Cambio moglie diretta terza puntata: i Settembrini contro gli Ambrosetti


Nella terza puntata si scambiano la consorte la famiglia Settembrini, di Solaro, e gli Ambrosetti, di Carnago, in provincia di Varese.


Giovedì 19 novembre, in diretta alle 21.25 su NOVE, è andata in onda la terza puntata di Cambio Moglie.

I protagonisti sono i Settembrini di Solaro, in provincia di Milano. Sono molto attenti all’ordine e alla pulizia.  Entrambi i coniugi sostengono che non può definirsi famiglia, una coppia che abbia figli. Infatti dalla loro unione sono nate due bambine.

Invece a Carnago, in provincia di Varese, vivono gli Ambrosetti, che invece non hanno figli. Sono disordinati, amano prendersi cura di sé stessi senza dover rinunciare a nulla. Si definiscono imprevedibili ed amanti della libertà.

Cambio moglie diretta terza puntata, Settembrini, Ambrosetti

Le famiglie partecipanti nella terza puntata di Cambio Moglie sono i Settembrini e gli Ambrosetti.

cambio moglie diretta terza puntata settembrini

A Solaro, provincia di Milano, abitano i Settembrini. Luca, imbianchino, e Ghezel, cameriera d’albergo. Hanno due bambine, Ginevra e Atena. La sorella maggiore aiuta la più piccola a vestirla e a lavarsi i denti. Ghezel è maniaca dell’ordine, sia in casa che a lavoro. E si occupa personalmente di tutte le faccende domestiche.

A Carnago, in provincia di Varese, vivono invece gli Ambrosetti. Daniele è un idraulico, mentre Maddalena è un’insegnante di pool dance. Si conoscono sin di ragazzini ma la scintilla è scattata durante una grigliata di Pasquetta. Sono disordinati ma definiscono creativo il loro disordine. Riescono però nel caos ha trovare ciò che occorre. Non hanno voluto figli e li infastidiscono le coppie che parlano solo dei loro pargoletti.

Cambio moglie lo scambio, il primo giorno nella nuova abitazione

E’ arrivato il giorno dello scambio. Maddalena e Ghezel sono entrate nel nuovo appartamento. Durante il sopralluogo si accorgono di trovarsi in un ambiente completamente differentemente dal loro.

Maddalena infatti non ha molte regole perché è una pioniera della libertà. Ghezel invece desidera che ogni oggetto sia collocato al proprio posto. Quando Luca e Daniele tornano a casa, hanno modo di incontrare la nuova consorte.

Durante il primo giorno a casa Settembrini, Maddalena deve occuparsi della gestione della casa. E mentre Luca prepara il pranzo Ginevra la aiuta ad apparecchiare. Una volta a tavola Maddalena nota che le due bambine sono molto composte ed educate. Non possono neanche alzarsi se non dopo il permesso dei genitori. Nel pomeriggio invece aiuta le piccole a mettere a posto la loro stanza.

cambio moglie palestra

Invece Ghezel durante la mattina si reca in un parco avventura assieme a Daniele. Nel pomeriggio si dirige in palestra per sostituire Maddalena nell’insegnamento della pole dance.

Il giorno dopo Daniele e Ghezel vanno a cercare funghi. Durante una pausa lei racconta che reputa sconvolgente il fatto che gli Ambrosetti non vogliano figli. Mentre per lei la famiglia è il centro della sua esistenza. Daniele però le spiega che è stata una scelta di vita concordata. Nel pomeriggio Daniele la porta a fare un giro sui go kart.

cambio stirare

Invece Maddalena deve stirare, senza lasciare alcuna piega. E deve seguire “le Cafferine”, ovvero la chat delle mamme della scuola. Successivamente si riunisce con alcune di loro al bar per chiacchierare e sorseggiare un caffé, mentre i bambini giocano. Ma Maddalena si infastidisce per il troppo chiasso. Infine a cena conosce una coppia di amici. Una di loro insegna ai bambini e non può concepire che una donna non possa desiderare avere dei bambini.

cambio pizza

Infine la cena a casa Ambrosetti consiste in una pizza al piatto, mangiata direttamente nel cartone.

Cambio moglie diretta terza puntata, le nuove regole

E’ giunto il momento delle nuove regole. Maddalena impone alla famiglia meno rigore in casa. E desidera che i Settembrini trovino del tempo da dedicare solo alla coppia; ma anche a se stessi. Infine, mentre ripone il ferro da stiro in una scatola, decide che da oggi in poi non si stireranno più gli abiti.

cambio moglie diretta terza puntata divano

Ghezel invece obbliga Daniele a riordinare l’appartamento e a buttare ciò che non serve più. Ma lui non vuole liberarsi di alcun oggetto. Dopodiché lo costringe a togliere sul divano una moltitudine di peluche che impedisce la possibilità di potersi sedere comodamente. Inoltre secondo le sue regole, Daniele deve imparare a prendersi cura di un altro essere vivente. E così si recano insieme in un negozio di animali per acquistare dei pesci rossi.

cambio litigio

Nel frattempo Maddalena e Luca iniziano a discutere perché lui ritiene che non sia capace di eseguire le faccende domestiche. Dopo il diverbio lei invita le cafferine ad una lezione di pole dance. Ma sono vietate le presenze di mariti e figli.

Cambio moglie incontro finale

La settimana è terminata. Maddalena e Ghezel possono finalmente preparare la valigia per tornare a casa. Prima però le due coppie si incontrano per un confronto finale.

cambio moglie diretta terza puntata incontro finale

Per Ghezel l’esperienza di Cambio moglie è stata molto costruttiva. Si è resa conto che deve ritagliarsi del tempo da dedicare solo a se stessa. Ed il giro sui go kart insieme a Daniele, ha risvegliato in lei il desiderio di prendere la patente di guida.

Invece Maddalena e Daniele vogliono far capire ai Settembrini di essere meno rigidi con se stessi. E di trovare più tempo da condividere come coppia. E Luca dovrebbe portare più spesso la moglie fuori.

Infine i Settembrini rimproverano gli Ambrosetti di vivere in un ambiente troppo disordinato.

Termina così la terza puntata della seconda stagione di Cambio moglie.



2 Replies to “Cambio moglie diretta terza puntata: i Settembrini contro gli Ambrosetti”
  • Avatar

    Alessandro

    Io sono allibito da questa puntata: non tanto per le due coppie riguardo il discorso dei figli, perchè ognuno è libero di fare quello che vuole…ma il commento di Luca Settembrini “una donna non può’ dire che non gli piacciono i figli” mi ha SCONVOLTO!!!!Non parliamo di un nonno di 80 anni , che aimè, può’ avere una mentalità vecchia e retrograda degli anni 60 dove la donna era vista come una casalinga sfornafigli, ma da un ragazzo molto giovane!Commento ingiusto, primo perchè sessista perchè pare che invece gli uomini posso farlo, mentre le donne che non vogliono figli cosa sono, mostri??? e secondo , e secondo me il peggiore, non riesce ad accettare l’altro punto di vista.Si offende, si scazza , si innervosisce solo perchè la signora dice che non vuole figli.Ma ti pare??? Impara la tolleranza e che non tutti siamo uguali.Accettare opinioni diverse dalle proprie non vuol dire pensarla uguale, vuol semplicemente dire che anche se non la penso come te, ti permetto di esprimere la tua idea, ascoltarla ed accettarla.Tu moglie, cucina,figli, pulire….ahahahaa….folle,folle!

  • Avatar

    Rosa

    Ma come si permettono i perfettoni a ritenere non famiglia una coppia senza figli?.Loro sono famiglia che neanche fanno giocare le loro figlie?. Come si permette il marito della perfetta a dire che la ragazza bionda si pentirà della scelta di non volere figli e che tale scelta non è naturale per le donne.Come si permette di dire che le donne sono più predisposte a fare le pulizie.Mi sembrano i miei nonni (ho 54anni badate).Secondo me non sareste durati come amore se non riuscivate ad avere figli,ma manco col canocchie vi sposavate , perché da soli,non vi appagate.Sia chiaro ,io ho figli grandi,prima che vi permettiate di dire “non può capire,non ha figli”.Ma che gente ,ma poi a questa età?.Mio suocero che ha 99 anni è più evoluto di voi.Un gruppo di persone che si ama è famiglia che siano due o 10.Che siano di sangue o no,basta che si amino e vi siano al momento del bisogno.Vi state solo divertendo a giocare a mamma e papà ma i valori della famiglia non sapete minimamente quali siano.

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*