Risorti per fiction: da Rosy Abate a Alessio Boni in tv dalla morte si torna


Due serie che dimostrano come la resurrezione nella fiction di casa nostra sia divenuto un trend foriero di grandi ascolti.


La prima con Giulia Michelini nel ruolo della mafiosa siciliana, è targata Mediaset e va in onda, in cinque puntate, la domenica sera su Canale 5. La seconda è made in viale Mazzini con protagonista Alessio Boni ed è trasmessa in prima serata su Rai1 il martedì. Due prodotti che stanno conquistando un buon gradimento di pubblico.

I due prodotti sono molto lontani tra di loro per contenuti e ambientazione. Inoltre, pur essendo ambientati al presente, hanno moltissimi riferimenti al passato dei due protagonisti. Ma c’è un filo rosso che li unisce: sia Rosy Abate che Fausto Morra (il personaggio interpretato da Alessio Boni) tornano dalla loro esistenza precedente in cui erano persone completamente differenti.

Rosy Abate è la mafiosa che i telespettatori hanno conosciuto in Squadra antimafia, il serial mandato in onda per otto stagioni su Canale 5. Ad un certo punto era sparita e considerata morta. Invece è più viva che mai, aveva solo cercato di cambiare identità e di ricostruire la propria vita fuori dagli ambienti criminali nei quali si è fatta conoscere. Nelle cinque puntate in onda, i telespettatori la vedono fare i conti con la sua esistenza di boss della mafia a cui aveva rinunciato. La donna, dopo aver saputo che il figlio, Leonardino è vivo, sta facendo di tutto per riprenderlo.

In La strada di casa Fausto Morra è un padre di famiglia, proprietario di un’azienda agricola. Un giorno, a causa di un incidente, entra in coma e vi rimane per cinque anni. Ma dopo tale periodo, miracolosamente si risveglia ma non ricorda più il suo passato. Si rende, però, conto che tutto intorno a lui è cambiato. A cominciare dalla sua situazione familiare: la moglie si è legata al suo migliore amico ed i figli si sono sparpagliati. Lui si ritrova solo. E, come se non bastasse, inizia a dubitare anche di se stesso, della sua integrità morale e di tutti coloro che lo circondavano un tempo. Inoltre l’azienda agricola a cui aveva dedicato tutti i suoi sforzi è sull’orlo del fallimento. Tra dubbi, misteri, segreti e nuove scoperte, deve capire chi è davvero. Solo allora potrà incamminarsi su La strada di casa.

Nel cast di Rosy Abate la serie i telespettatori hanno ritrovato anche il perfido Filippo De Silva, interpretato da Paolo Pierobon, l’anima nera di Squadra antimafia, un funzionario corrotto con molte colpe sulla coscienza. Una curiosità: accanto a Giulia Michelini, la protagonista, recita anche la sorella vera Paola Michelini, che interpreta Regina Mainetti, una delle nemiche giurate della boss mafiosa.

Tra gli attori di La strada di casa ci sono anche Lucrezia Lante della Rovere, Sergio Rubini, Thomas Trabacchi, Christiane Filangieri, Benedetta Cimatti, Silvia Mazzieri.

Dunque due personaggi apparentemente distinti tra di loro ma legati da un filo rosso: il ritorno alla vita dopo essere stati creduti morti. Scomparire e ritornare è divenuto un leit motiv per la nostra fiction, un trend che si è esteso dal racconto d’oltre oceano fino alla più artigianale serialità made in Italy.



0 Replies to “Risorti per fiction: da Rosy Abate a Alessio Boni in tv dalla morte si torna”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*