Connect with us

Intrattenimento

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, Valerio Liprandi vince 150mila euro

Gerry Scotti positivo al coronavirus, ma Chi vuol essere milionario del 29 ottobre va regolarmente in onda con un puntata già registrata
Alessandro De Benedictis

Pubblicato

il

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, diretta, domande, concorrenti
Gerry Scotti positivo al coronavirus, ma Chi vuol essere milionario del 29 ottobre va regolarmente in onda con un puntata già registrata
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Giovedì sera, alle 21:45, Chi vuol essere milionario del 29 ottobre è andato regolarmente in onda su Canale 5, nonostante la positività al coronavirus di Gerry Scotti. Il conduttore ha fatto sapere di essere positivo, ma le puntate del quiz sono registrate, dunque nessun problema per la trasmissione.
Era l’ottava e ultima puntata dell’edizione 2020 ed è stata interamente dedicata alla brillante scalata dell’avvocato piemontese Valerio Liprandi. A fine puntata ha vinto 150mila euro.

Di seguito, potrete ripercorrere il racconto in diretta della puntata.

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, Gerry Scotti positivo al coronavirus in onda con puntata registrata

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, Gerry Scotti positivo al coronavirus in onda con puntata registrata

Gerry Scotti ha annunciato lunedì scorso di essere positivo al coronavirus, sui suoi canali social. Sta bene e sembra non soffrire di alcun problema legato al COVID-19. La puntata del 29 ottobre va in onda perché registrata nelle scorse settimane, come avviene per tutti gli appuntamenti del quiz.
Ricordiamo che Chi vuol essere milionario di oggi è l’ultima puntata dell’edizione 2020.

Stasera, il quiz inizia con la scalata di un nuovo concorrente. Come sempre, avrà a disposizione quattro aiuti: il 50:50, il Chiedi a Gerry, lo Switch – Cambia la domanda e l’aiuto dell’esperto in studio.
La scorsa puntata, il sardo Damiano Aresu ha vinto 70mila euro, al termine di una scalata in crescendo e molto particolare per i ragionamenti con cui è arrivato alle risposte. Prima di lui, ci aveva provato il giovanissimo siciliano Chris Caraccioli, protagonista di un’altra bella partita. Insieme all’ottima Sara Ricciardo, vincitrice di 150mila euro, hanno regalato un finale di edizione interessante.

La diretta, concorrente Valerio Liprandi

Il primo concorrente di Chi vuol essere milionario del 29 ottobre si chiama Valerio Liprandi. È un avvocato familiarista di Torino ed ha 36 anni. Spiega che ha sempre sognato di fare il suo lavoro, perché durante l’infanzia ha vissuto travagli familiari che lo hanno spinto a scegliere quella branca.
Veste di rosa shocking, il suo colore preferito. “Faccio anche di peggio, ho una valigetta dello stesso colore”, dice.

Prima domanda: “Tutti conosciamo gli squisiti burritos messicani? Ma cosa significa letteralmente ‘burrito’?”. La risposta giusta è ‘Asinello’ e Liprandi non ha alcun problema a darla.

Chi vuol essere nilionario 29 ottobre - Seconda domanda Valerio Liprandi

Seconda domanda: “Di che materiale è fatta la punta di un giavellotto olimpico?”. Ozpioni: A) Legno; B) Plastica; C) Metallo; D) Pietra.
Ci pensa qualche decina di secondi, visto che il materiale potrebbe essere cambiato negli anni. Poi, risponde correttamente con l’opzione C.

Terza domanda: “Ti chiami Luca e diventi papà di un bel maschietto. Per la legge italiana non puoi chiamare tuo figlio…”. Opzioni: A) Luca; B) Giuseppe Ugo Enrico; C) Carlo Maria; D) John Alberto.
La risposta giusta, ‘Luca’, arriva senza incertezze.

Quarta domanda: “Chi è stato il primo calciatore italiano a vincere la ‘Scarpa d’oro’, il premio che si assegna al miglior goleador del calcio europeo?”. Opzioni: A) Francesco Totti; B) Alex Del Piero; C) Pippo Inzaghi; D) Luca Toni.
Valerio Liprandi è appassionato di storia del calcio, ma non conosce la risposta. Tuttavia, conosce molto bene i criteri di assegnazione del premio ed ha anche letto qualcosa a riguardo. Quindi, si sofferma su Luca Toni e Francesco Totti. “Ora capisco perché sei vestito di rosa. Ti sei mangiato una Gazzetta dello Sport”, scherza Gerry Scotti.

Poi, Liprandi è costretto ad usare l’aiuto del 50:50. Infine, accende ‘Luca Toni’ ed è giusto.

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, diretta, Quinta domanda Valerio Liprandi

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, diretta, Quinta domanda Valerio Liprandi

Ora, per Valerio Liprandi è il momento della quinta domanda: “Nell’Italia Repubblicana, quale di questi partiti politici NON ha espresso almeno un Presidente del Consiglio che militasse nelle sue fila?”. Opzioni: A) Democrazia Cristiana; B) Partito Liberale Italiano; C) Partito Repubblicano Italiano; D) Partito Socialista Italiano.

Caso vuole che il concorrente sia un grande appassionato della storia della Prima Repubblica. Al punto che nel taschino della giacca ha una foto di Alcide De Gasperi e quando passa per Firenze va al cimitero, sulla tomba di Giovanni Spadolini. È in grado di ricostruire perfettamente la successione dei Presidenti.
Risponde giustamente con la risposta B.

Valerio Liprandi arriva al traguardo minimo dei 3mila euro. D’ora in poi, può fissare il suo traguardo personale.

Intanto, con un’eventuale vincita Liprandi dice di voler cambiare auto. E magari di cambiare casa, visto che ormai vive sommerso dai libri. I libri sono la sua pasisone insieme ai liquori e alle fotografie.

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, diretta, Sesta domanda Valerio Liprandi

Sesta domanda: “Il verbo ‘leggere’ deriva dal latino ‘legere’ affine a un verbo greco che originariamente significava anche…”. Opzioni: A) Proteggere; B) Soffiare; C) Raccogliere; D) Ricamare.

Il concorrente ha studiato al Liceo Classico, poi diplomato con il massimo dei voti. Ha anche dato ripetizini di greco e latino. La prima cosa a cui pensa è il verbo ‘lego’, cioè raccogliere. In effetti, mostra una certa padronanza delle due lingue.
Dopo qualche minuto di indecisione, accende proprio la risposta C, quella giusta.

 

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, diretta, la settima domanda di Valerio Liprandi

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, diretta, la settima domanda di Valerio Liprandi

Tra le passioni e le curiosità bizzarre che lo riguardano, Valerio Liprandi racconta di amare il calcetto giocato a torso nudo e con una gonna da tennista color pesca. “E con i guanti leopardati d’inverno”, aggiunge un’amica nel backstage.

Subito dopo, è il momento di rispondere alla settima domanda: “Secondo uno studio pubblicato dalla Harvard Medical School, fra queste attività brucia più calorie in 30 minuti…”. Opzioni: A) Giocare a biliardo; B) Lavorare al computer; C) Fare la spesa col carrello; D) Interrare piantine.
Il concorrente racconta di aver fatto anche il giardiniere da giovane, per arrotondare. Al di là di questo, ragionando sulle risposte, sceglie con l’opzione D. È giusta.
In mezz’ora, un uomo di 70kg consuma in media 51cal al computer, 93cal al biliardo, 130cal e 150cal interrando piantine.

L'ottava domanda

Domanda numero 8: “Qual è il secondo settore economico per importanza nel PIL mondiale?”. Opzioni: A) Industria; B) Servizi; C) Manufatturiero; D) Agricoltura.
Valerio Liprandi ha gioco facile nell’individuare nei ‘Servizi’ il primo settore. Anche perché, per come si è evoluto il mondo, è ormai necessario per tutti gli altri settori.
Tentenna più di quanto abbia mai fatto finora e alla fine accende l’opzione A ed è giusta.

Con il 4%, al quarto posto c’è l’Agricoltura. Al terzo posto, col il 17%, c’è il Manufatturiero. Al secondo c’è proprio l’Industria, con il 28%, mentre i Servizi sono al primo posto con il 40%.

La nona domanda del concorrente Valerio Liprandi

La nona domanda del concorrente Valerio Liprandi

Adesso, avanti con la nona domanda per Valerio Liprandi: “Una sola di queste norme del nostro Codice della strada è entrata in vigore per la prima volta nel primo decennio di questo secolo: quale?”. Opzioni: A) Obbligo del casco in moto; B) Patente a punti; C) Divieto di usare il cellulare; D) Obbligo di cinture di sicurezza.

Appena dopo aver finito di leggere la domanda, il concorrente si concentra sulla risposta B. Incredibilmente, ricorda un telegiornale dell’epoca, in quanto legato al suo esame di maturità. E crede di poter collocare la patente a punti nel 2003. Anche perché, collocherebbe tutte le altre opzioni ad un periodo antecedente o successivo.
Risponde proprio con l’opzione B ed è corretta. La patente a punti fu introdotta il 27 giugno del 2003.

Chi vuol essere milioanrio 29 ottobre, diretta, Decima domanda Valerio Liprandi

Decima domanda: “Chi di loro è stato il primo artista di fama internazionale a rendere disponibile a pagamento un suo album completo per il download da Internet?”. Opzioni: A) Bruce Springsteen; B) David Bowie; C) Michael Jackson; D) Robbie Williams.

Il Chiedi a Gerry di Valerio Liprandi

Valerio Liprandi è appassionato di cantautorato alto e anche di quello trash. Tanto che estrae una seconda foto dal taschino ed è quella di Leone di Lernia. Inoltre, mostra un orologio con l’Onorevole Antonio Di Pietro. Però, non conosce la risposta. Allora, decide di utilizzare l’aiuto Chiedi a Gerry.

Il conduttore riesce a rispondere con grande precisione ‘David Bowie’, da fan del Duca Bianco .

 

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, l'undicesima domanda di Valerio Liprandi

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, l’undicesima domanda di Valerio Liprandi

Valerio Liprandi ha utilizzato finora due aiuti e potrebbe fissare il traguardo personale. Tuttavia, sceglie di proseguire senza ‘paracadute’. Arrivati a questo punto, è una scelta coraggiosa.

Allora, ecco l’undicesima domanda per lui: “Un esperto viaggiatore sa che tre di queste usanze a tavola sono sacre quanto il Galateo da noi, mentre una è falsa…”. Opzioni: A) Cina: un sonoro ‘ruttino’ è gradito; B) Filippine: lasciare qualcosa nel piatto; C) Portogallo: non chiedere sale e pepe; D) India: ci si serve solo con la sinistra.
Liprandi ha viaggiato, ma non abbastanza da rispondere.

Il concorrente ragiona sull’India, non trovando un nesso tra l’uso della sinistra e il gradimento della pietanza. Tuttavia, riconosce come il paese sia estremamente vario culturalmente e non lo esclude del tutto.

Chi vuol essere milinario 29 ottobre, diretta, Riccardo amico ingegnere di Valerio Liprandi

Sceglie di chiedere l’aiuto dell’esperto in studio, ovvero dell’amico Riccardo. È un ingegnere e per lavoro è stato sia in Cina che in Portogallo. Crede che lasciare qualcosa nel piatto sia segno di sazietà e apprezzamento, segnalando di non voler ricevere altro cibo. Una lettura simile può essere data al ‘ruttino’. Così come il mancato utilizzo di sale e pepe può significare non sindacare sulla preparazione delle pietanze.
Infine, entrambi tornano a soffermarsi sull’opzione D e la accendono. È la risposta giusta, perché in India la sinistra è la mano dedicata all’igiene personale e usarla è tutt’altro che elegante.

Valerio Liprandi raggiunge quota 30mila euro.

Valerio Liprandi risponde alla domanda da 70mila euro

Valerio Liprandi risponde alla domanda da 70mila euro

La prima decisione di Valerio Liprandi è di fissare il traguardo personale alla domanda successiva, la dodicesima da 70mila euro.
Nel frattempo, Gerry Scotti scherza con lui, emulandolo ed estraendo dal taschino una foto di Iva Zanicchi. Poi, torna serio e dice: “Questa televisione non la trovate facilmente. In due ore l’unica parola non proprio elegante che avete sentito è ‘ruttino'”.

Ma ora, la dodicesima domanda: “Quale, tra queste grandi donne della storia visse prima?”. Opzioni: A) Pocahontas; B) Calamity Jane; C) Giovanna d’Arco; D) Maria Teresa d’Asburgo.

Liprandi colloca Pocahontas all’epoca dei Padri Pellegrini (1500-1600). Calamity Jane, nel 1800 circa. Giovanna d’Arco 1200-1300. Mentre Maria Teresa d’Asburgo la colloca in epoca illuministica.
Di conseguenza, risponde con una certa sicurezza con l’opzione C, Giovanna d’Arco. In realtà, Giovanna d’arco è vissuta nel 1400, ma è ugualmente la risposta corretta.

Le cose si mettono bene per Liprandi: è alla tredicesima domanda, con ancora un aiuto a disposizione.

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, la tredicesima domanda di Valerio Liprandi

Ecco il quesito numero tredici: “Dieci anni fa veniva caricata una foto che apriva la rivoluzionaria era di un nuovo social network: Instagram. Ritraeva un cane e…”. Opzioni: A) Una macchina fotografica; B) Un piede femminile; C) Una pallina da tennis; D) Un occhio truccato.

Liprandi dice di non avere un profilo Instagram, perché preferisce i testi alle foto e perché si sente anziano per questo tipo di social network. Poi, azzarda qualche riflessione, provando ad immaginare la foto e le scelte di chi la scattò. Ipotizza che una fotografa possa essersi accidentalmente fotografata il piede.
Però, è troppo indeciso per poter scegliere una risposta. Dunque, decide di utilizzare l’aiuto dello Switch – Cambia la domanda. Infine, dice che si sarebbe buttato sulla risposta D. Ma avrebbe sbagliato, perché quella corretta è la B. Tra l’altro, aveva colto perfettamente il motivo della possibile presenza del piede in foto.

 

Chi vuol essere milionario 29 ottobre, tredicesima domanda Valerio Liprandi

Tredicesima domanda: “Nella sua prima apparizione, all’American International Toy Fair’ del 1961, Ken, il fidanzato di Barbie, indossava…”. Opzioni: A) Un costume da bagno; B) Una mise da motociclista; C) Uno smoking; D) UNa divisa dell’aeronautica.

Valerio Liprandi si conentra su due elementi: l’anno della fiera e il possibile messaggio che i costruttori volevano mandare.
Prova a prendere una direzione, ma non riesce a venirne a capo. Si prende un rischio e ‘accende’ la risposta A, perché gli sembra la più stramba e allo stesso tempo la scelta più universale da parte dei costruttori. Ha perfettamente ragione: Ken indossava un pantaloncino rosso.

Valerio Liprandi quattordicesima domanda da 300mila euro

Valerio Liprandi quattordicesima domanda da 300mila euro

Ora Valerio Liprandi può leggere la penultima domanda di Chi vuol essere milionario del 29 ottobre. Pochi concorrenti nella storia del programma sono arrivati a leggerla. Ancora meno sono arrivati a questo punto con la sua brillantezza.

La quattordicesima domanda, da 300mila euro: “Sembra incredibile, ma fra queste star una sola ha avuto una nomination all’Oscar per l’interpretazione, e non ha vinto. È…”. Opzioni: A) Richard Gere; B) Marilyn Monroe; C) Steve McQueen; D) Rita Hayworth.

Prova a recuperare dalla memoria qualche dettaglio che possa aiutarlo, senza successo. Poi, prova ad individuare un appiglio per impostare un ragionamento, ma non lo trova. Allora, decide a stretto giro di ritirarsi con 150mila euro in tasca.

Ha fatto bene, perché avrebbe risposto con l’opzione B, ma avrebbe sbagliato. La risposta corretta è la C.

Chi vuol essere milionario 29 ottobre finisce qui ed è anche l’ultimo atto dell’edizione 2020.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Laureato in comunicazione, con una tesi sul giornalismo online.

Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Intrattenimento

Fratelli di Crozza 16 aprile 2021, parodie e monologhi della puntata

Fratelli di Crozza 16 aprile, la sesta puntata del 2021 per il one man show di Maurizio Crozza. Tutte le parodie e i monologhi.
Lorenzo Mango

Pubblicato

il

Fratelli di Crozza 16 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nove trasmette questa sera, 16 aprile 2021, la sesta puntata della nuova edizione di Fratelli di Crozza. Il comico genovese Maurizio Crozza va in onda dalle 21.25 con le sue parodie di personaggi del mondo politico e dello spettacolo.

Nel corso della puntata di venerdì scorso, Crozza aveva dedicato particolare attenzione all’argomento vaccini. Infatti, tra le imitazioni proposte c’erano quelle del premier Mario Draghi, e del Generale Francesco Paolo Figliuolo; entrambi rappresentati alle prese con ritardi sulla somministrazione dei vaccini e presidenti di Regione “problematici” come Attilio Fontana, indagato per false dichiarazioni e autoriciclaggio. 

Vi ricordiamo che potete seguire la quinta puntata di Fratelli di Crozza in diretta streaming sul sito discovery+; dove saranno caricate anche le singole imitazioni estrapolate da ogni puntata dell’edizione.

Fratelli di Crozza 16 aprile, la diretta

Crozza inizia il primo monologo della puntata parlando di omofobia e legge Zan, contro l’omotransfobia. In settimana sono stati molti a supportare l’approvazione della legge, fra cui il cantante Fedez. “Hanno più followers loro che votanti il PD” afferma Crozza. Quindi, si parla di Matteo Salvini, leader della Lega e fra i più grandi detrattori della legge Zan, e del ministro Speranza. 

Inizia poi una nuova parodia proprio di Matteo Salvini. Come la sua controparte reale, Crozza-Salvini inizia la sua crociata personale contro Speranza. “Non posso nemmeno dirgli Speranza è ricch***e dopo la legge DDL SperanzaZan” afferma convinto Crozza-Salvini. “Sono matto io, o le rondini non ci sono più a causa di Speranza?” continua.

Subito dopo, Crozza inizia una nuova imitazione inedita. “Dal momento che Draghi non ha un buon rapporto con gli psicologi di 30 anni, vi aiuto io a migliorare la vostra condizione psicologica” afferma prima di iniziare l’imitazione dello psicanalista Massimo Recalcati. “Il Covid non ha territorio, non è territoriale. Zurigo è in Svizzera no? Il Virus no, è indeterminato, ce lo dice la psicobanalisi. E’ molto difficile trovare un virus di 1 metro e novanta di nome Frederich; lo diceva lo pneumologo di Freud.” esclama Crozza-Recalcati; sbagliando di proposito la parola psicoanalisi, come accaduto al vero Recalcati durante un’intervista.

Fratelli di Crozza 16 aprile

Fratelli di Crozza 16 aprile, la parodia di Miguel Bosè

Di ritorno da una breve interruzione pubblicitaria, Crozza parla di negazionisti e no-mask. Miguel Bosè, ad esempio, ne è convinto, tanto che ha dichiarato in varie interviste che il Covid non esiste. Non solo, Bosè, nella medesima intervista ha candidamente confessato di consumare 2 grammi di cocaina al giorno. Ed ha insultato il giornalista che lo intervistava, perché voleva indossare una mascherina. Così, Crozza ne propone stasera la parodia.

“Una volta in una casa c’era una urna. Ho sniffato anche quella. E poi il Dixan, la Maria, tutto. La cocaina la prendevo come gastroprotettore” afferma Crozza-Bosè. L’intervista prende una piega sempre più surreale, mentre Crozza-Bosè continua a ripetere “Non sniffo da sette anni, ora ragiono con la mia testa”.

Crozza torna poi a parlare di vaccini, dopo le note problematiche riscontrate da Astrazeneca e Johnson & Johnson. Così, inizia anche una nuova imitazione del Generale Figliuolo. Questa sera Crozza-Figliuolo è attorniato da uno stuolo di giornalisti che chiede informazioni sulla copertura vaccinale. Come la sua controparte reale, Crozza-Figliuolo sbaglia a pronunciare molti accenti. “Tutta l’Italia sarà presto vaccintà. Lo giuro sul mio onorè. Stiamo pensando di vaccinare tutti coloro che sono più alti di un metro.” afferma.

L’imitazione di Vincenzo De Luca e Luca Zaia

Dopo un breve periodo di assenza, torna anche uno dei personaggi chiave della scorsa edizione del programma: Vincenzo De Luca, il presidente della Regione Campania. Come di consueto, Crozza-De Luca parla senza filtri e mette la Campania al di sopra di qualunque altra regione; e anche al di sopra della nazione tutta. “La Campania ormai fa nazione a sè. Qui da noi i sacchetti della monnezza non li smuove nessuno, fanno parte dei legami affettivi.” esclama Crozza-De Luca. “Non sono tutti contro la Campania. E’ la Campania che ormai è sola contro tutti.” continua minacciosamente Crozza-De Luca.

“Il Veneto sarà un’isola Covid-free” ha dichiarato Luca Zaia, presidente della Regione Veneto. Di recente, poi, Zaia ha anche riportato le grandi navi da crociera nei canali di Venezia, dopo un divieto che perdurava ormai da lungo tempo. Segue la parodia del personaggio Crozza-Zaia. Anche Crozza-Zaia, come Crozza-De Luca, è fedele al suo personaggio per come lo conosciamo. Crozza propone dunque la parodia di una conferenza stampa del presidente; durante la quale Crozza-Zaia parla in dialetto Veneto, si rivolge a persone fuori dall’inquadratura ed è alquanto confuso su dati e numeri forniti.

Fratelli di Crozza 16 aprile

L’ultima imitazione della puntata: Flavio Briatore

L’ultima imitazione della puntata è quella di Flavio Briatore, che anche questa settimana ha rilasciato numerose interviste, e ha anche festeggiato il suo compleanno, caduto lunedì 12 aprile. “Se gli anni li avessi dichiarati in Italia, dove ci sono i comunisti, avrei avuto almeno 86 anni, non 71” dichiara Crozza-Briatore. Come sempre, Crozza-Briatore se la prende con i politici italiani, e fa dichiarazioni controverse sui vaccini, sul Covid e sull’economia.

E’ tutto un blablare, il mondo va avanti solo se la gente si impegna. Non ci fanno aprire le attività perchè le persone fanno gli schizzosi (schizzinosi n.d.r.) sui vaccini. Li vogliono al gusto di limone, e qui e là” vaneggia Crozza-Briatore. “Speranza va in bagno con il catalogo dei chiavistelli e si diverte, vuole solo chiudere tutto.continua.

 

 

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Felicissima Sera 16 aprile 2021, diretta prima puntata dello show con Pio e Amedeo

Prima puntata dello show condotto dal duo comico Pio e Amedeo, all'anagrafe Pio D'Antini e Amedeo Grieco.
Benedetta Morbelli

Pubblicato

il

Felicissima Sera 16 aprile diretta
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Questa sera, 16 aprile 2021, alle ore 21:40 su Canale 5 andrà in onda la prima puntata di Felicissima Sera. Padroni di casa Pio e Amedeo, approdano sulla principale rete di Cologno Monzese con il nuovo show.

Ospiti della prima puntata Maria De Filippi, Francesco De Gregori, Ivana Spagna, Tommaso Paradiso, Emanuele Filiberto, Francesco Pannofino e Andrea Iannone.

Felicissima sera 16 aprile 2021 – diretta

Inizia il programma. Pio e Amedeo ironizzano sul pubblico di Mediaset, definito “semplice e basico” perchè ama i “vipponi”. Dopo aver salutato affettuosamente Alfonso Signorini, i due continuano a scherzare sui programmi di Canale 5 e soprattutto sull’Isola dei famosi che è ritenuta diseducativa (“Mio figlio dopo averne visto una puntata ha c****to nella pianta del salotto”).

La prima ospite della serata è Maria De Filippi, colei che “ha moltiplicato pani e pesci, ha camminato sulle acque ed è apparsa in sogno alla Madonna di Medjugorje”, è “la conduttrice preferita di Zia Antonietta” e “anche se suda profuma”. Pio e Amedeo si inginocchiano al suo cospetto. La De Filippi regala loro delle racchette per giocare.

Il duo comico fa accomodare Maria su un divano e la invita a togliere i tacchi sostituendoli con un paio di pantofole. I due cercano poi di farla piangere mostrandole foto dei suoi cani, di Gianni Sperti e del suo passato . Pio e Amedeo sono convinti che facendo commuovere la conduttrice “faranno i soldi”. La De Filippi si racconta, parla del suo passato e delle sue esperienze. Svela di non essersi mai fatta una canna, ma di aver rubato un pezzo d’argenteria in casa sua. Maria l’ha rivenduto per pagare delle multe, perchè sperava che i genitori non lo venissero a sapere. E’ stata però “sgamata”. Pio e Amedeo mostrano poi uno scatto del giorno del matrimonio della De Filippi e di Costanzo. “Berlusconi c’era al matrimonio? Che vi ha regalato? A parte Canale 5 intendo..” – scherzano.

Prima di congedare Maria, Pio si accovaccia per aiutarla ad indossare nuovamente i tacchi. Nell’abbassarsi gli si strappano però i pantaloni.

La De Filippi inverte i ruoli e porta sul palco di “Felicissima sera” una sorpresa alla “C’è posta per te”. Maria mostra uno scatto di Pio e Amedeo neonati. Le loro mamme si sono conosciute perchè vicine di letto in ospedale il giorno del parto. Poi ognuna è tornata alla sua vita e si sono perse di vista. Dopo 11 anni Pio e Amedeo si sono rincontrati perchè vivevano entrambi nello stesso quartiere. Sono diventati amici, hanno fatto gli animatori turistici, si sono diplomati e si sono trasferiti a Roma per frequentare la facoltà di Scienze della comunicazione.

Dopo poco sono tornati a Foggia per intraprendere la carriera televisiva. Le famiglie erano assolutamente contrarie. L’unico che ha creduto in loro è stato Federico, padre di Amedeo, che ha sempre seguito i loro spettacoli dalla prima fila e li ha sostenuti in tutti i modi. Anche Pio è molto legato a Federico.

Maria invita il papà di Amedeo sul palco e parla della sua vera passione: il canto. Federico è grande fan dei Pooh. La De Filippi legge una bellissima lettera scritta da Amedeo al padre. Scopriamo il dolore di una famiglia che ha subito un grave lutto solo pochi mesi fa. La mamma è venuta a mancare lo scorso giugno e da allora il vuoto si è fatto incolmabile. Amedeo piange e Pio gli prende la mano.

Per ringraziare Federico per il sostegno di sempre, Pio e Amedeo gli fanno incontrare Roby Facchinetti – il suo mito. Il cantante abbraccia il papà di Amedeo e gli regala una felpa dei Pooh ed una miniatura della macchinina storica del gruppo.

Federico canta con Facchinetti, Pio e Amedeo suonano “per finta”.

Pio e Amedeo salutano gli ospiti e rimangono soli. La commozione è ancora tangibile. “Come sapete la mia mamma è volata prima e invece doveva stare qui a impettirsi con me e papà e questo mi fa inca**are. Mi dispiace perchè si perde tutte queste cose o le guarda ma non le può commentare. Mi sarebbe piaciuto farle fare qualche figuraccia stasera” – svela Amedeo. “Le mamme sono ovunque, le mando un bacio grandissimo perchè sono sicura che ci guarda” – commenta Pio.

Il duo si lascia poi andare ad una serie di battute sulle mamme e sull’educazione “verace” delle mamme italiane.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Intrattenimento

Canzone segreta 16 aprile: tra gli ospiti Anna Valle, Enrico Brignano e Simona Ventura

Quinta puntata dello show con Serena Rossi in cui gli ospiti devono solo godersi la sorpresa che la trasmissione ha preparato per loro.
Irene Verrocchio

Pubblicato

il

Canzone segreta 16 aprile 2021 rai 1
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Venerdì 16 aprile, dalle 21.25 su Rai 1, trasmette la quinta puntata di Canzone Segreta.

Come accade tutte le settimane, Serena Rossi accoglie in studio alcuni personaggi del mondo dello spettacolo. Il loro compito è solo quello di accomodarsi sulla celebre poltrona bianca per godersi la propria sorpresa. Sono infatti ignari di ciò che la trasmissione ha in serbo per loro.

Ospiti del quinto appuntamento: Giancarlo Giannini, Simona Ventura, Valeria Fabrizi, Anna Valle,  Massimo Ghini ed Enrico Brignano.

Canzone segreta 16 aprile Anna Valle

Canzone segreta, la diretta del 16 aprile, Anna Valle

Serena Rossi annuncia ai telespettatori che il primo ospite della puntata è Anna Valle. Prima di accomodarsi sulla poltrona bianca l’attrice confida di portare in borsa sempre dei sonniferi anche se non fuma. Tenerli sempre dietro la fa sentire protetta.

Canzone segreta 16 aprile Irama

Viene mandato in onda un videomessaggio da parte della sorella Antonella, che le mostra i luoghi della sua infanzia. Sono in simbiosi anche se vivono in città diverse.

Sale poi sul palco Irama che le dedica One degli U2, la sua canzone preferita. Durante l’esibizione lo raggiungono gli amici Massimo e Nadege. Alle spalle di Anna Valle appare invece il marito Ulisse che le porge una rosa ed iniziano a ballare insieme. Nel finale arriva anche Antonella. E’ felice di ritrovare delle persone a cui è molto legata.

Canzone segreta 16 aprile Enrico Brignano

Canzone segreta, Enrico Brignano

Il secondo ospite è Enrico Brignano, che è attualmente in onda su Rai 2 con Un’ora sola vi vorrei. Brignano e Serena Rossi hanno lavorato insieme nella commedia musicale Rugantino ed hanno doppiato Anna e Olaf in Frozen. Lo show man racconta al pubblico di ricordare il giorno del suo debutto. Era il 1 maggio 1985 ed aveva 17 anni.

La trasmissione manda in onda un videomessaggio affettuoso da parte di Giorgio Panariello. Oltre ad essere un ottimo artista, Brignano è un appassionato del Fai da te. Per lui sul palco c’è Annabella, la sua insegnante di recitazione nella Scuola di Proietti. La docente spiega che era uno studente serio ed attento con una gran voglia di fare.

Canzone Brignano

Il suo amico Mariano, che ha registrato un messaggio da New York, ricorda i tempi in cui hanno vissuto insieme, per un periodo, in America. Partecipa anche Martina che è la voce narrante di un video nel quale viene rappresenta la sua famiglia. La compagna Flora Canto, in attesa del secondo figlio, gli dedica Meraviglioso amore mio. Sul palco si alternano Andrea Perrozzi, Michele Gammino, Simone Mori ed Andrea Pirolli che fanno parte del cast di Rugantino.

Canzone segreta 16 aprile Giancarlo Giannini

Canzone segreta, Giancarlo Giannini

Il terzo ospite della puntata del 16 aprile è Giancarlo Giannini. L’attore ha ottenuto la sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood. E’ il secondo attore italiano a ricevere tale riconoscimento dopo Rodolfo Valentino.

Per ingannare l’attesa Giannini legge al pubblico due poesie, L’Unica via di autore anonimo e Tanto gentile e tanto onesta pare di Dante Alighieri. Il primo testo era il preferito dalla madre.

Canzone sorpresa Giannini

Appare in video Lina Wertmüller a cui l’attore è molto legato. Entra poi in scena Paolo Jannacci che interpreta Tira a campà, presente nel film Pasqualino Settebellezze (1975) diretto proprio dalla Wertmüller. Si alternano sul palco gli amici di Giannini, Marco e Roberto. Dopo la messa in onda di alcuni immagini e filmati di repertorio che ripercorrono i suoi successi Nina Zilli interpreta È luomo per me.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it