Connect with us

Le Iene Show

Le Iene diretta 16 novembre: Elena Santarelli al posto di Ornella Vanoni

Tra i servizi proposti la diatriba tra I Cugini di Campagna e i Maneskin, l'inchiesta sulla morte di Anthony Bivona.

Pubblicato

il

Le Iene Show 16 novembre Italia 1
Tra i servizi proposti la diatriba tra I Cugini di Campagna e i Maneskin, l'inchiesta sulla morte di Anthony Bivona.
Condividi su

Martedì 16 novembre, dalle 21.25 su Italia 1, è andata in onda una nuova puntata de Le Iene. Nicola Savino doveva essere affiancato da Ornella Vanoni, che ha dovuto rinunciare all’ultimo minuto per il sopraggiungere di un lieve malessere. Prende il suo posto Elena Santarelli, una delle dieci conduttrici che si stanno alternando nel corso delle settimane.

Tra i servizi della puntata l’incidente stradale in cui ha perso la vita il sedicenne Federico Santangelo. Ma anche la morte del ventiquattrenne Anthony Bivona, trovato senza vita lo scorso 18 luglio sulle scale della sua abitazione a Darmstadt, in Germania.

Le Iene Show hanno anche intervistato I Cugini di Campagna, che accusano i Maneskin di aver copiato alcuni loro look.

Le vittima dello scherzo sono Nicola Berti e Maria Teresa Ruta. 

Le Iene Show 16 novembre cugini di campagna

Le Iene, la diretta del 16 novembre

Nella diretta del 16 novembre Nicola Savino accoglie sul palco Elena Santarelli, che prende il posto di Ornella Vanoni. L’artista non è potuta essere presente in questa puntata ma Savino annuncia che recupererà il 21 dicembre.

Si inizia con la diatriba che sta intercorrendo tra i Cugini di Campagna e i Maneskin. I Cugini di campagna accusano il gruppo di aver copiato gli abiti che i Maneskin hanno indossato durante l’apertura del concerto dei The Rolling Stones e che ricordano la bandiera americana. Raccontano che quei vestiti risalgano agli anni Settanta.

Per scherzo Le Iene li mettono in contatto con Damiano, che è in realtà solo un sosia. Se ne accorgono solo quando Le Iene riferiscono loro che non si tratta dell’originale.

Le Iene Show 16 novembre nicola berti

Le Iene, Nicola Berti

La vittima dello scherzo è l’ex calciatore Nicola Berti, soprannominato “Cavallo Pazzo”. Berti arriva a Salsomaggiore per pranzare con la madre, il fratello Filippo e il nipote. Quest’ultimo confida allo zio che è stato contattato da Giorgia. E’ una ragazza di 20 anni che sostiene di essere la figlia di Nicola Berti. L’ex calciatore però non crede che sia vero.

L’indomani Filippo telefona a Nicola Berti invitandolo a raggiungerlo nel suo studio. Giorgia e il nipote si sono incontrati e il ragazzo ha registrato la loro conversazione. La madre di Giorgia inoltre, prima di morire, ha scritto una lettera in cui racconta della notte trascorsa con Nicola Berti 20 anni prima. La vittima è sempre più confusa e non ricorda nulla di quella notte.

Successivamente il nipote gli mostra il Test del Dna che prova che è realmente il padre di Giorgia. Il ragazzo confessa di aver prelevato di nascosto un campione per farlo analizzare.

Nicola Berti decide di incontrare Giorgia ed entrambi appaiono molto tesi. La giovane lo rincuora spiegando che voleva solo incontrarlo almeno una volta. A sorpresa però si presenta il padre adottivo che vuole affidargli Giorgia e reclama il denaro che ha speso negli anni per poterla crescere. Fortunatamente scopre che si tratta solo di uno scherzo.

Le Iene Federico

La storia di Federico Santangelo

Le Iene cambiano argomento con la storia di Federico Santangelo. Aveva sedici anni ed una grande passione per le moto da cross. Il 14 novembre dello scorso anno aveva un appuntamento con amico ed esce di casa alle 19:45.

Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso un’automobile che ha impattato la moto di Federico e il ragazzo è andato a sbattere contro un palo. I genitori di Federico vogliono ottenere giustizia e verità perché sostengono Federico sia stato vittima di un pirata dalla strada. 

Sugli atti però è riportato che il ragazzo non indossava il casco e sarebbe caduto da solo. Non sono però dati veritieri. Tracce del casco sono state rinvenute  infatti sul palo e dentro di esso sono presenti delle sostanze ematiche. Il perito ha tentato di convincere gli inquirenti a rintracciare il proprietario dell’automobile che compare nei filmati. 

Elena Santarelli recita un monologo incentrato sulla malattia del figlio. Racconta che nei momenti più bui gli altri la facevano sentire in colpa quando cercava di tornare a vivere riappropriandosi della propria quotidianità.

Le Iene Laura

Le Iene 16 novembre, La storia di Laura

La trasmissione racconta la storia di Laura. Lavorava in un’agenzia di scommesse. Nel 2017 a causa di problematiche alla schiena ha ottenuto 45 giorni di malattia. Il datore di lavoro ha deciso di ingaggiare un’agenzia investigativa per pedinarla. E’ stata beccata al supermercato e poi ad un bar con il proprio compagno.

Una volta rientrata a lavoro Laura viene licenziata per giusta causa. La particolarità è che nelle immagini raccolte dall’agenzia investigativa, che riguardano giorni differenti, Laura indossa sempre gli stessi vestiti, accessori e capelli legati. L’agenzia ha quindi portato al suo cliente prove false che hanno permesso a Laura di essere reintegrata sul posto di lavoro.

Le Iene 16 novembre Samantha

Le Iene Show, Samantha

Samantha D’Incà è una ragazza di 30 anni che è attualmente in coma. Era stata ricoverata per subire un intervento. L’operazione sembrava essere andata a buon fine. Almeno fino a quando viene ricoverata nuovamente a causa di una polmonite bilaterale. Da quel momento Samantha cade in stato vegetativo. I medici hanno diagnosticato che Samantha ha ora la coscienza di una neonata di un mese.

I genitori hanno intrapreso una lunga battaglia legale per poter staccarle la spina. Il tribunale ha nominato il padre Giorgio come suo amministratore di sostegno e potrà portare avanti la sua richiesta. Il tribunale ha anche confermato che la ragazza, viste le sue condizioni cliniche, non potrà più riprendersi dal coma.

Le Iene 16 novembre suore

Le Iene, le suore sfrattate, omaggio a Galeazzi

Le suore di Casa Raphael stanno per essere sfrattate da altre sorelle. La struttura ospita ragazze madri con i figli, richiedenti asilo e senzatetto. Le Suore Sacramentine di Milano, proprietarie dell’immobile, vogliono trasformarla in una RSA di lusso con parcheggio annesso. 

Il quartiere che ha preso a cuore la questione ha lanciato una petizione per salvare l’istituto. Ha raccolto oltre 30.000 firme. Filippo Roma interpella la responsabile delle Suore Sacramentine, il  Sindaco e l’Arcivescovo di Genova. Tutti gli intervistati preferiscono non approfondire la vicenda. L’Arcivescovo ha poi proposto alle suore di Casa Raphael una valida alternativa quando saranno costrette a lasciare la struttura.

Nicola Savino ci tiene a rendere omaggio a Giampiero Galeazzi, scomparso lo scorso 12 novembre. Da sempre appassionato di imitazioni Galeazzi era uno dei personaggi che lo divertiva di più. Annuncia però che sta per imitarlo per l’ultima volta.

Le Iene ginecologo

Le Iene, il ginecologo di fama internazionale

Le Iene si occupano di un ginecologo di fama internazionale che approfitta delle sue pazienti. Una di loro Anna Maria si era recata da lui perché non riusciva a rimanere incinta. Il medico è convinto che si tratta di Papilloma Virus e l’unico modo per farla guarire è avere dei rapporti intimi con lui che si è vaccinato contro il Papilloma e potrebbe trasmetterle gli anticorpi.

La signora è spaventata e decide di contattare un’altra ginecologa. Quest’ultima la esorta a prendere le distanze dal collega perché non è la prima volta che adotta la stessa tecnica.

Benedetta, complice delle Iene, sceglie di farsi visitare dal ginecologo. La ragazza è sanissima ma anche nel suo caso il medico le riscontra il Papilloma Virus e per curarlo deve avere dei rapporti con lui. La ragazza accetta e i due si incontrano in una camera d’albergo. 

Quando sono in procinto di “iniziare la terapia” irrompono le Iene che chiedono spiegazioni. Il medico come prova telefona ad alcune pazienti che ha neutralizzato con la sua tecnica. Le Iene però sostengono che queste donne sono state ingannate.

Le Iene 16 novembre fedez

Le Iene 16 novembre, Fedez e J-AX

Nel 2017 Fedez e J-Ax sono state vittime di una fake news. Era uscita la notizia che erano stati “arrestati con 28 grammi di cocaina rinvenuti in macchina”. I protagonisti sono stati obbligati a smentire la vicenda e ad intraprendere le vie legali. 

Il giudice ha chiesto l’archiviazione del caso mentre l’autore della bufala, Ermes Maiolica, si scusa pubblicamente davanti alle telecamere de Le Iene.

Le Iene 16 novembre maria teresa ruta

Lo scherzo a Maria Teresa Ruta

La prossima vittima dello scherzo è Maria Teresa Ruta. Deve incontrare i genitori di Mirko Gancitano, fidanzato della figlia Guenda.

Maria Teresa Ruta li invita a cena ma non sa che i consuoceri sono degli attori. Questi ultimi raccontano di aver accumulato molti debiti a causa degli strozzini. Da 400.000 euro, per colpa degli interessi, la cifra da restituire è arrivata ad un milione di euro. Guenda inoltre per aiutare il proprio partner gli ha donato quasi tutti i suoi risparmi. 

A casa di Maria Teresa Ruta si presenta lo strozzino che rivendica il suo denaro. I coniugi Gangitano avevano promesso che quella sera avrebbero sanato il loro debito. La discussione però genera. Maria Teresa Ruta e il suo compagno intervengono perché vogliono cacciarlo. Gli animi si placano quando le vittime scoprono che si tratta di uno scherzo.

Le Iene nicola morra

Le Iene, Nicola Morra, Andrea Zeta

La trasmissione si occupa di Nicola Morra che ha chiesto indietro l’indennità di 1300 euro netti al mese e i  50.000 euro di arretrati ai quali aveva rinunciato per “dare buon esempio come grillino”. Morra spiega che quel denaro che non ha percepito doveva essere utilizzato per assumere un ufficio stampa.

Il cantante neomelodico Andrea Zeta, all’anagrafe Filippo Zuccaro, è figlio di un mafioso. Spesso si esibisce in feste private, come matrimonio, comunioni.

Andrea Zeta alle telecamere de Le Iene sembra in parte minimizzare i reati commessi dal padre, condannato all’ergastolo. Il giovane è stato obbligato a cambiare nome nel 2013 per non essere associato al padre e per poter portare avanti la propria carriera.

Vengono rimandati in onda gli scherzi realizzati a Khaby Lame e Daniele Massaro. 


Condividi su
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

Seguici su:

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it