Stranger Tape in Town con Ema Stokholma su Rai 4, viaggio nel Trap italiano


Il viaggio della conduttrivce e D.J arriva nelle periferie di alcune grandi città per raccontare le nuove realtà musicali.


Stranger Tape in Town arriva su Rai 4 con Ema Stokholma. La conduttrice torna sulla rete diretta da Roberta Enni con una nuova produzione, dal titolo proprio Stranger Tape in Town.

Strange Tape in Town 2020

Stranger Tape in Town 2020 con Ema Stokholma

Ema Stokholma realizza un viaggio per condurci nei luoghi urbani dell’attuale scena musicale italiana. Sono cinque le puntate in onda sul canale 21 del digitale terrestre da lunedì 2 novembre in seconda serata alle 23.15.

La musica è in continua evoluzione ed anche il panorama italiano delle sette note non fa eccezione. Ogni anno, infatti, presenta nuovi autori e nuovi interpreti, sempre più seguiti dai giovani soprattutto grazie ai social network. La trasmissione di Rete 4 ne analizza interpreti e personaggi, ognuno caratterizzato dal proprio stile-

In questi ultimi anni, tra i generi musicali più seguiti c’è il Trap. Una melodia strettamente connessa alla strada e soprattutto al quartiere in cui i suoi esponenti sono nati, hanno avuto le proprie esperienze sia personali che musicali.

Ed ecco, dunque, i talenti del Rap e del Trap italiano che la conduttrice incontra in ogni puntata per un’intervista amichevole e sincera. Ricordiamo che la Stokholma è una DJ oltre che conduttrice televisiva, esperta di musica e “insider” del mondo musicale.

Ema conduce lo spettatore nella vita e nel percorso artistico di ognuno degli interlocutori con i quali si confronta. Il suo compito è raccontarli come persone e come professionisti. Insieme a loro propone un racconto inedito delle periferie, che diventano centro di innovazione e creatività. E, sempre con i suoi ospiti, la padrona di casa, parla dei luoghi che sono stati importanti nella loro vita privata oltre che fonte di ispirazione nella loro evoluzione artistica.

Le tappe del viaggio, si parte da Roma

Il viaggio è certamente singolare ma legato alle nuove realtà musicali di cui spesso si parla poco.  In quest’ottica va alla scoperta di spazi urbani inusuali e periferici di legati alla scena Rap e T-Rap italiana.

Ecco arrivare Ema a Roma, Napoli, Torino e Milano. Città conosciute, certo, ma raccontate attraverso percorsi alternativi e poco battuti. Ma non per questo meno sorprendenti.

Ema parte da Roma e dal quartiere Trastevere con i racconti di Ketama 126. Si passa poi a Cinecittà da Radical fino al Laurentino 38 con LXX. E poi, sempre nella Capitale, Franco 126, Gianni Bismark e la giovanissima Lil Jolie.

Ema si sposta a Napoli, una città che solo a nominarla richiama la musica.

Qui incontra, tra le strade di Scampia, Geolier e a Casoria Lele Blade e Vale Lambo.

Il viaggio di Ema conduce poi i telespettatori a nord. A Torino intervista Shade e Rosa Chemical.

A Milano, dai Navigli al Cimitero Monumentale, gli artisti protagonisti sono Ernia e Frah Quintale.



0 Replies to “Stranger Tape in Town con Ema Stokholma su Rai 4, viaggio nel Trap italiano”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*