Connect with us

Intrattenimento

David di Donatello 2022, È stata la mano di Dio miglior film, Silvio Orlando miglior attore

Paolo Sorrentino, grazie al fim È stata la mano di Dio, ha vinto anche il David per la miglior regia.

Pubblicato

il

David di Donatello Miglior attore protagonista
Paolo Sorrentino, grazie al fim È stata la mano di Dio, ha vinto anche il David per la miglior regia.
Condividi su

Martedì 3 maggio, dalle 21:25 su Rai 1, è andata in onda la serata dei David di Donatello 2022. A condurre la cerimonia Carlo Conti e Drusilla Foer. L’appuntamento andrà in onda da Cinecittà e sarà visibile anche in diretta streaming dalla piattaforma di Rai Play. La serata promette di essere una vera e propria Festa del cinema italiano, alla quale partecipano molti volti noti del grande schermo. Le categorie per le quali è previsto un premio sono 24. David di Donatello conduttori

David di Donatello diretta, inizia la cerimonia

Inizia l’anteprima dei David di Donatello. Protagonisti Carlo Conti e Drusilla Foer: i due parlano al telefono. Quest’ultima chiama il conduttore Carlino e finge di essere ancora a casa. Dopo pochi minuti di pubblicità, inizia la cerimonia. Carlo Conti entra in studio e dà il benvenuto al pubblico: “Finalmente tutti insieme in un’unica sala. Quest’anno il cinema si è ripreso con forza”. Sul palco anche il Ministro dei Beni Culturale Dario Franceschini: “Gli ultimi due anni sono stati terribili, ma il cinema ha mostrato una forza straordinaria. Il nostro cinema ha davanti a sé una stagione straordinaria. Sono molto ottimista. Per le sale cinematografiche, invece, c’è un momento di difficoltà. Ci sarà un intervento dello Stato”.

Il conduttore accoglie in studio Drusilla Foer, che indossa un elegantissimo vestito rosso: “Amo da sempre il cinema, ma soprattutto il dopo-cinema. Questo, infatti, è il momento in cui ci si confronta sulle proprie opinioni ed emozioni. Credo che tutti noi dovremmo allenare la nostra attitudine a comunicare ciò che proviamo. In questo momento, nel mondo, c’è bisogno di stare insieme”. Drusilla, poi, vuole un David:Io vado a Sanremo e non mi fanno cantare. Vengo qui e non mi premiano”.

Teresa Saponangelo è la miglior attrice non protagonista

Si entra nel vivo della cerimonia dei David di Donatello. Il primo David è per la Miglior attrice non protagonista. A vincere è Teresa Saponangelo, che vince la sua prima statuetta per l’interpretazione in È stata la mano di Dio.  L’attrice ringrazia il regista Paolo Sorrentino e la famiglia per il supporto “anche economico“.

La serata dei David di Donatello prosegue: si elegge, ora, il film con la Miglior scenografia . A vincere il David sono Massimiliano Sturiale e Ilaria Fallacara per Freaks Out. “Il cinema ci ha fatto prendere delle decisioni importanti e ci ha portato fino a qua. La vita, a volte, è come un film”, dice Massimiliano.

Miglior attore non protagonista

La serata dei David di Donatello prosegue con un ritmo serrato. Si consegna, ora, il premio per il Miglior attore non protagonista. La statuetta viene vinta da Edoardo Scarpetta per Qui rido io. Anche per lui è il primo David in carriera. Scarpetta, incredulo ed emozionatissimo, dedica la vittoria al padre Mario e a tutta la sua famiglia.

David di Donatello, continua la puntata

Continua la diretta dei David di Donatello. Si assegna, ora, il David dello spettatore. Il premio viene assegnato al film che ha ottenuto il maggior numero di spettatori al botteghino. A vincere il premio è la pellicola Me contro Te-Il mistero della scuola incantata. Carlo Conti fa un selfie con i protagonisti per il figlio.

Sabrina Ferilli

La serata continua: si assegna, ora, il David di Donatello Speciale. A riceverlo è Sabrina Ferilli. L’attrice ringrazia le persone con le quali ha lavorato nel corso degli anni. Viene mandato in onda, poi, un filmato con alcuni dei film più importanti ai quali ha partecipato la Ferilli.

Leggi anche --->  Il Collegio 19 ottobre: diretta della seconda puntata, arrivano tre nuove alunne

Il prossimo premio consegnato è quello per il Miglior esordio alla regia ed è assegnato dai fratelli D’Innocenzo. Il David di Donatello viene assegnato a Laura Samani per la pellicola Piccolo corpo. La regista è molto emozionata: “Non ho preparato nessun discorso perché sono superstiziosa. Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno detto sì. Un grande ringraziamento, poi, va anche alla mia famiglia”.

Premio per i Migliori Costumi e per la Miglior sceneggiatura originale

La serata dei David di Donatello prosegue. Si assegna il premio per i Migliori Costumi. Vince Ursula Patzak con il film Qui rido io. Per lei è il quarto David in carriera. Patzak si dice molto emozionata: “Per me è un premio molto speciale. Grazie a tutti i miei collaboratori: è stato un film molto bello, ma anche faticoso. Dedico la mia vittoria alla mia famiglia“.

La cerimonia prosegue. Drusilla Foer racconta un aneddoto della sua infanzia e ricorda Vittorio De Sica. La conduttrice, poi, canta sulle note di Parlami d’amore Mariù. Subito dopo, si assegna il premio per la Miglior sceneggiatura originale. I vincitori sono Leonardo Di Costanzo, Bruno Oliviero e Valia Santella per il film Ariaferma. Sul palco salgono solo i due registi. “Un saluto a Valia, che purtroppo non è qui sul palco perché non sta tanto bene“, dice Leonardo Di Costanzo.

David di Donatello diretta, Miglior attrice protagonista e omaggio a Monica Vitti

Dopo pochi minuti di pubblicità, riprende la cerimonia del David di Donatello. Viene assegnato, ora, il premio per la Miglior attrice protagonista. A vincere è Swamy Rotolo per la sua partecipazione nel film A Chiara. L’attrice, 17enne, è alla sua prima vittoria del David. Swamy ringrazia tutta la famiglia.

David di Donatello Swamy Rotolo

La serata dei David di Donatello continua con un omaggio a Monica Vitti, scomparsa pochi mesi fa. Dopo un filmato a lei dedicato, tutta la sala le dedica una lunga standing ovation. Drusilla Foer canta Senza fine: si ricordano i tanti volti noti che, purtroppo, hanno perso la vita negli scorsi mesi. Tra questi, Raffaella Carrà, Franco Battiato, Lina Wertmuller e Libero De Rienzo. Momento, questo, decisamente molto toccante.

La cerimonia prosegue con il premio per il Miglior autore della fotografia. I vincitori, ad ex equo, sono Michele D’Attanasio per il film Freaks Out e Daria D’Antonio per È stata la mano di Dio. Entrambi ringraziano le loro famiglie e il loro gruppo di lavoro.

David alla carriera e Miglior attore protagonista

Prosegue la diretta dei David di Donatello. È il momento del David alla carriera, assegnato a Giovanna Ralli. L’attrice sale sul palco e ricorda i suoi esordi, risalenti a 70 anni fa: “Ero seduta nei giardinetti di Cinecittà e mangiavo il mio cestino di frutta (…). Amo Roma, la mia città, nonostante i tanti problemi che ha”. Ralli ricorda, poi, Alberto Sordi: “Aveva paura di mangiare il pesce e i funghi. Era un mio grande amico, con lui ho girato due film”.

Il premio successivo, molto atteso, è quello per il Miglior attore protagonista. Il vincitore del David è Silvio Orlando per il film Ariaferma. L’attore si dice incredulo: “Non me l’aspettavo. Dedico il premio a mia moglie, che è la persona migliore che abbia mai conosciuto in vita mia. Io non volevo fare questo film, non mi sentivo all’altezza“.

David di Donatello Miglior attore protagonista

La cerimonia dei David di Donatello prosegue. Viene mostrato un filmato con alcune delle pellicole che hanno utilizzato, come colonne sonore, le canzoni di Umberto Tozzi. Tra queste anche La Casa di Carta e The Walf of Wall Street. Sul palco di Cinecittà arriva proprio il cantante, che si esibisce in un medley dei suoi singoli. Tozzi, in particolare, canta Ti amo, Stella stai e Gloria.

David di Donatello, Miglior canzone originale

Continua la serata dei David di Donatello. Il prossimo premio a essere assegnato è quello per la Miglior canzone originale. Il David viene vinto da Manuel Agnelli per il singolo La profondità degli abissi. La canzone ha accompagnato le scene di Diabolik. Il cantante ringrazia la famiglia. Il premio per la Miglior acconciatura, invece, va a Marco Perna per il film Freaks Out: Lo dedico alla mia famiglia e a tutti i giovani che vogliono fare questo mestiere“.

Leggi anche --->  Bake Off Italia 4 novembre diretta: eliminato Riccardo, Grembiule Blu per Ginevra

La cerimonia prosegue. Viene assegnato, ora, il premio per il Miglior film internazionale. Vince Belfast di Kenneth Branagh (Gran Bretagna). Il David viene ritirato dall’undicenne Jude Hill. Il prossimo David è quello assegnato per il Miglior montaggio. Vincono Massimo Quaglia ed Annalisa Schillaci per il film Ennio. Quaglia, molto commosso, dedica il premio alla moglie scomparsa, ai figli e ai nipoti. Schillaci, invece, dedica la vittoria al compagno e al figlio.

Paolo Sorrentino vince il premio la Migliore regia

La serata dei David di Donatello prosegue con il premio per il Miglior documentario. A vincere è Ennio di Giuseppe Tornatore, che ottiene l’undicesimo David della carriera. Subito dopo, viene assegnato un David speciale ad Antonio Capuano. A consegnare il riconoscimento è Paolo Sorrentino. Capuano riceve una lunga standing ovation. Il regista commuove tutta la sala: “Non capisco perché applaudiate. Non me lo merito. Ringrazio tutti i componenti dell’Accademia. Dedico il premio alla mia ragazza, che non c’è più“. Il premio successivo è quello per la Miglior sceneggiatura non originale. Le vincitrici sono Monica Zapelli e Donatella Di Pietrantonio per il film L’arminuta.

David di Donatello premio speciale

La serata continua con un momento che ha come protagonista Drusilla Foer. La conduttrice, infatti, legge il monologo reso famoso da Charlie Chaplin nel film Il grande dittatore. Successivamente, si torna alle premiazioni. Il prossimo premio è quello per la Miglior regia. Il vincitore è Paolo Sorrentino per È stata la mano di Dio. Il regista vince il suo sesto David della carriera. Sorrentino ringrazia gli attori, i napoletani e la famiglia. “Dedico il premio a Ludovica Bargellini, che purtroppo non c’è più“.

David di Donatello, a Nicola Piovani il premio come Miglior compositore

Prosegue la serata dei David di Donatello. Viene assegnato il premio per il Miglior compositore. Vince Nicola Piovani per I fratelli De Filippo. Il compositore non è presente in studio. Il premio successivo è quello per il Miglior trucco e viene vinto da Diego Prestopino, Emanuele De Luca e Davide De Luca. I tre hanno lavorato al film Freaks Out. 

La cerimonia continua: si assegna, ora, il premio per il Miglior produttore. I vincitori sono Andrea Occhipinti, Stefano Massenzi, Mattia Guerra (Lucky Red), Gabriele Mainetti (Goon Films), in collaborazione con RAI Cinema. Questi hanno prodotto Freaks Out, che vince l’ennesimo David della serata. Il premio viene dedicato ai produttori indipendenti, definiti “il sale di questa industria“. Successivamente, si assegna il David giovani. A vincere è, ancora una volta, Paolo Sorrentino e il film È stata la mano di Dio. Il premio per il Miglior cortometraggio, invece, è vinto da Nico Bonomolo per la produzione intitolata Maestrale.

Prosegue la diretta

Continua la cerimonia dei David di Donatello. Il prossimo David assegnato è quello per i Migliori effetti visivi. Vince Stefano Leoni con il film Freaks Out. Successivamente, si premia il Miglior suono. A vincere è il film Ennio, grazie al lavoro di Gilberto Martinelli (presa diretta), Fabio Venturi (montaggio) e Gianni Pallotto (fonico del mix).

Miglior film

La serata si avvia alla conclusione. Il prossimo premio, infatti, è quello per il Miglior film. Prima, però, sale sul palco Piera Detassis, la Presidente dell’Accademia del Cinema Italiano. Detassis coglie l’occasione per effettuare tutti i ringraziamenti di rito, ai quali si unisce anche Carlo Conti. Successivamente, viene svelato il nome del miglior film. A vincere la pellicola È stata la mano di Dio. Finisce qui la cerimonia dei David di Donatello 2022.


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

ARCHIVIO

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it