Il Paradiso delle Signore crisi per Silvia e Luciano Cattaneo – atroce scoperta per Agnese


Crisi matrimoniale per Silvia e Luciano Cattaneo. Agnese Amato scopre una drammatica verità sul marito in Germania.


Arrivano puntate piene di colpi di scena per Il Paradiso delle Signore a causa della crisi tra Silvia e Luciano Cattaneo. Il ragioniere del grande magazzino ha scoperto che Federico non è suo figlio ma è nato dal legame tra la moglie e Umberto Guarnieri quando Silvia era la sua segretaria. Molte sono le conseguenze di questa rivelazione. Ma ci sono anche altre dinamiche. Ve le anticipiamo.

Il Paradiso delle Signore crisi per i Cattaneo – la rabbia di Luciano

La crisi di Silvia e Luciano si materializza con la scoperta dell’amara verità e con la telefonata del ragioniere alla moglie dopo due giorni di assenza. Vittorio, in partenza per l’Expo ‘61, informa le Veneri che per quella settimana il loro referente sarà Marta. Nel frattempo Cosimo continua a frequentare Gabriella e confessa a Riccardo di esserne innamorato.

Intanto Brivio propone a Marina e a Rocco il ruolo da protagonisti in un nuovo fotoromanzo. Luciano scopre chi è il vero padre di Federico ma, rientrato in famiglia, impone a Silvia il silenzio per non far soffrire ulteriormente il ragazzo.

Il Paradiso delle Signore la crisi si trasforma in incubo

Mentre al Paradiso la vita sembra continuare tranquilla, cresce la rabbia di Luciano nei confronti di Silvia, il loro matrimonio si sta trasformando in un incubo.

A casa Cattaneo Federico esprime il desiderio di tornare a lavorare nel grande magazzino. E chiede al padre di fissare un incontro con Marta.

Lorena scopre che Marina avrà un ruolo importante nel prossimo fotoromanzo e, aizzata anche da Irene gelosa dei sentimenti di Rocco verso la fiore, fa una scenata a Brivio e si fa dare la parte affidata alla Venere. Nel frattempo nella fabbrica di Cosimo uno sciopero minaccia la produzione dei capi della collezione targata Paradiso.

Dopo aver saputo dello sciopero nella fabbrica di Cosimo, in Atelier c’è molta agitazione. Continua la corte di Ennio a Clelia Calligaris che acconsente a una serata insieme nel suo cinema con il piccolo Carletto. Nel frattempo Rocco, per amore di Marina, convince il produttore del fotoromanzo a dare un ruolo anche alla Venere.

Irene, che assiste impotente al lento avvicinamento fra i due, decide di tornare all’attacco. E, con il pretesto di aiutarlo a studiare le scene, lo bacia. Intanto Marta, temporaneamente a capo del Paradiso, prova a risolvere l’emergenza sciopero sostenendo l’iniziativa di Gabriella. La giovane si confronta con Vittorio e gli spiega la sua idea visionarìa.

Lite furibonda tra Luciano e Umberto Guarnieri

Per caso Luciano incontra Umberto Guarnieri, in visita dalla figlia al Paradiso, e tra i due scoppia una lite. Dopo aver scoperto che è lui il vero padre di Federico, non riesce a trattenere il livore che cova nei confronti di Guamieri. Ed ha una reazione spropositata: il tutto alla presenza di una Clelia esterrefatta.
Nel frattempo la Caffetteria ospita le riprese del fotoromanzo e Rocco, su suggerimento di Irene, dà un bacio appassionato a Marina, ma lei non la prende affatto bene. Intanto, c’è una speranza che il problema dello sciopero delle operaie nella fabbrica di Cosimo, venga risolto.

Cresce la tensione tra Luciano e Silvia, tanto che Federico inizia a chiedere spiegazioni ai genitori. Nel frattempo Clelia accetta un invito galante di Ennio. Rocco, invece, soffre per Marina, mentre Gabriella e Agnese sono preoccupate per Salvatore che non chiama e per
la situazione al Paradiso che coinvolge direttamente l’Atelier.

L’idea di Marta, però, si rivela vincente e l’esito delle trattative tra Cosimo e le operaie della sua fabbrica va a buon fine e fa rientrare lo sciopero. Intanto dalla Germania torna Salvatore. Giuseppe non è in arresto, ma una ben più terribile verità sconvolge la famiglia Amato.

La serie è fruibile su RaiPlay.



0 Replies to “Il Paradiso delle Signore crisi per Silvia e Luciano Cattaneo – atroce scoperta per Agnese”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*