Connect with us

Informazione

Un mese di zapping | febbraio 2019 visto dal Moige

Un mese di zapping | febbraio 2019 visto dal Moige. I migliori e peggiori programmi del mese analizzati dal Movimento Italiano Genitori.

Pubblicato

il

Un mese di zapping | febbraio 2019 visto dal Moige. I migliori e peggiori programmi del mese analizzati dal Movimento Italiano Genitori.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco le valutazioni dei programmi e degli spot andati in onda a febbraio:

TV IN –        

  • Il mondo sulle spalle (Rai 1)
  • L’Italia a morsi (Food Network, Real Time)
  • Sara e Marti #LaNostraStoria 2 (Disney Channel)

TV OUT –

  • Achille Lauro a Sanremo (Rai 1)
  • Alla Lavagna (Rai 3)
  • Spot Moto GP (Tv 8)

TV IN | Il mondo sulle spalle

Il racconto si basa sulla reale vicenda di Enzo Muscia, Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, che invece di rassegnarsi alla chiusura della sua fabbrica, che comportava il rimanere senza lavoro di molte persone e senza sostentamento per le loro famiglie, decide di rischiare tutto rilevandola e rilanciandola salvando di fatto tante famiglie dalla povertà.

Ancora una volta Beppe Fiorello, nel ruolo del protagonista della fiction,  riesce a coniugare impegno sociale e dimensione familiare evidenziando che uno non andrebbe senza l’altro, che la grandezza dell’eroe comune sta nell’essere un uomo di valore  nell’impegno civile senza sacrificare ad esso la sua famiglia,  lottando per  essere un buon marito e un buon padre  (significativo in tal senso il finale).

TV IN | L’Italia a morsi

Chiara Maci, pluripremiata food influencer, attraversa 20 diverse località del Belpaese delle quali, con lo sfondo di panorami splendidi, mostra prodotti ed eccellenze, metodi di cottura, locali tipici.

In ogni città si reca anche in visita a casa di una “Cesarina”. L’associazione culturale delle Cesarine rappresenta la rete delle cuoche casalinghe d’Italia: un modo meraviglioso per dar veste alla professionalità in cucina di tante casalinghe e valore al loro insostituibile compito di trasmettere, di generazione in generazione, le tradizioni dei piatti e anche quelle familiari legate alla cucina riguardo alle feste, alla cura dei propri cari, alla conoscenza dei prodotti del luogo, valorizzando quanto avviene grazie alla buona preparazione del pasto, al riunirsi a tavola, accogliere gli ospiti.

Il programma riesce, grazie alle capacità comunicative della conduttrice, alla cura delle immagini, all’attenzione dedicata ai protagonisti di ogni puntata, nell’intento di sottolineare che la cucina in Italia è insieme nutrizione, educazione, manifestazione di amore e che esistono tante cuoche professionali nelle nostre case, vere custodi, anche attraverso il cibo, della famiglia e della tradizione. 

TV IN | Sara e Marti #LaNostraStoria – seconda stagione

Un anno è passato e le due sorelle, all’inizio della scuola superiore, per la prima volta sono divise avendo scelto diversi indirizzi di studio. Il cambiamento rimette in discussione tante cose: le amicizie, l’amore, il rapporto fraterno; in più, le ragazze risentono della crescita e delle nuove emozioni dettate dall’età. Insomma, è necessario per loro, come per ogni adolescente, entrare in crisi per poi cercare un nuovo equilibrio.

Ma un grave evento interviene a destabilizzare ulteriormente le protagoniste, la morte della nonna, che viene a mancare in un momento delicato della vita.

Le vicende si dipanano tra le gare di ritmica per Sara e la preparazione di un musical per Marti, due passioni che le assorbono, le aiutano a mettere a frutto i propri talenti e a formare i caratteri. Sullo sfondo i sempre splendidi scorci di Bevagna e della campagna umbra.

I sentimenti delle protagoniste sono raccontati con la giusta leggerezza  che rende la serie adatta a ragazzine e a bambine che si affacciano all’adolescenza. Allo stesso tempo c’è una cura per i contenuti che da il giusto spessore agli argomenti: le liti tra sorelle e il sentimento di “sorellanza” sono descritti con realismo, come anche la confusione nel distinguere l’amicizia dall’amore, nel saper dare un senso a sensazioni nuove, il considerare un bacio non banalità ma una cosa importante.

TV OUT | Achille Lauro a Sanremo

Un’edizione di Sanremo che avremmo potuto definire ottima, una conferma per il direttore artistico Claudio Baglioni. Gli ingredienti per un tale risultato: la scelta molto varia dei partecipanti che abbracciano diverse generazioni, intercettando anche i più recenti protagonisti del settore; la scelta degli ospiti, tra gli artisti italiani più amati e seguiti, nulla da invidiare a ospiti stranieri di edizioni passate; infine la scelta di uno stile sobrio ed essenziale, autoironico, che smorza immancabili tentativi di polemiche e valorizza le capacità comiche, mai invadenti, dei due co-conduttori Virginia Raffaele (elegante nel vestire, a volte originale, mai volgare) e Claudio Bisio. La gara canora riesce attraverso le canzoni a dare risalto a testi di valore per i contenuti: uno tra tutti quello di Cristicchi, una poesia e un insegnamento su come amare la vita e le cose importanti, apparentemente piccole, che offre.

Purtroppo l’edizione 2019 si caratterizza anche per un grosso scivolone nella scelta dei partecipanti: lo stile trasgressivo inneggiante a droghe e sesso, irrispettoso della figura femminile, di un noto rapper non doveva essere avallato con la sua presenza alla più importante e istituzionale manifestazione musicale italiana, peraltro con un brano ambiguo nei significati che non fanno altro che confermare i suoi messaggi.

TV OUT | Alla Lavagna

Il format prevede che una classe dell’elementare riceva una lezione da un adulto rappresentante della società civile: politico, persona del mondo dello spettacolo, persona socialmente impegnata, giornalista noto, ecc…, al quale i bambini possono fare domande sul tema da lui/lei affrontato.

Il programma nella sua seconda stagione è stato spostato come orario  fuori dalla fascia protetta, dovrebbe pertanto essere al di fuori del nostro monitoraggio. Tuttavia ci è sembrato  opportuno segnalarlo perché i protagonisti di questo docu-reality sono minorenni tra i 9 e i 12 anni, dunque ancora molto piccoli, della scuola elementare per intenderci.

Dunque il problema centrale di questo format  è la violazione dell’infanzia sotto vari aspetti: i bambini sono usati per realizzare un programma rivolto agli adulti, di fatto strumentalizzati;  i temi non sono trattati dagli ospiti  nel modo corretto per l’età a cui si rivolgono; il linguaggio utilizzato per porre domande da parte dei bambini non sembra consono alla loro età e alle loro conoscenze culturali e linguistiche e fa pensare a domande preparate da adulti; la modalità di affrontare gli argomenti “in cattedra” fa apparire i contenuti trasmessi come dogmatici e non opinabili, in un’età in cui peraltro non c’è ancora lo spirito critico per  farsi un’idea autonoma sul punto di vista proposto unilateralmente. Tutto ciò non vuol dire ritenere che i bambini non siano intelligenti e capaci di farsi una propria idea o di esprimere domande (anche se le domande non appaiono per niente spontanee), ma non hanno ancora i giusti elementi di decodifica e sono molto più influenzati dal lato emotivo che razionale.

TV OUT | Spot Moto GP

Lo spot, per ricordare che la domenica la rete tv 8 trasmette il famoso Campionato del mondo di velocità Moto GP, usa una metafora non solo di cattivo gusto ma blasfema: appuntamento fisso della domenica è la Messa? Bene lo è anche il Gran Premio motociclistico! Anzi nell’immaginario dello spettatore tifoso è quasi sostituibile come una sorta di rito sacro irrinunciabile. Così i personaggi del programma sostituiscono santi, organista, chierichetti, pure il prete! Come la bandiera a quadri sventolata alla partenza e all’arrivo delle gare diventa la tovaglia dell’altare, la predica una telecronaca e il penitente in confessione un corridore…L’hashtag della trasmissione, giusto per sottolineare la pesante parodia, è #fedeliaimotori che decreta l’esistenza di una nuova religione in cui il fedele è il tifoso.

Se l’intento era di far sorridere si è dimenticato che l’ironia non deve mai offendere le convinzione dello spettatore ridicolizzando atti considerati sacri ai credenti come la messa e la confessione. Lo spot è invece in evidente violazione dell’art. 10 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, in quanto offensivo delle convinzioni morali, civili e religiose dei telespettatori.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Che fine ha fatto Baby Jane? il 4 e l’11 novembre su Rai 3 – anticipazioni prima puntata

Anticipazioni della prima puntata del nuovo programma condotto da Franca Leosini sulla terza rete Rai.

Pubblicato

il

Che fine ha fatto Baby Jane Leosini
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ha per titolo Che fine ha fatto Baby Jane il nuovo programma condotto da Franca Leosini. L’appuntamento è a partire da giovedì 4 novembre su Rai 3. Si tratta solo di due puntate di cui la seconda va in onda 7 giorni dopo, ovvero l’11 novembre sempre sulla rete diretta da Franco Di Mare.

Che fine ha fatto Baby Jane Leosini anticipazioni

Che fine ha fatto Baby Jane con Franca Leosini – anticipazioni

L’obiettivo del programma è di constatare come vivono oggi i protagonisti di Storie Maledette, lo storico programma della Leosini. La conduttrice va alla ricerca dei principali protagonisti e chiede loro come è trascorsa la loro vita dal giorno in cui sono stati intervistati in carcere.

Dopo aver parlato con loro Franca Leosini li ha lasciati sempre dietro le sbarre per finire di scontare il loro debito con la giustizia. Una volta riconquistata la libertà, sono stati in grado di riprendersi la propria vita e soprattutto sono stati capaci di riscattare le loro colpe con una esistenza più proba e corretta?

La Leosini parla anche di quanti hanno sofferto per coloro che ha intervistato in carcere.

Nel programma si fa uso di un nuovo studio di grande impatto visivo. Ognuna delle puntate ricostruisce la vicenda umana e giudiziaria dei protagonisti attraverso docufiction e materiale di repertorio.

Il protagonista di puntata viene presentato soltanto dopo la fine della documentazione che ne ritrae il passato. Vedremo dunque l’ospite della Leosini come si presenta oggi, con tutto il peso degli anni di carcere che ha scontato e si porta dietro.

Le puntate, questa volta, saranno disponibili anche su Raiplay Radio con una serie di podcast di Rai Radio 1 in otto puntate.

Che fine ha fatto Baby Jane Leosini quando in onda

Prima puntata

Protagonista della prima puntata è Filippo AddamoFranca Leosini lo ha incontrato per la prima volta 17 anni fa, nel carcere Bicocca di Catania. All’epoca Filippo Addamo aveva solo 23 anni e dopo una sentenza definitiva doveva scontare 17 anni per aver commesso un gesto atroce. Infatti aveva ucciso sua madre Rosa Montalto con un colpo di pistola alla nuca. Era il 27 marzo del 2000.

All’epoca Filippo Addamo era un giovane di 23 anni dal volto apparentemente pulito e dagli occhi innocenti. Nulla nel suo aspetto fisico faceva pensare alla crudeltà del gesto che aveva compiuto contro la sua genitrice.

Adesso Filippo Addamo ha scontato completamente la sua pena ed è un uomo libero. La nuova intervista di Franca Leosini mira a comprenderne la personalità.

L’obiettivo è capire se ha rimorsi, come gli anni di reclusione lo hanno cambiato e se nutre ancora speranza nel futuro. Insomma chi è diventato oggi Filippo Addamo? E la pena è servita a ricostruire un uomo che ha deciso di porsi su una via più corretta rispetto al passato?


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

I viaggi del cuore 2021: anticipazioni, data dell’inizio, novità

Tante le novità annunciate per la nuova edizione del format tv condotto da don Davide Banzato: i dettagli.

Pubblicato

il

I viaggi nel cuore 2021 cover
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 “I viaggi del cuore”2021 anticipazioni: torna il format tv che racconta la bellezza, la storia, l’arte e le tradizioni attraverso i santuari e i cammini con una nuova edizione dal 31 ottobre su Rete 4. Ci sarà una grande novità riguardante un progetto sociale realizzato dai giovani. 

I viaggi nel cuore Don Davide backstage
“I viaggi del cuore” 2021 anticipazioni: data inizio e “Ciak si gira”

Manca ancora qualche giorno all’inizio della nuova stagione de “I viaggi del cuore” 2021. Le anticipazioni rivelano che ci porterà ancora una volta alla riscoperta di luoghi di culto sconosciuti ai più ma dal grande fascino.  L’appuntamento con il format tv è tutte le domeniche mattina su Rete4 dal 31 ottobre 2021.

La trasmissione sarà visibile anche dai nostri connazionali all’estero, grazie alla sua messa  in onda nel canale internazionale Mediaset Italia. Tra le novità più attese della nuova stagione del programma targato Mediaset e condotto da don Davide Banzato vi è “Ciak si gira”. Si tratta di un progetto sociale realizzato dai giovani di Frosinone. 

Tale iniziativa è stata selezionata da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Nel corso di ciascuna puntata si seguirà il percorso di un gruppo di adolescenti delle scuole superiori di Frosinone. 

Questi ragazzi hanno lasciato la loro casa per vivere l’esperienza della convivenza con chi cerca di uscire dalle dipendenze nella comunità di Nuovi Orizzonti a Montevarchi. I viaggi del cuore 2021 svelano che i protagonisti di questo esperimento sociale hanno un’età che varia tra i 13 e i 18 anni. Sono molte le privazioni a cui si sono sottoposti, tra le tante anche quella del cellulare e delle proprie comodità. 

Si troveranno a vivere una vita diversa, nuova, immersi nella natura, dove si cimenteranno nell’apicoltura, ma soprattutto nel dialogo autentico in uno spaccato di società variegato, tra persone in misura detentiva ed altri provenienti da problematiche legate alla ludopatia, alla tossicodipendenza e alle nuove forme di disagio sociale.

I Viaggi nel vero: nuovo spazio ideato dai ragazzi

A conclusione di ogni puntata ci saranno “I viaggi nel vero”. Uno spazio ideato dai ragazzi che hanno vissuto un’esperienza di 2 anni di laboratorio audiovisivo e cinematografico presso la Cittadella Cielo di Frosinone. Al loro fianco professionisti della televisione e del cinema. 

Il loro obiettivo è di presentare e raccontare ai telespettatori la realtà così come la vedono. Il progetto Ciak si gira coinvolge molti enti importanti come L’Impresa sociale con i bambini, la Fondazione Angelo Affinita, Nuovi Orizzonti, ma anche La Fake, Me Production e il Moige.

I viaggi del cuore 2021 anticipazioni: tappe, percorsi, storie

I Viaggi nel cuore Don Davide

Le anticipazioni de I viaggi del cuore 2021 rivelano che il percorso si snoderà non solo in Italia, ma anche all’estero. Una tappa importante sarà Bergamo come città simbolo della ripartenza. Poi sono previsti diversi luoghi della spiritualità laziale, in particolare tra Anagni e Roma dando rilievo alla figura di Santa Francesca Romana, compatrona di Roma con i santi Pietro e Paolo.

Successivamente si passerà anche per Milano: i cammini storici della città meneghina contribuiranno a regalare una nuova prospettiva della spiritualità ambrosiana. Se in Slovenia si scopriranno importanti santuari mariani, nell’isola di Malta si va per raccontare la storia di san Paolo.

Si dovrà andare in Svizzera, invece, per ripercorrere la vita di San Nicolao, patrono della nazione e figura ecumenica avvincente. Forse non tutti sanno che il santo è anche patrono delle Guardie svizzere. E sarà in questo percorso di conoscenza che il corpo militare a servizio del Santo Pontefice e del Vaticano, svelerà i segreti della loro storia rivelando alcuni luoghi segreti, quali una galleria scavata nella roccia, fortezza militare della Seconda guerra mondiale, rimasta segreta fino al 2005. 

Don Antonio Rizzolo e Missioni don Bosco 

A I viaggi nel cuore 2021 tra le conferme c’è quella don Antonio Rizzolo, direttore delle riviste Credere e Famiglia Cristiana. A lui sarà affidato l’editoriale sull’attualità. Ma ci saranno anche tanti giornalisti e scrittori oramai divenuti punto di riferimento del pubblico per approfondimenti culturali. 

Ritorneranno anche le Missioni don Bosco, attraverso le quali i telespettatori scopriranno diversi Paesi del Mondo nei Continenti in cui i Salesiani sono in prima linea in tempo di Pandemia. Il programma è ideato e prodotto da Elio Angelo Bonsignore di Me Production insieme alla produttrice per Mediaset Consuelo Bonifati


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021, tutti i programmi in onda

Su Raiuno, la fiction Cuori con Daniele Pecci. Su Rete 4, l’attualità con Controcorrente – Prima serata con Veronica Gentili.

Pubblicato

il

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021. Su Raitre, il talk show Che tempo che fa con Fabio Fazio. Su Tv8 invece va in onda Masterchef  Italia.

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021, Rai

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction Cuori. Due episodi. Il primo s’intitola, “Padri e figli”. Corvara (Daniele Pecci) e lo staff attendono la visita del Vescovo: il suo parere positivo potrebbe sbloccare i fondi per il trapianto di cuore. Poi, l’arrivo in ospedale di una giovane paziente porta tensioni tra Alberto, che vuole operarla, e Delia, che invece si oppone. A seguire, “Inutili bugie”. Le condizioni di Rosa si sono stabilizzate, ma il suo cuore non è ancora fuori pericolo. Mosca dà a Delia due giorni di tempo per trovare una soluzione, altrimenti se ne occuperà lui.

Su Raitre, alle 20.00, il talk show Che tempo che fa. Da Brian May dei Queen al regista Quentin Tarantino, anche in questa nuova edizione Fabio Fazio riesce ad intervistare alcune tra le più grandi star internazionali dello spettacolo. Come sempre la serata si chiude al Tavolo con gli ospiti fissi, tra cui Orietta Berti, Nino Frassica e Gigi Marzullo.

Programmi Mediaset, La7, Tv8

Su Rete 4, alle 21.20, l’attualità con Controcorrente –Prima serata. Anche stasera non mancano di certo gli spunti di discussione per Veronica Gentili e i suoi ospiti. Protagonista del programma è come sempre l’attualità, dall’escalation di violenze da parte di una frangia dei cosiddetti “No Green Pass”, alla situazione politica dopo i ballottaggi di Roma, Torino e Trieste.

Su Canale 5, alle 21.20, il varietà La notte di Scherzi a parte. A una settimana dalla fine dello show di Enrico Papi rivediamo i momenti più divertenti delle sei puntate. Come lo scherzo ai danni di Federica Pellegrini, che si è infuriata per i danni alla sua auto, complice il fidanzato Matteo Giunta. Non mancherà uno degli scherzi realizzati in prima persona da Papi.

Su La7, alle 21.15, Atlantide. L’appuntamento con le “Storie di uomini e di mondi” che rappresentano il segno distintivo del programma condotto da Andrea Purgatori si rinnova anche stasera. Gli argomenti spaziano dall’antichità all’età contemporanea.

Su Tv8, alle 21.30, il talent Masterchef Italia. Per giudicare le creazioni dei concorrenti durante l’Invention Test, dedicato stasera alla sperimentazione culinaria, Bruno Barbieri, Antonino Cannavacciuolo e Giorgio Locatelli ospitano lo chef Terry Giacomello.

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021 il sole a mezzanotte

I film di questa sera domenica 24 ottobre 2021

Su Rai Movie, alle 21.10, il film drammatico del 2018, di Scott Speer, Il sole a mezzanotte – Midnight sun, con Bella Thorne. A causa di una rara malattia, la giovane Kate deve vivere al riparo della luce. Ma, una notte, il destino le fa incontrare Charlie: insieme vivranno un amore in modo del tutto speciale.

Su Italia 1, alle 21.20, il film d’avventura del 1016, di David Yates, The Legend of Tarzan, con Alexander Skarsgard, Margot Robbie. Dopo essere cresciuto nella giungla africana, Tarzan (Alexander Skarsgard) ha raggiunto Londra dove vive da tempo con la moglie Jane (Margot Robbie). Quando viene inviato in Congo come emissario del Parlamento, però, si trova a fronteggiare una serie di insidie e complotti orditi alle sue spalle.

Su Nove, alle 21.25, il film drammatico del 1979, di e con Sylvester Stallone, Rocky II. Dopo il match con il campione del mondo, Rocky decide di abbandonare la boxe e sposare Adriana. Ma i soldi incassati dall’incontro finiscono presto. Così quando Apollo Creed gli offre la rivincita lui accetta.

Su Iris, alle 21.00, il film thriller del 1991, di Martin Scorsese, Cape Fear – Il promontorio della paura, con Robert De Niro, Nick Nolte. L’ex galeotto Max Cady perseguita l’avvocato che a suo giudizio non è stato in grado di difenderlo al processo. La resa dei conti sarà spietata.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film thriller del 2003, di John McTiernan, Basic, con John Travolta. Un investigatore della Narcotici, ex militare, deve far luce sulla scomparsa di un sergente istruttore e di alcuni cadetti, durante un’esercitazione nella giungla. Le versioni dei sopravvissuti non lo convincono.

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021 le amiche della sposa

Stasera in tv domenica 24 ottobre 2021, i film su Sky   

Su Sky Cinema Uno, alle 21.15, il film commedia del 2011, di P. Feig, Le amiche della sposa, con Maya Rudolph, Kristen Wiig. La quarantenne Annie deve organizzare il matrimonio della sua miglior amica, Lillian. Non è un incarico facile, ma lei è determinata a portarlo a termine con successo.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2017, di David Gordon Green, Stronger – Io sono più forte, con Jake Gyllenhaal. La storia di Jeff Bauman, l’uomo che perse entrambe le gambe nell’attentato della maratona di Boston del 2013. Dovette affrontare una lunga riabilitazione fisica ed emotiva.

Su Sky Cinema Action, alle 21.00, il film commedia del 2013, di Jonathan Sobol, L’arte del furto, con Kurt Russell. Crunch Calhoun, motociclista acrobatico e ladro nel tempo libero, propone al fratello Nicky un colpo mirabolante: rubare un libro dal valore inestimabile. Nicky accetta.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it