Connect with us

Informazione

Un mese di zapping | febbraio 2019 visto dal Moige

Un mese di zapping | febbraio 2019 visto dal Moige. I migliori e peggiori programmi del mese analizzati dal Movimento Italiano Genitori.
Sara Mazzarella

Pubblicato

il

Un mese di zapping | febbraio 2019 visto dal Moige. I migliori e peggiori programmi del mese analizzati dal Movimento Italiano Genitori.
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ecco le valutazioni dei programmi e degli spot andati in onda a febbraio:

TV IN –        

  • Il mondo sulle spalle (Rai 1)
  • L’Italia a morsi (Food Network, Real Time)
  • Sara e Marti #LaNostraStoria 2 (Disney Channel)

TV OUT –

  • Achille Lauro a Sanremo (Rai 1)
  • Alla Lavagna (Rai 3)
  • Spot Moto GP (Tv 8)

TV IN | Il mondo sulle spalle

Il racconto si basa sulla reale vicenda di Enzo Muscia, Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana, che invece di rassegnarsi alla chiusura della sua fabbrica, che comportava il rimanere senza lavoro di molte persone e senza sostentamento per le loro famiglie, decide di rischiare tutto rilevandola e rilanciandola salvando di fatto tante famiglie dalla povertà.

Ancora una volta Beppe Fiorello, nel ruolo del protagonista della fiction,  riesce a coniugare impegno sociale e dimensione familiare evidenziando che uno non andrebbe senza l’altro, che la grandezza dell’eroe comune sta nell’essere un uomo di valore  nell’impegno civile senza sacrificare ad esso la sua famiglia,  lottando per  essere un buon marito e un buon padre  (significativo in tal senso il finale).

TV IN | L’Italia a morsi

Chiara Maci, pluripremiata food influencer, attraversa 20 diverse località del Belpaese delle quali, con lo sfondo di panorami splendidi, mostra prodotti ed eccellenze, metodi di cottura, locali tipici.

In ogni città si reca anche in visita a casa di una “Cesarina”. L’associazione culturale delle Cesarine rappresenta la rete delle cuoche casalinghe d’Italia: un modo meraviglioso per dar veste alla professionalità in cucina di tante casalinghe e valore al loro insostituibile compito di trasmettere, di generazione in generazione, le tradizioni dei piatti e anche quelle familiari legate alla cucina riguardo alle feste, alla cura dei propri cari, alla conoscenza dei prodotti del luogo, valorizzando quanto avviene grazie alla buona preparazione del pasto, al riunirsi a tavola, accogliere gli ospiti.

Il programma riesce, grazie alle capacità comunicative della conduttrice, alla cura delle immagini, all’attenzione dedicata ai protagonisti di ogni puntata, nell’intento di sottolineare che la cucina in Italia è insieme nutrizione, educazione, manifestazione di amore e che esistono tante cuoche professionali nelle nostre case, vere custodi, anche attraverso il cibo, della famiglia e della tradizione. 

TV IN | Sara e Marti #LaNostraStoria – seconda stagione

Un anno è passato e le due sorelle, all’inizio della scuola superiore, per la prima volta sono divise avendo scelto diversi indirizzi di studio. Il cambiamento rimette in discussione tante cose: le amicizie, l’amore, il rapporto fraterno; in più, le ragazze risentono della crescita e delle nuove emozioni dettate dall’età. Insomma, è necessario per loro, come per ogni adolescente, entrare in crisi per poi cercare un nuovo equilibrio.

Ma un grave evento interviene a destabilizzare ulteriormente le protagoniste, la morte della nonna, che viene a mancare in un momento delicato della vita.

Le vicende si dipanano tra le gare di ritmica per Sara e la preparazione di un musical per Marti, due passioni che le assorbono, le aiutano a mettere a frutto i propri talenti e a formare i caratteri. Sullo sfondo i sempre splendidi scorci di Bevagna e della campagna umbra.

I sentimenti delle protagoniste sono raccontati con la giusta leggerezza  che rende la serie adatta a ragazzine e a bambine che si affacciano all’adolescenza. Allo stesso tempo c’è una cura per i contenuti che da il giusto spessore agli argomenti: le liti tra sorelle e il sentimento di “sorellanza” sono descritti con realismo, come anche la confusione nel distinguere l’amicizia dall’amore, nel saper dare un senso a sensazioni nuove, il considerare un bacio non banalità ma una cosa importante.

TV OUT | Achille Lauro a Sanremo

Un’edizione di Sanremo che avremmo potuto definire ottima, una conferma per il direttore artistico Claudio Baglioni. Gli ingredienti per un tale risultato: la scelta molto varia dei partecipanti che abbracciano diverse generazioni, intercettando anche i più recenti protagonisti del settore; la scelta degli ospiti, tra gli artisti italiani più amati e seguiti, nulla da invidiare a ospiti stranieri di edizioni passate; infine la scelta di uno stile sobrio ed essenziale, autoironico, che smorza immancabili tentativi di polemiche e valorizza le capacità comiche, mai invadenti, dei due co-conduttori Virginia Raffaele (elegante nel vestire, a volte originale, mai volgare) e Claudio Bisio. La gara canora riesce attraverso le canzoni a dare risalto a testi di valore per i contenuti: uno tra tutti quello di Cristicchi, una poesia e un insegnamento su come amare la vita e le cose importanti, apparentemente piccole, che offre.

Purtroppo l’edizione 2019 si caratterizza anche per un grosso scivolone nella scelta dei partecipanti: lo stile trasgressivo inneggiante a droghe e sesso, irrispettoso della figura femminile, di un noto rapper non doveva essere avallato con la sua presenza alla più importante e istituzionale manifestazione musicale italiana, peraltro con un brano ambiguo nei significati che non fanno altro che confermare i suoi messaggi.

TV OUT | Alla Lavagna

Il format prevede che una classe dell’elementare riceva una lezione da un adulto rappresentante della società civile: politico, persona del mondo dello spettacolo, persona socialmente impegnata, giornalista noto, ecc…, al quale i bambini possono fare domande sul tema da lui/lei affrontato.

Il programma nella sua seconda stagione è stato spostato come orario  fuori dalla fascia protetta, dovrebbe pertanto essere al di fuori del nostro monitoraggio. Tuttavia ci è sembrato  opportuno segnalarlo perché i protagonisti di questo docu-reality sono minorenni tra i 9 e i 12 anni, dunque ancora molto piccoli, della scuola elementare per intenderci.

Dunque il problema centrale di questo format  è la violazione dell’infanzia sotto vari aspetti: i bambini sono usati per realizzare un programma rivolto agli adulti, di fatto strumentalizzati;  i temi non sono trattati dagli ospiti  nel modo corretto per l’età a cui si rivolgono; il linguaggio utilizzato per porre domande da parte dei bambini non sembra consono alla loro età e alle loro conoscenze culturali e linguistiche e fa pensare a domande preparate da adulti; la modalità di affrontare gli argomenti “in cattedra” fa apparire i contenuti trasmessi come dogmatici e non opinabili, in un’età in cui peraltro non c’è ancora lo spirito critico per  farsi un’idea autonoma sul punto di vista proposto unilateralmente. Tutto ciò non vuol dire ritenere che i bambini non siano intelligenti e capaci di farsi una propria idea o di esprimere domande (anche se le domande non appaiono per niente spontanee), ma non hanno ancora i giusti elementi di decodifica e sono molto più influenzati dal lato emotivo che razionale.

TV OUT | Spot Moto GP

Lo spot, per ricordare che la domenica la rete tv 8 trasmette il famoso Campionato del mondo di velocità Moto GP, usa una metafora non solo di cattivo gusto ma blasfema: appuntamento fisso della domenica è la Messa? Bene lo è anche il Gran Premio motociclistico! Anzi nell’immaginario dello spettatore tifoso è quasi sostituibile come una sorta di rito sacro irrinunciabile. Così i personaggi del programma sostituiscono santi, organista, chierichetti, pure il prete! Come la bandiera a quadri sventolata alla partenza e all’arrivo delle gare diventa la tovaglia dell’altare, la predica una telecronaca e il penitente in confessione un corridore…L’hashtag della trasmissione, giusto per sottolineare la pesante parodia, è #fedeliaimotori che decreta l’esistenza di una nuova religione in cui il fedele è il tifoso.

Se l’intento era di far sorridere si è dimenticato che l’ironia non deve mai offendere le convinzione dello spettatore ridicolizzando atti considerati sacri ai credenti come la messa e la confessione. Lo spot è invece in evidente violazione dell’art. 10 del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale, in quanto offensivo delle convinzioni morali, civili e religiose dei telespettatori.

 


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informazione

Stasera in tv lunedì 12 aprile 2021, tutti i programmi in onda

Tutti gli appuntamenti delle reti pubbliche, private, digitali e di Sky di stasera lunedì 12 aprile 2021.
Avatar

Pubblicato

il

Stasera in tv 12 aprile 2021 Programmazione
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 12 aprile 2021. Rai 1 trasmette La fuggitiva. Su Rai 3 va in onda Report, mentre su Canale 5 l’appuntamento con L’Isola dei Famosi 2021.

La programmazione, nel dettaglio, di tutte le reti pubbliche, private, del digitale e della piattaforma satellitare.

Stasera in tv 12 aprile 2021 – Programmi Rai

Su Rai 1 alle 21.25 va in onda La fuggitiva. La serie di genere thriller, diretta da Carlo Carlei, ha come protagonista Vittoria Puccini. Arianna è una donna ingiustamente accusata dell’omicidio del marito, costretta alla fuga assieme a suo figlio. L’investigatrice di polizia Michela Caprioli (interpretata da Pina Turco) è determinata nel catturarla.

Rai 2 trasmette alle 21.20 Troppo napoletano. Il film commedia del 2016 è diretto da Gianluca Ansanelli. Serena Rossi interpreta Debora, una donna napoletana che, in seguito alla morte del marito, cresce da sola il figlio Ciro. Per aiutare il piccolo, Debora chiede l’aiuto dello psicologo Tommaso (Luigi Esposito). Tra Tommaso e Ciro nascerà una sottile complicità che cambierà entrambi.

Su Rai 3 alle 21.20 va in onda Report. Stasera 12 aprile torna sul canale il programma di inchieste, condotto da Sigfrido Ranucci. La trasmissione trasmette l’eslusiva inchiesta Lo sterco del diavolo, di Giorgio Mottola con la collaborazione di Norma Ferrara e Giulia Sabella. Il reportage documenta una serie di scandali all’interno del Vaticano, combattuti da Papa Francesco il quale da tempo lotta per ottenere trasparenza nei conti della Santa Sede.

Rai 4 trasmette alle 21.20 Mortal. Il film di genere fantasy del 2020 ha come protagonista Nat Wolff, che interpreta Eric. Il giovane Eric scopre di possedere poteri divini, i quali derivano dall’antica mitologia norvegese. Proprio nella Norvegia occidentale ha modo di scoprire qual è la sua vera natura.

Rai 5 propone alle 21.15 Sciarada – Il circolo delle parole. Stasera 12 aprile, il programma che si occupa di letteratura dedica la puntata a Fosco Maraini, antropologo prigioniero in un campo a Nagoya nel 1943 per non aver dato la sua adesione alla Repubblica di Salò.

Programmi Mediaset

Su Rete 4 alle 21.20 va in onda Quarta Repubblica. Nicola Porro cura il talk show dedicato all’attualità politica ed economica, sia italiana che internazionale. La puntata di questa sera propone un reportage sul vaccino Sputnik V e la relativa produzione e somministrazione. Ospite della serata, il leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni con cui discutere sulle proteste contro le chiusure delle attività.

Su Canale 5 alle 21.20 L’Isola dei Famosi 2021. Stasera in tv 12 aprile un nuovo appuntamento con il reality show, condotto da Ilary Blasi. Massimiliano Rosolino, ex campione di nuoto ed ex concorrente di Ballando con le Stelle, è invece l’inviato ufficiale. Figurano nel ruolo di opinionisti Iva Zanicchi, Elettra Lamborghini e Tommaso Zorzi. La puntata di questa sera prevede molteplici sfide per i naufraghi, che puntano alla sopravvivenza.

Italia 1 propone alle 21.20 Fast & Furious 5. Il film del 2011 è il quinto capitolo della saga interpretata da Paul Walker e Vin Diesel. Brian, in seguito ad aver liberato Dom, è in fuga verso Rio De Janeiro. Qui dovranno fare i conti con l’agente federale Luke Hobbs (Dwayne Johnson) e la sua squadra speciale, ideata con lo scopo di catturarli.

Stasera in tv 12 aprile Black Rain

La7, Nove, Real Time

Su La 7 va in onda alle 21.15 Black Rain – Pioggia Sporca. La pellicola del 1989 è diretta da Ridley Scott ed interpretata da Micheal Douglas e Andy Garcia. La storia è incentrata su due poliziotti di New York che, in seguito alla cattura di un membro di un’organizzazione criminale giapponese, devono scortarlo proprio in Giappone. Tuttavia, il prigioniero riesce a fuggire, costringendo i due ufficiali ad indagare sul mondo della malavita locale.

Nove propone alle 21.25 Il Monaco. La pellicola del 2003 è ambientata nel 1943, in Tibet. Nel momento in cui un ufficiale nazista fa irruzione in un monastero, un monaco riesce a mettersi in salvo portando con sé una misteriosa pergamena dai poteri straordinari. Sessant’anni più tardi, l’anziano saggio avrà il compito di trovare un nuovo custode del cimelio.

Real Time trasmette alle 21.20 Vite al limite. In questo episodio del reality show la narrazione segue la vita di Kenae che, dopo la morte di sua madre, ha iniziato a mangiare oltre misura diventando super obesa.

Stasera 12 aprile 2021 Divorzio a Las Vegas

Stasera in tv 12 aprile 2021 – Tutti i film in onda

Rai Movie propone alle 21.10 Vento di terre lontane. La pellicola di genere western del 1956 è diretta da Delmer Daves. Glenn Ford interpreta il cowboy Jubal Troop, che, rifiutando le avances della moglie del suo benefattore, innesca una pericolosa spirale di avvenimenti.

La 5 trasmette alle 21.10 Rosamunde Pilcher: Le ali della speranza. Il protagonista del film è Tom, il quale si reca in Inghilterra con la sua fidanzata americana Samantha. Il padre di Tom desidera fortemente che il figlio prenda il suo posto nell’azienda di famiglia, ma il ragazzo ha il sogno aprire una scuola di volo.

Su Iris alle 21.00 va in onda Giochi di potere. Il film del 2018 è diretto da Per Fly ed interpretato da Theo James. Il protagonista è Michael Sullivan, giovane funzionario delle Nazioni Unite. Il suo primo incarico è di assistente speciale di Pasha (Ben Kinglsey), alto funzionario dell’ONU incaricato di supervisionare il programma che permette all’Iraq di vendere petrolio in cambio di generi di prima necessità.

Stasera in tv 12 aprile – I film di Sky

Su Sky Cinema Uno va in onda alle 21.15 Divorzio a Las Vegas. La pellicola del 2020 è diretta da Umberto Carteni ed interpretata da Giampaolo Morelli e Andrea Delogu. Durante una vacanza studio in America, Lorenzo ed Elena, appena diciottenni, decidono di sposarsi a Las Vegas. Una volta adulti e ormai distanti, devono rincontrarsi per firmare le carte del divorzio.

Sky Cinema Family trasmette alle 21.00 Dolittle. Robert Downey Jr. interpreta il dottor John Dolittle, un veterinario con la capacità di comunicare con gli animali. Nella sua abitazione accoglie diverse specie per curarle, tra cui il pappagallo Polynesia, il gorilla Chee-Chee, l’orso polare Yoshi e molte altre creature. In seguito alla morte di sua moglie, saranno proprio le diverse creature ad aiutare il dr. Dolittle a superare il dolore.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Non è L’Arena 11 aprile, Piano Pandemico, caso AstraZeneca e Concorsopoli

Tutti gli argomenti di cui si occupa Massimo Giletti nella puntata odierna. Tra gli altri il piano pandemico.
Massimo Luciani

Pubblicato

il

Non è L'Arena 11 aprile
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non è L’Arena torna con la puntata di domenica 11 aprile. L’appuntamento è in diretta alle 20.30 su La7. Alla conduzione Massimo Giletti che riprende il suo posto dopo l’interruzione per le festività pasquali della scorsa settimana.

Non è L’Arena 11 aprile piano pandemico

Nella puntata di domenica 11 aprile Massimo Giletti e la sua squadra tornano sull’inchiesta del mancato aggiornamento del piano pandemico. Un evento di grandissima attualità. E mostrano per la prima volta in tv le conversazioni tra Ranieri Guerra, numero 2 dell’Oms, indagato per falsa testimonianza dalla Procura di Bergamo, e Silvio Brusaferro, ex capo dell’Iss e attuale membro del CTS ma non indagato. Se ne discute in studio con Pierpaolo Sileri, Sandra Amurri e Jessica Costanzo.

Non è L'Arena 11 aprile Massimo Giletti

Concorsopoli alla Regione Lazio

Tra i temi centrali del programma il caso “Concorsopoli” alla regione Lazio. Uno scandalo che ha scosso il Pd e ha portato alle dimissioni dell’ex presidente del Consiglio regionale, il dem Mauro Buschini. Intanto la Procura di Civitavecchia indaga. In studio Antonio Pasquini sindaco di Allumiere, il comune che ha bandito il concorso “incriminato” dalle cui liste sarebbero state selezionate e poi assunte persone vicine ad alcuni potenti consiglieri della Pisana. Partecipano al dibattito Chiara Colosimo e Luca Telese.

Il caso AstraZeneca e l’emergenza economica

Chi ha paura di AstraZeneca? Del clima di sfiducia diffusosi tra la gente, dopo l’ennesimo colpo di scena sull’età consigliabile per il vaccino anglo-svedese, se parla con Pierpaolo Sileri, Luca Pani, Gianluigi Paragone. Poi si passa a discutere sulle difficoltà della campagna vaccinale nelle Regioni, in particolare in Toscana e Calabria per capire chi rientra nella categoria “Altro”individuata dal governo nel piano vaccinale.

Anche questa settimana le telecamere di “Non è l’Arena” raccontano l’emergenza economica e sociale che sta infiammando le piazze italiane in questi giorni. In collegamento con Giletti da Firenze i fondatori del movimento #ioapro#. Se ne discute con Luca Barbareschi, Alessia Morani, Vauro, Daniela Santanchè e Giuseppe Ghisolfi.

Non è L’Arena 11 aprile la criminalità organizzata

Infine le inchieste sul mondo della criminalità organizzata. Da quella della procura antimafia di Roma denominata Petrol-mafie spa su Ana Bettz finita in carcere perché sarebbe stata in affari con diversi clan di camorra. A quella sui Travali e i Di Silvio, un clan di Latina che ha agito quasi del tutto indisturbato, con metodi molto simili a quelli dei Casamonica, gestendo spaccio di droga, estorsioni ed usura. In studio Nello Trocchia e Bernardo Bassoli.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere

Informazione

Stasera in tv 11 aprile 2021 tutti i programmi in onda

I programmi in onda sulle reti pubbliche e private, digitali e satellitari. Arriva Avanti un altro pure di sera.
Giancarlo Leone

Pubblicato

il

Stasera in tv 11 aprile 2021
Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Stasera in tv 11 aprile 2021. La seconda stagione della serie La compagnia del cigno è all’esordio su Rai 1. Su Canale 5, finito Live non è la D’Urso, inizia Avanti un altro pure di sera. Tornano i due talk della serata festiva. Ecco la programmazione completa per i programmi in onda questa sera.

Stasera in tv 11 aprile 2021 programmi Rai e Mediaset

Su Raiuno, alle 21.25, la fiction La Compagnia del Cigno 2. Due episodi. Il primo s’intitola, Il ritorno. Sono passati due anni dalla nascita della Compagnia e i ragazzi sono pronti ad affrontare nuove sfide. Al Conservatorio arriva un ex allievo, Teoman Kayà, maestro e violinista di fama, che deve dirigere l’orchestra preparata con passione da Luca Marioni (Alessio Boni).

A seguire, il secondo episodio, Verità nascoste. Irene sente che Luca le nasconde qualcosa sul rapporto con Teoman. C’è una frattura che divide i due maestri e che ha origini nel periodo in cui Irene era fidanzata con Teoman. I ragazzi sfruttano il tempo libero prima del concerto per aiutare Rosario a cercare il padre.

Su Raitre, alle 20.00, il talk show Che tempo che fa. Dagli studi Rai di Milano Fabio Fazio, affiancato da Filippa Lagerback e Luciana Littizzetto, conduce una nuova puntata del suo talk. Al Tavolo ritroviamo Nino Frassica, il mago Forest e Gigi Marzullo con le sue domande impossibili. Per contattare la redazione basta inviare una mail all’indirizzo: raitre.chetempochefa@rai.

Su Canale 5, alle 21.20, il quiz Avanti un altro! Pure di sera. Torna in prima serata, nella versione Vip, il divertente quiz condotto da Paolo Bonolis, affiancato come sempre da Luca Laurenti. Si parte con la sfida tra i reduci del GF Vip e alcuni opinionisti. Tra i protagonisti, Elisabetta Gregoraci, Patrizia De Blanck, Michele Cucuzza e Antonella Elia.

La7, Tv8, Real Time

Su La7, alle 20.35, l’attualità con Non è L’Arena. Massimo Giletti commenta con la ben nota carica polemica gli avvenimenti più caldi del momento. Nel mirino del conduttore, in particolare, le contraddizioni che hanno scandito finora la campagna vaccinale anti-Covid.

Su Tv8, alle 21.30, il reality Bruno Barbieri – 4 Hotel. Bruno Barbieri è in Tuscia, suggestiva zona tra Toscana, Umbria e Lazio per assegnare il titolo di miglior hotel-dimora storica. In gara l’Antico Borgo di Sutri, il Castello di Proceno, la Residenza Palazzo Fortuna e il Palace Hotel Relais Falisco.

Su Real Time, alle 21.25, il reality Ti spedisco in convento, con Suor Daniela. Prosegue il viaggio spirituale delle cinque protagoniste. Tra suore e ragazze si crea un rapporto sempre più forte, ma non tutte sono pronte ad aprirsi fino in fondo. Una di loro prende una decisione.

Stasera in tv 11 aprile 2021 i film in onda

Su Rai 4, alle 21.20, il film thriller del 2002, di Adrian Lyne, Unfaithful – L’amore infedele, con Diane Lane, Richard Gere. Una donna sposata viene travolta dalla passione per un uomo molto più giovane. Il marito, scoperta la verità, decide di affrontare il rivale, ma la situazione precipita.

Su Rete 4, alle 21.25, il film drammatico del 2012, di Robert Zemeckis, Flight, con Denzel Washington, Nadine Velazquez. Il pilota di linea William Whitaker (Denzel Washington) compie un atterraggio di fortuna salvando molte vite. Inizialmente viene acclamato come un eroe. Poi, però, finisce nel mirino della commissione d’inchiesta. Emerge infatti che al momento dell’incidente era sotto gli effetti di alcool e droga.

Su Italia 1, alle 21.20, il film fantastico del 2014, di Bryan Singer, X-Men – Giorni di un futuro passato, con Hugh Jackman. I mutanti stanno per socombere, braccati dalle Sentinelle create dal dottor Trask (Peter Dinklage) che minacciano lo stesso Magneto (Ian McKellen). Per garantire un futuro alla razza, il professor Xavier (Patrick Stewart) invia Logan (Hugh Jackman) nel passato a concordare una strategia con i giovani X-Men.

Su Iris, alle 21.00, il film drammatico del 2001, di Gillian Armstrong, Charlotte Gray, con Cate Blanchett. Durante la Seconda Guerra Mondiale la scozzese Charlotte Gray decide di trasferirsi in Francia per entrare nella Resistenza. La donna spera così di ritrovare il fidanzato.

Su Paramount Network, alle 21.10, il film drammatico del 2008, di Mark Herman, Il bambino con il pigiama a righe, con Asa Butterfield. Un ufficiale nazista viene trasferito con la famiglia in campagna. Lì il figlioletto Bruno stringe amicizia con un bambino che però vive dietro una recinzione di filo spinato.

Su Sky Cinema Due, alle 21.15, il film drammatico del 2016, di Paul Verhoeven, Elle, con Isabelle Huppert. Michèle viene aggredita in casa da uno sconosciuto, ma non denuncia il fatto. Quando l’assalitore torna alla carica, decide di instaurare con lui una sorta di pericoloso gioco.


Condividi su
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere
Advertisement

Seguici su:

Di tendenza

Maridacaterini.it è una testata giornalistica iscritta al registro della stampa del tribunale di Roma, al numero 187/2015 - P.Iva 05263700659 – Tutti i diritti riservati

Copyright © 2021 www.maridacaterini.it