Rai estate 2018 | i primi top e flop della programmazione


Estate 2018 | il meglio e il peggio della programmazione. Un primo bilancio dell'estate delle reti di viale Mazzini. Crolla negli ascolti Il Supplente con la gestione di Flavio Insinna. Un dato da non sottovalutare.


Sono iniziati, nel mare di repliche che contraddistingue l’estate televisiva, alcuni nuovi programmi e versioni estive di contenitori come La vita in diretta ed UnoMattina Estate. Anche Agorà su Rai 3 ha cambiato conduttrice e Serena Bortone ha lasciato il posto a Monica Giandotti dallo scorso 25 giugno.

Inoltre sono tornate su Rai 1, anche se in una diversa collocazione oraria, Quelle Brave Ragazze…, Reazione a Catena con la conduzione di Gabriele Corsi al posto di Amadeus che invece ha condotto quattro puntate di Ora o mai più il venerdì su Rai 1 in prima serata.

Abbiamo assistito anche ai Wind Music Awards 2018, mentre Rai 2 ha sperimentato il nuovo format Il Supplente.

Ed è proprio da Il Supplente che cominciamo la nostra analisi sulle proposte estive delle tre reti Rai.

Il factual era basato sulla presenza in una classe di un istituto superiore, di un personaggio del mondo dello spettacolo o dell’informazione che prende il posto del docente effettivo della classe e fa agli studenti una lezione particolare su argomenti da lui scelti.

Nelle prime puntate abbiamo visto rispettivamente Roberto Saviano e Mara Maionchi, J-Ax ed Enrico Mentana. Nell’ultimo appuntamento invece il docente è stato Flavio Insinna. Un’analisi dei dati mostra subito il crollo de Il Supplente con la gestione di Flavio Insinna. Il programma infatti è passato da oltre il 7% di share che aveva ottenuto nelle prime due puntate al 4,8% della terza. Segno inequivocabile che Insinna non ha intercettato il gradimento del pubblico. Segnale che i vertici Rai dovrebbero tener presente perché hanno affidato ad Insinna la gestione della nuova edizione de L’Eredità al posto dell’amatissimo Fabrizio Frizzi.

UnoMattina Estate conserva il proprio pubblico con Valentina Bisti e Massimiliano Ossini: bisogna sottolineare che la Bisti si presenta sicura del proprio mestiere essendo una giornalista del TG1. Ossini invece ha ancora molto da imparare perché passato dall’intrattenimento all’informazione in diretta.

Quelle Brave Ragazze… sono tornate su Rai 1 alle 10:00 del mattino lasciando il day time pomeridiano dello scorso anno. La share oscilla tra il 12 e il 15%. L’insieme delle quattro conduttrici appare ancora abbastanza caotico, come caotica è la scelta dei contenuti. Ricordiamo che le padrone di casa sono Veronica Maya, Mariolina Simone detta La Mario, Valeria Graci e Arianna Ciampoli riconfermate dallo scorso anno.

Reazione a Catena vive momenti di alternanza per quanto riguarda gli ascolti. Infatti il gioco sulla lingua italiana quest’anno è condotto da Gabriele Corsi, un volto sconosciuto a Rai 1 ma noto sulle TV digitali e satellitari.

L’ex componenti del Trio Medusa non ha ancora intercettato completamente il gradimento del pubblico. Ricordiamo che lo zoccolo duro di Rai 1 ha un’età non più giovanissima ed è soprattutto abitudinario. Corsi non ha ancora l’aplomb del personaggio Rai, anche se aveva condotto in passato Boss in incognito.

Amadeus aveva lasciato Reazione a Catena proprio per le quattro puntate di Ora o mai più che, venerdì 29 giugno, si sono concluse su Rai 1. Il nuovo show di prima serata coniuga atmosfere da amarcord a motivi da Tale e Quale Show. Non a caso il format è stato ideato da Carlo Conti. Dopo l’esordio il programma ha perso 5 punti di share, riuscendo però sempre a vincere la puntata del venerdì in un panorama televisivo dominato dai mondiali di calcio 2018.

Agorà estate ha sperimentato la nuova conduzione di Monica Giandotti che cerca di non far rimpiangere la sicurezza di Serena Bortone. Finora sembra esserci riuscita perché gli ascolti si mantengono stabili e le danno ragione.

Delusione in fine per i Wind Music Awards 2018 che hanno raggiunto un malinconico 19% nelle prime due puntate. La terza invece condotta da Federico Rossi e Marica Pellegrinelli si è attestata su un altrettanto malinconico 13% di share. La moglie di Eros Ramazzotti non è riuscita a dare un’impronta personale alla sua conduzione ed a convincere il pubblico.



0 Replies to “Rai estate 2018 | i primi top e flop della programmazione”

Lascia un commento

Riempi tutti i campi per lasciare un tuo commento. Il tuo indirizzo non verrà pubblicato

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*