I programmi Rai e Mediaset del day time, le opinioni su quanto abbiamo visto


Un breve commento sulle principali trasmissioni che hanno esordito in settimana sulle reti Rai e Mediaset.


La settimana in corso è caratterizzata dal ritorno sulle reti pubbliche e private dei principali programmi del palinsesto autunnale.

 

Rai 1 ha esordito con la nuova edizione di Uno Mattina. Accanto a Franco Di Mare, conduttore storico, i telespettatori hanno ritrovato Benedetta Rinaldi reduce dalla disastrosa esperienza de “La Vita in Diretta estate. La Rinaldi è apparsa incerta come lo era stata all’interno del contenitore pomeridiano estivo. Una coppia che non ha mostrato nessun segno di sintonia.

Subito dopo Eleonora Daniele ha ripreso il suo posto alle 10:00 con “Storie italiane. Un’ora di vicende in atmosfere tra il divertimento, l’informazione e la cronaca. A colpirci è stata soprattutto la presenza di Emanuela Falcetti con toni rudi e spesso anche discutibili.

Senza infamia senza lode Elisa Isoardi al timone di “Buono a sapersi“. Programma che ricalca le orme di tanti altri appuntamenti televisivi dedicati al cibo, alla salute, al benessere.

La diciottesima edizione de “La Prova del Cuoco” ha esordito in uno studio nuovo, con i medesimi “ingredienti” sia spettacolari che culinari. Accanto ad una obsoleta Anna Moroni e con un cast abbastanza rinnovato, c’è lei, la conduttrice Antonella Clerici a rompere il ghiaccio e ad incutere calore nei telespettatori. Un calore che non viene soltanto dai fornelli accesi.

Dopo “La Prova del Cuoco”, alle 14:00, ha esordito il nuovo gioco “Zero e Lode” con Alessandro Greco. Nonostante la simpatia e la familiarità del conduttore, la formula è completamente inadatta per quella fascia oraria. Riesce infatti abbastanza complicata e di non semplice comprensione per un pubblico generalista.

La Vita in Diretta” con Francesca Fialdini accanto a Marco Liorni non ha perso la discutibile consuetudine di cavalcare la cronaca nera e la tragedia. Una atmosfera che, improvvisamente, viene interrotta da qualche irritante storiella leggera..

Rai 2 ha fatto esordire la nuova edizione di “Detto Fatto” con Serena Rossi. L’attrice se l’è cavata abbastanza bene e non ha fatto assolutamente rimpiangere la supponente Caterina Balivo. Ha mostrato una spontaneità completamente assente nella conduttrice storica.

Passiamo a Rai 3. Serena Bortone al timone di “Agorà” non ha fatto rimpiangere il conduttore precedente Gerardo Greco. Proveniente già dall’edizione estiva del talk show, la Bortone ha gestito con sicurezza e polso fermo tutta la trasmissione.

Subito dopo Salvo Sottile ha ripreso il suo posto a “Mi manda Raitre“. Niente di nuovo sotto il sole, i soliti argomenti a difesa dei cittadini. Si ha però la sensazione che Salvo Sottile non riesca ancora ad integrarsi con il mood del programma.

Ha esordito anche “Chi l’ha visto? 11:30” con la presenza di Federica Sciarelli. Anche qui il format collaudato non ha bisogno di alcun aggiustamento. E la Sciarelli appare come sempre, la lady delle scomparse.

Passiamo a Canale 5. Una Federica Panicucci inversione fatina bionda, illuminata dalle stesse luci che usa Barbara D’Urso nei suoi programmi, ha presentato la prima puntata della nuova edizione di Mattino5 accanto a Francesco Vecchi. La formula non è cambiata, è cambiata la conduttrice che è apparsa come una bambola da spettacolo desiderosa di imporsi al pubblico.

Subito dopo ecco “Forum” seguito alle 14:00 da “Lo sportello di Forum” su Rete 4. Barbara Palombelli oramai ha fatto completamente dimenticare Rita Dalla Chiesa ed ha impresso al tribunale Mediaset un’impronta più giornalistica e legata alla attualità.



Potrebbe interessarti anche:


0 Replies to “I programmi Rai e Mediaset del day time, le opinioni su quanto abbiamo visto”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*