Connect with us

Intrattenimento

C’è posta per te 13 febbraio: Giovanna chiede perdono alla figlia

La protagonista tenta di ricucire un rapporto con la figlia che non vede da sei anni. Vuole anche incontrare la nipotina che non ha mai conosciuto.

Pubblicato

il

C'è posta per te storia di Giovanna copertina
La protagonista tenta di ricucire un rapporto con la figlia che non vede da sei anni. Vuole anche incontrare la nipotina che non ha mai conosciuto.
Condividi su

Nella puntata del 13 febbraio di C’è posta per te, in onda su Canale 5, Maria De Filippi ha raccontato la storia di Giovanna. La signora non ha più contatti con la figlia da sei anni.

C è posta per te storia di Giovanna divanetto

C’è posta per te, la storia di Giovanna

La signora Giovanna ha scritto a C’é posta per te per riavvicinarsi alla figlia Maria Rosaria, che non vede da 6 anni. Sa di essere di essere diventata nonna ma non ha mai incontrato la nipotina. Grazie ad un’amica è riuscita però a reperire delle foto della figlia e della bambina che conserva gelosamente in un album.  Giovanna si è separata dal marito quando Maria Rosaria aveva 9 anni ed è rimasta a vivere con la madre.

La ragazza nel frattempo diventa adulta e si fidanza con Stefano, che viene accolto amorevolmente in casa. In quel periodo Giovanna incominciava ad avere problemi economici ed esortava in tutti i modi la figlia a trovare un impiego. Aveva ricevuto una proposta di lavoro come parrucchiera ma Maria Rosaria avrebbe rifiutato.

Tempo dopo la figlia si sottopone  ad un intervento chirurgico e trascorrere il periodo di convalescenza dal fidanzato. I rapporti con la madre si interrompono per tre anni. E nel frattempo Maria Rosaria e Stefano si sposano.

Quando le due protagoniste si riavvicinano Maria Rosaria chiede aiuto ai suoceri per trovare una sistemazione per la madre. Roberto e Patrizia, con fatica, riescono a trovare un appartamento in affitto vicino a casa di Maria Rosaria. Ma Giovanna non accetta perché è troppo lontano dal suo posto di lavoro ed è difficilmente raggiungibile con i mezzi. Non poteva inoltre portare lì i propri mobili in quanto non entravano per una questione di misure. Maria Rosaria decide poi di interrompere con lei ogni tipo di rapporto quando Giovanna si trasferisce in un’altra regione.

c è posta maria rosaria

C’è posta per te, Maria Rosaria

Giovanna ha deciso di mandare l’invito a Maria Rosaria, al marito Stefano e ai consuoceri Roberto e Patrizia. Ma i genitori del ragazzo non si presentano in studio. Maria Rosaria coltiva ancora del rancore nei confronti della madre. E non riesce a perdonarle che abbia rifiutato di andare a vivere nei pressi della sua abitazione.

La signora Giovanna spera di conoscere la nipotina e di poterla frequentare almeno una volta l’anno in quanto vivono ad oltre 700 km di distanza. Ma Maria Rosaria è titubante.

Oramai considera come famiglia solo quella che ha costruito con il marito e i suoceri. E non vuole più avere nella sua vita i propri genitori che l’hanno abbandonata senza una valida ragione. Aggiunge infatti che anche il padre, dopo il suo matrimonio, è sparito.

La ragazza non vuole distruggere il suo equilibrio famigliare e decide di chiudere la busta.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it