolista Paola Egonu, a cui si aggiungono la showgirl Elisabetta Canalis e l’attrice Rocio Munoz MoralesInoltre è sono presenti anche la cantante Madame, la showgirl Elena Santarelli, la giornalista Francesca Fagnani, la campionessa olimpica Federica Pellegrini e l’attrice Michela Giraud.

Tra le grandi attese c’è Ornella VanoniQueste dieci donne si racconteranno sul palco de “Le Iene” senza filtri, mostrandosi per quello che sono e con la stessa forza ed energia con cui affrontano e vivono le loro rispettive attività professionali. 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it